e se cambiassimo il mondo?

Post n°1645 pubblicato il 14 Febbraio 2020 da ormalibera
 

La lancio così, solo un pensiero. E se ci mettessimo in testa di diventare civili sul serio ed evolverci?


E se decidessimo di far scomparire quello sparuto gruppo di super ricchi e straricchi e con i loro soldi eliminassimo la povertà e la miseria?

Non con la scempiaggine del comunismo, ma con l'intelligenza di esseri viventi davvero evoluti.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

restiamo calmi

Post n°1644 pubblicato il 28 Gennaio 2020 da ormalibera
 

Ancora sul coronavirus, riguarda tutti. Nessuno escluso. Pensavo a quanti ne può infettare una persona che si ritiene sana, 14 giorni di incubazione sono tantissimi. 

Trasporti pubblici, ristoranti, cinema, teatri, strade, piazze quante persone può avere a meno di un metro? E se il contagio avvenisse a più di un metro di distanza?

Poco importa la mortalità, quando andiamo su contagi a molti zeri allora anche l'1% diventa da decimazione. 

Spero che non subentri il panico. Dovremmo restare tutti calmi, con le dovute precauzioni, ma calmi. 
Affrontare questo evento come una prova. Apprendere dagli errori, e ricominciare. 

Non so cosa accadrà, temo che nessuno lo sappia veramente. Ma mi è venuto anche in mente una cosa orribile: e se non fosse uscito per errore dal laboratorio? lo so, è assurdo. Eppure il dubbio mi è sorto.

Ma non è questo l'importante. Ciò che conta è affrontare questo evento riportando alla consapevolezza la nostra capacità di superare gli ostacoli.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

coronavisur e noi

Post n°1643 pubblicato il 27 Gennaio 2020 da ormalibera
 

L'umanità è a rischio? No, non lo credo. In attesa degli sviluppi non ci resta che riflettere.


Se il ministro cinese dice  che può diventare più forte vuol dire che lo è già. 
Naturale o artefatto umano, qualsiasi sia la percentuale di sopravvivenza la diffusione a macchia d'olio fa pensare a una decimazione dell'umanità. 

Niente allarmismi, Madre Natura fa il suo lavoro. E se è di natura artificiale, resta il detto "sputa in cielo che in faccia ti va".  

A me ha fatto più paura quando ho sentito che ha qualcosa dell'HIV e della sars. 
Questo vuol dire che potrebbe avere una incubazione anche di mesi, e che resta nell'organismo anche di chi sopravvive. 

I virus si evolvono, mutano, e avremmo una spada di Damocle per molto ma molto tempo. Ce la siamo cercata, inutile piangere sul latte versato. Guardiamo la Realtà e rinsaviamo.

Abbiamo fatto troppi danni per compiangere la nostra sorte, restiamo lucidi e affrontiamo le conseguenze delle nostre scelleratezze.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

corona virus

Post n°1642 pubblicato il 26 Gennaio 2020 da ormalibera
 

L'apocalisse per milioni di cinesi è vicina. Ci sono già dentro. 

Due ospedali da costruire in meno di 10 giorni, Xi Jinping dice che la situazione è grave. Quarantena per quasi 60 milioni di cinesi, (l'intera Italia). 


Temo che stiamo per affrontare l'inimmaginabile. Un laboratorio militare nella città, se il virus è riuscito a oltrepassare le rigide sicurezze, dovremmo prepararci ad affrontare qualcosa che non appartiene a Madre Natura ma c'è lo zampino dell'uomo. 

Comunque vadano le cose dovremmo imparare da questa tragedia. Imparare che non siamo padroni del mondo ma i suoi custodi. 
Ad un tg ho sentito che qualcuno ipotizzava 30 milioni di morti in pochi mesi. Apocalisse? forse. Per adesso il mio cuore piange per quelle persone alle quali è stato (spero provvisoriamente) strappato il futuro, la speranza. 

Il mio pensiero va a quei 60 milioni che si sentono rinchiusi come polli in una stia. 
L'uomo ha smarrito sé stesso, ha perso la luce che doveva illuminare il suo cammino. Nell'ultimo secolo abbiamo fatto più danni che un meteorite.

Guardiamo la realtà e cerchiamo il nostro posto su questa scacchiera. Nulla accade per caso, forse dobbiamo imparare come si fa a tornare esseri umani consapevoli.

Un grande abbraccio a tutti.



se vedete questo video è da brivido, l'ho ascoltato tutto, meglio guardare in faccia la realtà che bendarsi gli occhi
.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

auguri

Post n°1641 pubblicato il 18 Dicembre 2019 da ormalibera

Non amo più le festività come un tempo, non le attendo più con ansia e gioia come un tempo. Cambiamo, per fortuna. La sola gioia è riunirci in famiglia, stare con i miei figli.


Il mondo intorno a noi sembra sul punto di implodere o esplodere, di certo non stiamo navigando verso lidi beati. Ma ho letto che quando sta per sorgere l'alba la notte diventa più oscura. 

Prepariamoci a una nuova alba.

Spero di tornare sul blog, ma vi anticipo gli auguri, Gioia e Serenità in uno all'Amore siano nei vostri cuori e avvolgano le persone a voi care.
Un grande abbraccio.
maria

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

olivi secolari e millenari

IO STO CON IL POPOLO SALENTINO, NO all'ERADICAZIONE degli ALBERI d'OLIVO

 

Ultime visite al Blog

getaway0prolocoserdiananinograg1ormaliberadaunfiorealf.cosmosamore_eluceje_est_un_autreITALIANOinATTESAelrompido5surfinia60se_forse_maiditantestelleamici.futuroieri
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 121
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 
 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

che splendido segnale stradale

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di corre il rischio di vivere i propri sogni ciascuno con il proprio talento

 

"L’unico vero “peccato”  è morire prima d’esser morti consegnandosi alla speranza evanescente di un “altro mondo”,
perchè l’unico significato, l’unica verità sta nel Verbo della Vita:

 

 

da ricordare

vivere con amore è occuparsi delle cose quotidiane con infinita tenerezza".

 

Ognuno di noi ha un paio d'ali,ma solo chi sogna impara a volare.

 

preso da un'amico

Strana Maestra, la Vita: ciò che ti insegna ti serviva sempre molto tempo prima

 

Crescere vuol dire accettare di abbandonare quel che ci è servito ieri, oggi solo un peso,

inutile zavorra

 

credere non è sapere, informazione non è conoscenza

 

da ricordare

vivi come se fosse l'ultimo giorno, pensa come se fossi eterno, perchè il sonno della ragione genera mostri

 

da un giovane amico

Cerca qualcuno che ti faccia sorridere, non ridere, perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornata buia.

 

questa non è una testata giornalistica

questo blog non rappresenta una testata giornalistica perché aggiornato senza alcuna periodicità, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/01. Ove ci fossero immagini o testi che violino i diritti d'autore, su richiesta saranno rimossi immediatamente.

 

 

 

considerazioni da un blog amico

Il CREDERE tranquillizza,ma in modo superficiale,percio si ha bisogno di tante persone per rafforzarlo. E'la più potente DROGA, altera la realta,con le proprie fantasie,soltanto perchè si e paurosi dell"IMMENSITA DELLA VITA

 
Profezia degli Indiani Cree
Solo dopo che l'ultimo albero sarà stato abbattuto.
Solo dopo che l'ultimo fiume sarà stato avvelenato.
Solo dopo che l'ultimo pesce sarà stato catturato.
Soltanto allora scoprirai che il denaro non si mangia
 

La legge della montagna: aiuta il tuo prossimo ma solo dopo aver messo in sicurezza te stesso.