AURORA BOREALE

alla ricerca della mia aurora boreale

 

GIUGNO 2010

Invece di preoccuparci, spaventarci, passivamente dobbiamo essere noi gli artefici del nostro successo

 

La PAURA "non è reale"

 

 

SCOPO KARMICO

Trovare un equilibrio tra le proprie reaponsabilità pratiche verso i faliliari e la propria libertà e indipendenza psicologica dalle sicurezze materiali

 

I MIEI LINK PREFERITI

«è chiamato PUSILLANIME soprattutto colui che,
DEGNO DI GRANDI COSE, SI RIFIUTA DI OCCUPARSENE 
e attende ad altre meno importanti».
Tommaso d'Aquino

 

SE TI CAPITANO SOLO COSE BRUTTE,
SMETTILA DI FRIGNARE
E COMINCIA A PRETENDERE QUALCOSA DI PIU'!

 

CI VUOLE TIGNA!!!

Cos'è 'sta TIGNA? Non è testardaggine, è molto di più, non è cattiveria, perchè non è uno status, bensì un modus operandi innato.

LA SPICCATA ATTITUDINE A MARTELLARE IL MIO PROSSIMO QUALORA MI NEGHI LA POSSIBILITA' DI POTER FARE UNA COSA CHE VOGLIO E CHE RITENGO SACROSANTA!

Ottenere qualcosa grazie a tanta tenacia.
Una qualita' piu' sofferta e meno cieca della testardaggine,
qualcosa di piu' ostinato della perseveranza,
di piu' ragionato della pura insistenza.

 

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

 

 

rassodare i glutei..

Post n°101 pubblicato il 20 Aprile 2010 da ChiaraDamiani

 
 
 

da ricordare....

Post n°99 pubblicato il 07 Aprile 2010 da ChiaraDamiani

1. Per motivare bisogna essere motivati
Tanti allenatori pretendono e si attendono che il loro team sia sempre motivato, indipendentemente da come l’allenatore si sente o si comporta. Impossibile motivare senza essere motivati. Arrivate all’allenamento prima degli altri? Siete sempre entusiasti, positivi, con qualche buona notizia da comunicare a tutti? Avete un obiettivo ben fissato in mente? Se sì, allora potrete comunicare la vostra motivazione. In caso contrario, non riuscirete mai nel vostro intento di avere un gruppo affiatato a vostra disposizione.


2. Ogni motivazione richiede un obiettivo
Senza uno specifico obiettivo non esiste motivazione. La motivazione infatti comporta un impegno rivolto al futuro e, senza un obiettivo, viene a mancare lo scopo. In realtà non solo sono ben poche le persone che si pongono degli obiettivi, ma spesso le persone non hanno neanche delle speranze di miglioramento. Niente propositi, niente traguardi, nessuna aspirazione di fare od ottenere qualcosa. E, quando non si hanno speranze né obiettivi, sopraggiunge inevitabile l'apatia, il peggiore nemico della motivazione.


3. La motivazione deve essere continua
Ma non basta. La motivazione è un processo continuo, non un problema da affrontare una volta all'anno. Come viene effettuata la manutenzione periodica di un veicolo, così è necessario "rabboccare" periodicamente la nostra e la motivazione altrui. Come? Cercando di ripresentare il più spesso possibile le circostanze che ci hanno dato la carica in certi momenti. A volte è sufficiente richiamarle alla memoria, per ottenere subito un effetto positivo.


4. Ogni motivazione deve essere accompagnata da un apprezzamento
Infrangete questa legge e nessuno intorno a voi si sentira più motivato. I riconoscimenti possono assumere le forme più diverse: da un trattamento cordiale a una lettera di ringraziamento. Sentirsi apprezzato è un bisogno assoluto per chiunque. Un complimento genuino gratifica e motiva una persona più di qualunque altro incentivo.


5. La partecipazione è motivante
Spesso le persone sono più motivate sul lavoro se sono meglio utilizzate piuttosto che meglio trattate. Se ci si sente coinvolti, è molto più facile mettere energia in ciò che si fa. E' importante far partecipare più numerose persone possibile a piani, traguardi, obiettivi. Se avete delle idee, ricordatevi che non dovete soltanto comunicarle; dovete invece assolutamente venderle, in modo che chi vi ascolta le faccia proprie.


6. I progressi sono utili per motivare
Quando ci si vede progredire, la motivazione cresce. E, ovviamente, gli insuccessi e gli arretramenti fanno perdere motivazione. E' lo scoramento che deriva dal timore di ciò che ancora potrebbe andare male. Che si tratti della nostra vita privata o nello sport, un qualsiasi progresso mette voglia di andare avanti. E' umano. Questa legge va utilizzata, padroneggiata e programmata per sfruttare ogni piccolo progresso in termini di motivazione.


7. La competitività motiva solo quando si può vincere
Una competizione motiva una persona solamente se questa ritiene di avere almeno una possibilità di successo. Incentivi, premi, gare e sfide servono solo se davvero tutti sentono di poter raggiungere l'obiettivo. Altrimenti si accresceranno i risultati dei soliti noti (anche se sono i migliori). Sfidate le persone a raggiungere qualcosa che valga la pena di essere raggiunta e, nove volte su dieci, ce la faranno.


8. Ciascuno ha il suo detonatore motivazionale
Ciascuno di noi è dotato di un detonatore motivazionale, ma non sappiamo quando la miccia potrà accendersi. Non è conveniente spingere una persona a compiere un'attività, o migliorare le sue prestazioni, se prima non abbiamo studiato a fondo quali sono i principi che spingono questa persona a migliorarsi. Ciascuno di noi ha un "punto infiammabile" e il motivatore abile deve essere in grado di riconoscere qual è in ciascuno di noi.

 
 
 

Ho vinto qualche cosa?

Post n°98 pubblicato il 07 Aprile 2010 da ChiaraDamiani

 
 
 

ore 7:36

Post n°97 pubblicato il 06 Marzo 2010 da ChiaraDamiani

sono all'opera molto prima del solito.

spero di studiare molto questa mattina

buona giornata a tutti

e buon fine settimana

 

 
 
 

...la strada per diventare quello che voglio...

Post n°96 pubblicato il 05 Marzo 2010 da ChiaraDamiani

questa è la strada per diventare quello che voglio.....
ma io cosa voglio veramente?
mi pesa studiare perchè dovrei lavorare
se lavoro non riesco a studiare
(....ma tanto il lavoro non si trova....)

cosa voglio veramente???
ho iniziato l'università.....
quando inizio qualcosa non sto bene se poi non porto a termine questo qualcosa....
se mollassi....sentirei per sempre il peso di questa cosa incompiuta sulla coscienza

cosa voglio veramente????
laurearmi il più presto possibile
1- per togliermi questo pensiero dalla coscienza e dalla testa
2- per poi dedicarmi principalmente alla ricerca di un lavoro
3- per passare più tempo con il mio amore

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: ChiaraDamiani
Data di creazione: 06/07/2009
 

ESAMI

 

Non fare finta che la paura non ci sia. Convivi con lei, il giorno dell'esame ammetti con te stessa che la stai provando, che sei fragile e che tutto quello che succederà quel giorno sarà grasso che cola, qualcosa di non preventivato.
Riuscire a superare il blocco e l'ansia proprio perchè non si ha nulla da perdere.

 

 

la RESILIENZA PSICOLOGICA è la capacità di persistere nel perseguire obiettivi sfidanti, fronteggiando in maniera efficace le difficoltà e gli altri eventi negativi che si incontreranno sul cammino.
Il verbo "persistere" indica l’idea di una motivazione che rimane salda. Di fatto l’individuo resiliente presenta una serie di caratteristiche psicologiche inconfondibili: è un ottimista e tende a "leggere" gli eventi negativi come momentanei e circoscritti; ritiene di possedere un ampio margine di controllo sulla propria vita e sull’ambiente che lo circonda; è fortemente motivato a raggiungere gli obiettivi che si è prefissato; tende a vedere i cambiamenti come una sfida e come un’opportunità, piuttosto che come una minaccia; di fronte a sconfitte e frustrazioni è capace di non perdere comunque la speranza.

(www.pietrotrabucchi.it)

 

 

“l’allenamento è la rappresentazione della speranza” Eddy Ottoz . Allenarsi infatti comporta il darsi attivamente degli obiettivi, credere che sia possibile raggiungerli, impegnarsi per farlo; superare imprevisti, impasse, frustrazioni ed infortuni; essere disciplinati, mantenere alta la speranza e la motivazione.

 
Kung fu panda
"Mollare, non mollare. Spaghetti, non spaghetti. Ti proccupi troppo di ciò che
era e di ciò che sarà. C'è un detto... ieri è storia, domani è un mistero, ma oggi
è un dono: per questo si chiama presente."

 

 

RICORDA

felix --- rassicurare

 

"STUDIARE E' L'UNICA ARMA CHE HO A DISPOSIZIONE"

 

"Non esistono amori impossibili,
esistono solo innamorati pigri."

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

sr.79federicaperla2015psicologiaforensethinkpink82dbrtransportDIAMANTE.ARCOBALENOroberta28.taNeVeRmInD89CreepyDollqwertyudgj13emmerre85dolcelisir2064catello83saturnina_958unamamma1
 

ULTIMI COMMENTI

come si fa?????aiutoooooooo!!!!io ogni giorno mi dico...
Inviato da: francescamarti1
il 06/05/2010 alle 16:54
 
grazie x l'incoraggiamento :)
Inviato da: ChiaraDamiani
il 25/03/2010 alle 19:16
 
non sono sicura di capire a cosa ti riferisci
Inviato da: ChiaraDamiani
il 25/03/2010 alle 19:15
 
eh sì, sono in stallo
Inviato da: ChiaraDamiani
il 25/03/2010 alle 19:15
 
grazie :)
Inviato da: ChiaraDamiani
il 25/03/2010 alle 19:14
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CUCINA

 

BAGNO

 

MINI CLUBMAN