Creato da ciaodaf3 il 28/09/2008

microtesla space

Astronautica e scienza, appunti e piccole ricerche personali.

INDICE DEL BLOG 1

Questo post vuole essere un riepilogo di tutto il blog.

post 01: Prima passeggiata cinese nello spazio

post 02:Scheda di tutte le navette spaziali pilotate costruite e usate dall'uomo

Post 03: Tavola con rappresentazione comparativa in scala delle navette di Usa URSS/Russia e Cina

Post 04: Breve descrizione e storia delle navette attualmente utilizzate

Post 05: Primo post di confronto tra Space Shuttle americano e Shuttle sovietico (Buran),in questo e nei post su questo argomento si analizzano brevemente caratteristiche, storia, finalità ecc.

Post 06:Secondo post di confronto tra Space Shuttle USA e Shuttle sovietico. C'è anche una tavola grafica appositamente realizzata per illustrare alcune differenze.

Post 07: Post che parle del programma spaziale Nasa Constellation che sostituirà il programma Space Shuttle

Post 08: Post sulla nuova capsula spaziale Orion della NASA

Post 09: Altro post su Orion

Post 10: Segnalazione di info su Orion

Post 11: In questo post un disegno mostra la distanza della Terra dalla Luna mettendo in scala Luna Terra e distanza. La Luna appare molto più distante di quanto si pensi comunemente. Si parla anche di un progetto spaziale indiano.

Post 12: I motivi che hanno spinto l'uomo a viaggiare nello spazio; come ci siamo riusciti e perchè.

Post 13: Il lato segreto e quello più oscuro della conquista dello spazio.

Post 14: Auguri di buon 2009

Post 15: La fragilità del nostro pianeta: un grafico illustra quanto è sottile l'atmosfera in cui vivono tutte le spacie viventi, la biosfera.

Post 16: Confronto tra alcune caratteristiche delle capsule Apollo e delle capsule Orion.

Post 17: Segnalazione di alcuni video delle Stazione Spaziale Internazionale ISS.

Post 18: Si formulano alcune ipotesi sul perchè della costruzione di una navetta tanto complessa quale è stata la navetta Shuttle.

.

 

INDICE DEI POST 3

Post 30: Motivazioni sulla forte perplessità rispetto alla possibilità di un viaggio umano su Marte con la capsula Orion.

Post 31: La NASA studia il modo di consentire agli astronauti di uscire dalla capsula al vuoto cosmico, superando le difficoltà imposte dall'architettura della futura navetta.

Post 32: Varie alternative allo Shuttle furono prese in esame durante lo sviluppo del costosissimo e fallito progetto della navetta ad unico stadio. Si giunse infine alla soluzione della capsula Orion simile alla vecchia Apollo. Tutavia alcuni progetti potevano essere più economici e funzionali, o comunque almeno curiosi. E sono tuttora proposte da alcuni tecnici. E' il caso dello Shuttle senza ali.

Post 33: Molte potenze emergeti hanno avviato programmi spaziali. E' il caso della Cina che già manda uomini nello spazio, ma anche dell'india che sta avendo grandi successi con le sue sonde ed i suoi satelliti. Questo paese ha nel cassetto anche il sogno di una navetta spaziale riutilizzabile pilotata simile allo Shuttle.

Post 34: Lo sbarco lunare: se è falso è un capolavoro artistico della finzione cinematografica. Dubbi, perplessità e riflessioni sull'ipotesi del complotto lunare. Cosa torna e cosa non torna in questa teoria.

Post 35: Rarissimo e incredibile filmato mostra una delle fasi più complesse, misteriose e segrete delle missioni Apollo: Le manovre (così pericolose e complesse sulla Luna da lasciarci perplessi) per sganciare il Lunar Rover dal LEM. Qui il link al video.

Post 36: Ci si domanda dove fossero alloggiati nella piccolissima capsula di rientro dell'Apollo i grandi quantitativi di pietre lunari raccolte e come il loro peso abbia influito sulle fasi di rientro frenate da paracadute.

 

I MIEI LINK PREFERITI

°*°*°*°*°*°*°*°*°

Comunicazioni

In questo blog inserisco le mie ricerche personali, gli argomenti trattati possono essere uno spunto per ulteriori approfondimenti.

18-10-08

Il post numero 4 è stato aggiornato e corretto nella parte che riguarda la navetta Space Shuttle.

Ciao.

29-09-08

Poichè questo blog è in fase di allestimento e a causa del fatto che ogni singolo post viene completato in diversi giorni, è stato deciso di non abilitare i commenti.

Vi ringrazio per avere visitato questo blog.

Ciao e a presto.

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

AREA PERSONALE

 

 

« Anche l'India verso la ...Il lato segreto della co... »

Viaggiare nello spazio, come e perchè.

Post n°12 pubblicato il 25 Dicembre 2008 da ciaodaf3

Riassumo la storia dei programmi spaziali.

L'esigenza di conquistare lo spazio nasce per finalità militari, tuttavia molti ingegneri, scienziati e politici sfruttano l'occasione per portare avanti programmi di ricerca con ricadute civili. Per contro, i militari, trovano utile la ricerca civile, sia perchè in grado di sviluppare tecnologie utili militarmente, sia per l'interesse ed il consenso che le possibili ricadute civili portano ai programmi spaziali.

I politici capiscono ben presto che gli enormi costi dell'esplorazione spaziale saranno meglio tollerati dalla popolazione se la gente si entusiasma al progetto.

Ben presto, nell'ambito della guerra fredda, la corsa allo spazio viene presentata come una gara agonistica tra super potenze, diventando formidabile strumento di propaganda sia ad est che ad ovest.

Quando la guerra fredda finisce e l'interesse generale per le missioni cala, ormai le implicazioni nella vita civile e nell'ambito militare sono così radicate che le missioni proseguono. Oggi possiamo dire che in fondo il volo umano nello spazio è stato più utile alla scienza che alla guerra. Per scopi bellici sono stati alla fine molto più vantaggiosi i satelliti artificiali, mentre per compiere esperimenti scientifici in assenza di gravità è importantissima la presenza umana.

La prima navetta abitata della storia fu lanciata dall'URSS. Gli americani rimasero sempre sostanzialmente indietro nell'esplorazione dello spazio fino a quiando non riuscirono a sbarcare sulla Luna, cosa che ai sovietici non riuscì, nonostante gli sforzi profusi a causa del fallimento del razzo vettore N1.

Tuttavia la navetta Apollo che portò l'uomo sulla luna era peggiore della contemporanea Soyuz russa. Cessato il programma lunare gli americani tentarono di tirare avanti con l'Apollo ottenendo scarsissimi risultati (l'Apollo a differenza della Soyuz non aveva un vano laboratorio oltre quello adibito al pilotaggio e non era utile per esperimenti in orbita). Mentre si consumava il flop della stazione spaziale Sky-Lab (rudemente ricavata all'interno del fusto dell'ultimo stadio di un vettore Saturno V avanzato dopo la sospensione dei viaggi lunari, i sovietici andavano e venivano dalle loro avanzatissime e spaziose stazioni spaziali.

Tutto ciò era dovuto all'eccezionale potenza del loro vettore, ancora identico a quello che portò in orbita Gagarin, e capace di trasportare carichi pesantissimi (anche se impossibilitato a raggiungere la Luna).

L'America aveva sviluppato il potentissimo vettore Saturno che però, stranamente, dopo le missioni lunari (durante le quali trasportava capsula apollo, modulo di servizio, LEM ecc), non serviva più a niente altro che a trasportare la capsula apollo con modulo di servizio, o al massimo se stesso, visto che il laboratorio Sky-lab era solo il fusto del 3 stadio del razzo stesso.

Ora qualche dubbio sinceramente viene, infatti è possibile che un razzo così potente non potesse trasportare niente di più? Possibile che non fosse possibile trasportare una base spaziale tipo quelle sovietiche?

Forse gli americani non erano interessati o non avevano risorse in quel periodo, infatti si stavano dedicando alacremente ad un programma molto ambizioso, la navetta planante riutilizzabile Space Shuttle, che segnerà il definitivo superamento della tecnologia spaziale americana su quella sovietica che tentò una risposta senza riuscirci.

Tuttavia tirando le somme, possiamo dire che i sovietici con le loro basi spaziali a bassa quota (l'ultima fu la Soyuz) abbiano sviluppato un approccio allo spazio più metodico e razionale che ha poi dato risultati scientifici importanti, sviluppando tecnologie per lo spazio solide, valide e durature che hanno ottenuto risultati altissimi con costi tutto sommato limitati.

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/microtesla/trackback.php?msg=6181278

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

ULTIME VISITE AL BLOG

marco.barbutiraffa1234571gmc74SUNRISE1974loris.79stefanorossi66maxpan27dominazionibabilonia10graficamorramaurissimo1giacalone.patriziaponti1956ciaodaf3
 

LUMINARY 131 IL PROGRAMMA DELLE MISSIONI APOLLO.

Il programma che gestiva le missioni Apollo dirette verso la Luna si chiamava LUMINARY.

Gruppi di storici e studiosi ne stanno ricercando le tracce e ricomponendo i frammenti e le copie ritrovate o conservate per restituire un quadro completo di un evento storico di straordinaria importanza.

Per quanto si tratti di un argomento estremamente complesso e di difficile comprensione per chi, come il sottoscritto, non è del settore, in questo blog che parla di astronautica mi sembrava giusto segnalarlo.

Per trovare informazioni su questo "antico" software, digitate sul vostro motore di ricerca preferito le parole "Computer Program LUMINARY 131" e tra i vari risultati troverete qualche informazione. Ma vi consiglio di inserire la frase senza virgolette per ottenere un numero maggiore di risultati. Altrimenti compariranno solo un ottimo sito NASA in inglese molto approfondito ed il mio blog che cita soltanto questo software.

Diversamente compariranno logicamente molti più risultati, alcuni interessanti.

Ciao.

 

COME L'URSS TENTÒ DI RAGGIUNGERE LA LUNA

http://www.youtube.com/watch?v=PoYPxuCPY2U

L'Unione Sovietica profuse grandi sforzi per raggiungere la Luna, prima o contemporaneamente all'America.

Il programma Apollo si serviva del gigantesco Saturno V, l'Unione Sovietica realizzò l'altrettanto faraonico N1. Tuttavia questo vettore non raggiunse mai lo spazio ed esplose sempre in volo a causa dei mai risolti problemi tecnici al primo stadio.

Si tratta di uno dei progetti spaziali più segreti della storia dell'astronautica, venuto alla luce recentemente. Molti particolari di questo progetto sono venuti alla luce solo grazie ad Internet.

Ho trovato su You tube un video nel quale, un'ottima animazione garfica, illustra il razzo N1 ed il modulo sovietico di sbarco lunare, vi fornisco qui sotto il link relativo.

Ciao e a presto.

http://www.youtube.com/watch?v=PoYPxuCPY2U

 

COSMONAUTI FANTASMA

In questo video è possibile ascoltare la voce di uno dei "cosmonauti fantasma" captata dai fratelli Judica Cordiglia che, secondo molti studiosi, testimoniarono l'esistenza di missioni sovietiche fallite e tenute segrete. La voce era di una cosmonauta in grave difficoltà, nonostante quel giorno nessuno dovesse trovarsi nello spazio. Il video allegato non ha però alcuna relazione con la registrazione, quindi dovete considerare soltanto l'audio dal punto di vista storico scientifico.

Tutte le registrazioni sono riportate sul sito di "Focus" all'indirizzo che vi segnalo qui di seguito: http://www.focus.it/Scienza/spazio/multimedia/I_cosmonauti_perduti.aspx

cliccate su "versione italiana", poi nella finestra che si apre cliccate sulla scritta play in basso, ve lo preciso perchè è così piccola che potrebbe passare inosservata; comparirà comunque un testo, al termine di questo testo che spiega la vicenda cliccate sulla scritta "ascolta i file audio" e finalmente si accede ad una grafica con tante sfere ognuna delle quali attiva un file audio. Una faticata ma alla fine ci si fa...