Creato da middlemarch_g il 24/01/2008
'Fallisci meglio' è il mio secondo nome
 

 

« Occasioni perse per conc...Underneath »

Hope

Post n°200 pubblicato il 15 Agosto 2008 da middlemarch_g
 

La prima volta che ho visto Un’altra donna avrò avuto forse 26 anni. Me lo ricordo bene, perché sui titoli di coda ho cominciato a piangere. Quel tipo di pianto lento, inesorabile, dotato di vita propria, di cui prendi coscienza con sorpresa solo dopo un po’. Ma guarda. Sto piangendo.

E’ un genere di pianto molto istruttivo. Vuol dire che qualsiasi cosa sia stato a provocarlo, sta parlando di te. Ma non da fuori. Da dentro. E non è una cattiva idea provare a domandarsi di cosa si tratta.

Non ci è voluto molto. Due minuti sono bastati per capire che stavo diventando come Gena Rowlands. Le avevo tutte: scelte di vita, rinunce d’amore e di identità sessuale, vocazioni professionali. Ero un operaio molto diligente che stava recludendosi nello spazio piuttosto angusto della sua mente, mattone su mattone. Avevo molte ottime ragioni per farlo,  ed è sorprendente quanto sembri convincente una cazzata quando hai molte ottime ragioni per portarla a termine. Mi ci è voluto qualche anno in più per interiorizzare il concetto che l’irragionevolezza non è necessariamente un cattivo movente. Questo perché non è detto che la logica sia l’amica che sembra. Sottovalutiamo sempre la portata della sua autoreferenzialità. L’unica cosa che la logica può aiutarti a fare, è essere logico. Solo il peso asfissiante di quei 3 o 4 monumenti della filosofia antica può farlo apparire necessariamente desiderabile. Se solo la vita avesse a che fare con la filosofia. Se solo la felicità l’avesse mai presa in considerazione. Ma siccome vita e felicità non sono tenute a seguire un regolare curriculum di studi superiori, si possono permettere di prescindere largamente. E lo fanno.

Non so dire se fu quel film a cambiarmi la vita. Certo contribuì parecchio a rendermi consapevole dei rischi che correvo, e a farmi imboccare la prima traversa disponibile per l’inversione di marcia.

Per cui è stato con una certa sorpresa che ieri mi è capitato di rivederlo. Sono passati più o meno 15 anni da allora, e sui titoli di coda stavolta non ho pianto, ho fatto una cosa diversa. Ho allungato la mano e stretto un corpo che amo. Poi ho chiuso gli occhi e ho idealmente incluso in quell’abbraccio tutti i corpi che mi appartengono, tutto l’amore che circola nella mia vita. Ho chiesto a me stessa: se in questo momento dovessi sacrificare ogni cosa che penso a favore di quello che sento, cosa proverei? E la risposta, che veniva dal peso di quel corpo e dei corpi che sono e saranno dentro di me, è stata: mi sentirei perfettamente appagata.

La mia vita è qualcosa di più di una biografia intellettuale. La mia vita ha un Senso.

Non so se me lo merito, ma è una bella fortuna.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/middlemarch/trackback.php?msg=5248244

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
kleocoppersmith
kleocoppersmith il 16/08/08 alle 08:23 via WEB
mi è piaciuto molto questo post, sebbene non abbia mai visto il film. :-)
 
 
middlemarch_g
middlemarch_g il 16/08/08 alle 09:03 via WEB
E' un film molto molto bello, e anche molto molto triste. Che però si conclude su un'ombra di speranza, una cosa inconsueta per un nichilista come Allen. ...I wondered if a memory is something you have, or something you've lost
 
   
kleocoppersmith
kleocoppersmith il 16/08/08 alle 09:07 via WEB
oddio: io quella frase (tra l'altro ogni tanto la cita truman) l'avevo sempre interpretata in senso nichilistico (something you have lost)- vabbè, dovrei vedere il film per capirne davvero il senso.
 
     
middlemarch_g
middlemarch_g il 16/08/08 alle 09:39 via WEB
No, la frase in sè tende alla sfumatura negativa, sono d'accordo con te (e con Truman). Diciamo più verso il bicchiere mezzo vuoto. E' il contesto in cui viene pronunciata nel film che le dà un significato diverso. Per inciso, è l'ultima battuta, quella che lo chiude. Non ti dico altro. In effetti è meglio guardarlo. Poi mi dici.
 
Image_keeper
Image_keeper il 16/08/08 alle 11:38 via WEB
Immagino di essere come quello che si ferma al dito e non vede la luna, ma... ovviamente tu non ami "un corpo", no?...
 
 
middlemarch_g
middlemarch_g il 16/08/08 alle 14:54 via WEB
Ovviamente no. Ma preferisco usare questa sineddoche perchè ho il dente particolarmente avvelenato contro tutta la nostra tradizione cristiano-cartesiana che tende a relegare l'amore alla sfera dell'impalpabile e dell'etereo esclusivamente a beneficio dei distretti dell'anima. Il corpo è l'unico strumento che abbiamo per esprimere amore. Mi piacerebbe che ce ne ricordassimo più spesso. Ciao
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

Great expectations

Ho sempre tentato. Ho sempre fallito. Non discutere. Prova ancora. Fallisci ancora. Fallisci meglio.

Samuel Beckett

 

Tag

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 

Ultime visite al Blog

venere_privata.xcassetta2Ruzowzeno.colantoniblackdevil5middlemarch_garienpassante_dickinsonlittlewing1970menta_mentelab79scalixaje_est_un_autreDr_Thorne
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultimi commenti

Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Pogoda
il 09/08/2018 alle 19:07
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Meteo
il 09/08/2018 alle 19:06
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Wetter
il 09/08/2018 alle 19:06
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Sat24
il 09/08/2018 alle 19:05
 
Sat24, Sat 24 Pogoda, Prognoza pogody National...
Inviato da: Speed Test
il 09/08/2018 alle 19:05
 
 

2010

Ci siamo dati da fare altrove

 

Confermo i miei atti e rido dei miei castighi. E adesso condannatemi

Rosa Luxemburg