Ultime visite al Blog

odisseo3000ornella.torre24886RicamiAmoeric.triganceStrada_in_salitaing.canalegaspareallegragioia78missely_2010sondicorsacapitolato1annalisa.delvecchio8rina.tomasinibambagia65misssio
 

Blog d'argento

 

In classifica

 

Ospiti

 

free counters

 
Citazioni nei Blog Amici: 81
 

motori di ricerca italiani

 

Area personale

 
Creato da: RicamiAmo il 26/02/2009
Consigli e Curiosità in Cucina e non solo (dal 2009)

 

 

INSALATA DI POLLO BRASILIANA

Post n°1802 pubblicato il 25 Maggio 2017 da RicamiAmo
 
Foto di RicamiAmo

Insalata di pollo brasiliana

Ingredienti per 6 persone:

  500 GRAMMI PETTO DI POLLO

250 GRAMMI PROSCIUTTO COTTO A FETTINE

150 GRAMMI PISELLI SGRANATI

2 MELE VERDI

2 SEDANO BIANCO COSTOLE

2 POMODORI

2 CAROTE

1 CIPOLLA

1 PEPERONE ROSSO

1 PEPERONE GIALLO

1 FINOCCHIO

200 MILLILITRI MAIONESE

200 MILLILITRI PANNA FRESCA

3 CUCCHIAIO KETCHUP

1 CIUFFO PREZZEMOLO

  SALE q.b

. PEPE IN GRANI

1) Fai cuocere i peperoni nel forno caldo a 220° per 30 minuti girandoli spesso. Intanto, cuoci il pollo per 20 minuti in acqua bollente insieme a qualche grano di pepe e 2 rametti di prezzemolo.

Lascialo intiepidire nell’acqua di cottura. Metti i peperoni in un sacchetto di carta ben chiuso per 15 minuti.

Poi puliscili, spellali e falli sgocciolare in un colino. Scola il pollo, salalo, pepalo e sfilaccialo grossolanamente.

2) Sbuccia la cipolla e tagliala a pezzi.Pulisci le carote e tagliale a bastoncini.

Cuoci i piselli per 8 minuti in acqua bollente legge

Sgocciola il tutto. Asciuga i peperoni e tagliali a striscioline.

Lava il finocchio, il sedano e le mele e taglia tutto a bastoncini.

Lava i pomodori, privali dei semi e riducili a pezzi .

Taglia il prosciutto cotto a listarelle.

3) Mescola la maionese con la panna e il ketchup. Unisci tutti gli ingredienti preparati e condisci con la salsa mescolando delicatamente

. Regola di sale, pepa e conserva l’insalata al fresco. Al momento di servirla, cospargila con il prezzemolo tritato.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PIANTE

Post n°1801 pubblicato il 24 Maggio 2017 da RicamiAmo
Foto di RicamiAmo

Piante da balcone in pieno sole?

Sì perché non tutte le piante amano così tanto i raggi solari e la luce.

Anzi. Per alcune l’esposizione così prolungata al sole, soprattutto quando le temperature si alzano, rischia di essere decisamente deleteria

 Ma esiste un elenco piuttosto nutrito di piante che resistono benissimo al sole. Dalla lavanda all’angelonia, dalla bouganville alla sanvitalia, ecco l’elenco di tutti i tipi di piante da balcone perfette per l’esposizione piena al sole.

La lavanda, dai fiori profumatissimi, non a caso utilizzati per i sacchetti da armadio e composizioni dall’aroma inconfondibile, è una pianta perenne che ama il sole.

Altrettanto amante del sole anche la petunia, che è l’ideale per colorare il balcone con mille sfumature differenti, una pianta che non solo ama la luce ma che ne ha bisogno, almeno sei ore il giorno, per crescere rigogliosa.

Lo stesso discorso vale per le surfinie, dai fiori altrettanto colorati e decorativi. Per dare un tocco di colore al balcone durante la primavera, meglio affidarsi alla portulaca, una pianta nota anche con il nome di fiore di vetro, che dà vita a una cascata di profumati fiorellini a forma di roselline.

Un altro nome evocativo per un’altra pianta ideale quando il balcone è posizionato in pieno sole, la thunbergia alata, detta anche Susanna dagli occhi neri per la tipica forma dei suoi fiorellini, che sembrano avere un bottoncino nero al centro, è una pianta rampicante sempreverde originaria dell’Africa.

Una scelta elegante e raffinata, per decorare il balcone in modo non banale, può essere l’angelonia, una pianta erbacea e perenne, molto simile alla bocca di leone, che si colora di fiorellini dalla forma di piccole orchidee.

Una pianta che ama il sole e la luce, ma teme il freddo e le temperature rigide. Il sole bacia volentieri anche i delicati fiorellini blu cielo della plumbago auricolata, una pianta rampicante dall’elevato potere decorativo

Tra le altre opzioni papabili, quando si tratta di arredare e decorare il balcone esposto al sole con fiori e piante, ci sono sicuramente il geranio, un classico dei fiori da esterno che assicura una buona resa se annaffiato con regolarità e curato con attenzione, la bouganville, che non per nulla è conosciuta come la pianta rampicante dell’estate per eccellenza, l’agastache, la salvia ornamentale, che ha bisogno di pochissime cure e altrettanto scarsa acqua, il prunus, la sanvitalia e la verbena.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CAPELLI

Post n°1800 pubblicato il 24 Maggio 2017 da RicamiAmo
 
Foto di RicamiAmo

Chi ha i capelli lisci, ha sognato almeno per una volta di avere capelli ricci (e viceversa…), si sa.

Quando sentite la voglia di stravolgere il vostro look di sempre, senza la necessità di ricorrere al parrucchiere di fiducia, esistono dei trucchi casalinghi davvero sorprendenti per avere una chioma tutta ricci senza capricci.

Ricci perfetti

Cosa serve

  20 – 25 fogli di carta stagnola (10x10 cm circa ognuno)

; • Piastra per capelli;

• Lacca per capelli;

• 20 -25 mollette per capelli;

• 1 fermacapelli.

Stato capelli: asciutti.

Tipologia capelli: tutti.

Procedimento

Per prima cosa, prendete la parte superiore dei capelli e fissatela con un fermacapelli, per lavorare le lunghezze inferiori. •P

Prendete la prima ciocca, pettinatela con cura e spruzzate un velo di lacca.

 Ora avvolgetela intorno alle dita per arrotolare i capelli su loro stessi, ricoprite la ciocca con il foglio di stagnola.

Stringetela bene in modo che non cada. • Ripetete l’operazione per tutte le lunghezze inferiori.Più le ciocche saranno grandi più il boccolo sarà morbido. Più le ciocche saranno sottili, più il boccolo sarà definito. •

A questo punto scaldate ciascuna stagnola con la piastra per qualche secondo. • Procedete allo stesso modo sul resto della chioma, impacchettando e fissando con la piastra, lasciate i capelli in posa per circa 15-20 minuti. •

Procedete togliendo la stagnola da ogni ciocca, liberate le onde con le mani e avrete ottenuto dei ricci perfetti e definiti.

Schiuma per capelli tenuta extra-forte;

  Phon  Forcine per capelli Stato capelli: umidi

Tipologia capelli: lisci e sottili.

Procedimento

Mettete la schiuma per capelli ricci in una mano e frizionate i capelli

• Prendete una ciocca e iniziate a girarla su stessa per tutta la lunghezza, poi avvolgetela a cerchio dalle punte alle radici.

• Fissate la ciocca sulla testa con l’aiuto di alcune forcine.

• Ora, potete asciugare i capelli con il phon. • Se volete che i ricci durino a lungo, lasciate i capelli in posa per una notte. • Togliete poi le forcine, sciogliete le ciocche e avrete i vostri ricci selvaggi.

Onde setose

Cosa vi serve

• 1 elastico morbido; • 1 calzino che non utilizzate più; • 1 forbice; • 2-3 mollette per capelli. Stato capelli: asciutti. Tipologia capelli: tutti.

Procedimento

• L’ideale è usare un calzino tipo “fantasmino”. Con una forbice tagliate la punta, in modo da avere le due estremità aperte. Arrotolatelo su se stesso e mettetelo da parte.

• A questo punto, spazzolate i nostri capelli e fate una coda alta, fermandola con un elastico morbido che non pieghi eccessivamente i capelli. • Prendete il calzino e inserite la coda nel buco. •

Fate attenzione a bloccare le punte nella piega del calzino. • Con delicatezza continuate a girare il calzino per avvolgere la coda, come per formare uno chignon. •

Una volta arrotolato tutto, fissate lo chignon alla base con delle mollette per capelli. •

Andate a dormire con quest’acconciatura:

al risveglio, sciogliendo i capelli, li ritroverete morbidamente ondulati sulle punte. Per conservare più a lungo la piega, fissateli con un velo di lacca.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IN VIAGGIO CON IL CANE

Post n°1799 pubblicato il 24 Maggio 2017 da RicamiAmo
 
Foto di RicamiAmo

Via

In vacanza con il cane: quali sono le cose da non fare In vacanza con il proprio amico a quattro zampe è importante rispettare le sue abitudini e cercare di non stressarlo 

Andare in vacanza con il cane è possibile?

Certamente

 Nonostante vi siano molte famiglie che abbiano un amico a quattro zampe e preferiscano rinunciare alla propria vacanza, perché non saprebbero a chi lasciare il cagnolino, altre invece decidono di portarlo con sé e organizzare un viaggio pet friendly.

Ma come riuscire nell’impresa? Basta rispettare delle semplici regole e sapere cosa fare e cosa non fare per il benessere del peloso, per il nostro e per quello di chi ci circonda.

 In vacanza con il cane rispettare le abitudin:

La prima regola è abituarlo da piccolo ai viaggi, seppur di breve durata; se il cucciolo è abituato a stare sempre in casa, in età adulta non riuscirete sicuramente a farlo salire su un mezzo di propria volontà e tutto sarà più complicato

Andare in vacanza con il cane vuol dire godere di un momento di relax condiviso, quindi anche per lui devono essere giorni di riposo assoluto, durante i quali le sue abitudini non devono essere posticipate o dimenticate.

Il cane ha bisogno di bere, mangiare, dormire proprio come quando è a casa. La stessa cosa vale per la sua amata passeggiata, che deve essere fatta sempre alla solita ora. In vacanza con il cane: come affrontare il viaggio

Per quanto riguarda il viaggio, se è possibile evitate di andare in treno, soprattutto se si tratta di tragitti molto lunghi, perché il cane ha bisogno di muoversi e di sgranchirsi le zampette e le soste frequenti sono possibili solo in macchina.

Quindi se volete andare in vacanza con il cane, dovete fare un piccolo sacrificio, che verrà sicuramente apprezzato e ricambiato dal piccolo amico a quattro zampe.

Se doveste scegliere di andare in treno o mediante qualsiasi mezzo pubblico, ricordatevi di portare con voi il panno igienico e di non lasciare il cane libero in giro, perché purtroppo non tutti hanno buoni rapporti con gli animali e potreste avere problemi e seccature varie con le persone che viaggiano insieme a voi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

VIP

Post n°1798 pubblicato il 24 Maggio 2017 da RicamiAmo
 

Anna Tatangelo criticata: “Sei tutta rifatta”. E lei risponde a tono Anna Tatangelo è stata criticata sui social dopo I Migliori Anni:

“Sei tutta rifatta”, ma lei risponde a tutti Anna Tatangelo, 30 anni: da Gigi D’Alessio ai ritocchini Anna Tatangelo è stata attaccata sui social dopo la prima puntata de I Migliori Anni

. La critica? “Sei tutta rifatta”, ecco come si è espresso il popolo del web quando la nota cantante italiana è apparsa sul piccolo schermo. Anna è avvolta in uno splendido abito azzurro chiaro.

Corpo perfetto, ma il viso ha qualcosa che non va: “Ma cosa hai fatto, come fai a vederti bella così?”, “Una bellezza autentica trasformata in qualcosa di inquietante”.

Questi solo alcuni dei commenti negativi che hanno imperversato tutta la sera sul profilo Facebook della Tatangelo. A fare da capofila, arriva la dura critica di Selvaggia Lucarelli, che posta un frame di Anna Tatangelo in primissimo piano

 Ecco cosa dice della cantante: “I Migliori Anni sono quelli che uno si tiene senza bisturi. Una sola domanda. Anna Tatangelo: perché? Che brutta sorpresa per la compagna di Gigi D’Alessio che si è trovata attaccata da ogni parte sui social network.

Ma la Tatangelo, prontamente, decide di rispondere a tono a tutte le accuse e scrive un lungo post su Facebook. “Non sono solita raccogliere le provocazioni, ma volevo farvi notare una piccola cosa” Inizia così la risposta della Tatangelo che, prima di tutto, sottolinea che luci di scena e schermo, spesso, modifichino in modo innaturale le immagini.

Poi, parla in approfondito del suo aspetto: “Qui c’è un viso normale e non tramortito da chissà quali rigonfiamenti, tiraggi o altro” Anna, quindi, smentisce immediatamente l’insinuazione riguardo il ricorso alla chirurgia estetica.

Per mi colpa di  aver appiattito i capelli” “oppure di non aver usato il trucco sugli occhi per farli apparire più grandi?

O di aver messo in risalto le mie orecchie?” I fan si rassicurano: Anna Tatangelo è sempre la loro beniamina dal talento incredibile e dalla bellezza naturale, come ha sottolineato lei stessa per mettere a tacere le malelingue. La cantante, però, ci tiene a chiudere con una frase molto importante.

“A volte bisogna stare attenti perché si può far male”, dice in riferimento alle critiche che l’hanno colpita, ma conclude così: “peccato per voi: questa volta avete beccato un muro”.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

 
 

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Utilizza TAG e CERCA per trovare una ricetta

 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30