Tag

 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 
 

FACEBOOK

 
 
Creato da: Pytagoricum il 19/05/2008
Interrogativi senza risposta – sensazioni inspiegabili – realtà oltre ogni possibile comprensione

 

 
« Amore, mente, tempo e animaMessaggio #31 »

Ma chi non ha bisogno di Dio!!

Post n°30 pubblicato il 15 Gennaio 2009 da Pytagoricum

Una quarantina di anni fa, quando imperversava ogni sorta di contestazione contro la concezione borghese della  vita, tra le cose da rifiutare non mancava anche la religione;  quindi condizionato dalle tendenze di quell’epoca, e preso anche dell’entusiasmo delle prime conoscenze scientifiche, mi ero talmente inorgoglito da abbracciare l'ateismo, chiudendo con una religione ritenuta inadatta a dare le risposte che solo la scienza allora credevo potesse dare.
Sicuramente sbagliavo, perché tutte le scienze esatte messe insieme con le loro leggi, postulati e teoremi, non potranno mai rispondere ai bisogni più profondi, quelli dell’anima. Avevo deciso in quel momento solo di non considerare, di trascurare gli  aspetti forse più importanti dell’essere. Col trascorrere del tempo quella mia certezza si incrinò e alla fine presi atto che a non convincermi, non era la esistenza di Dio, ma forse il metodo di indottrinamento che la Chiesa cattolica impiegava per imporre la conoscenza di Cristo e del suo insegnamento. Pervenni così ad una soluzione di dubbio, non più ateo ma agnostico, perché ormai non dubitavo dell’esistenza di un Onnipotente, ma soltanto della validità della strada che mi era stata indicata per incontrarlo.

Una persona onesta, rispettosa e sensibile, pur non credendo nell’esistenza di Dio mai farà qualcosa di contrario ai canonici Dieci Comandamenti, e neanche mancherà di quelle virtù che sono la generosità, pietà, comprensione per gli altri, soprattutto per i meno fortunati, perché se questi valori non li possediamo non esiste religione che ce li può imporre. Stessa cosa riguardo il rispetto e l’atteggiamento verso delle idee degli altri. Come è scorretto fare proselitismo religioso, così non si può fare dell’ateismo una bandiera da sventolare vigorosamente davanti a un contesto di persone che pur silenziosamente può avvertire disagio di fronte a roboanti e trasgressive affermazioni che non possono non intaccare la pur tiepida sensibilità di tanta gente. Non si può dare vita a una guerra ideologica sulla base di supposti diritti civili che presumono una impostazione della vita totalmente indirizzata in senso esclusivamente materialistico, optando per strumenti aggressivi e sconvenienti come la pubblicità sugli autobus.

Quello che maggiormente mi stupisce è che a questa offensiva mediatica abbiano aderito anche i cosiddetti agnostici razionalisti. Ma chi sarebbero? Vorrei vedere quali agnostici possono definirsi non razionalisti, se lo fossero sarebbero dei pigri, ma soprattutto degli incolti indifferenti.
Il razionalismo è figlio del sapere, che allargando la conoscenza origina il dubbio, che pone quesiti che esigono risposte non approssimative, ma razionali. Agnosticismo è sinonimo di cultura, di vasti orizzonti, di sapienza, esattamente l’incontrario dell’ignoranza che significa non sapere, che deriva dal non porsi problemi e quindi non ottenere risposte, rimanendo al punto di colui che non sa, un ignorante. Non vorrei esagerare, ma in quest’ambito mi pare di scorgere l'identikit dell’ateismo integralista, quello bieco e assolutista che si fa pubblicità sugli autobus, che non esita a turbare la sensibilità culturale di tanta gente con differente modo di pensare, che riduce la visione della vita ad un assoluto e ottenebrato materialismo nichilista, dove non esiste alcun’altro archetipo che quello compreso nelle menti ristrette di chi considera il mondo materiale l’inizio e la fine di ogni cosa, un Immanente che invece é soltanto una minuscola cosa nella incommensurabile immensità del Tutto Trascendente.

        

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/misteriprofondi/trackback.php?msg=6310145

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
paralotti
paralotti il 16/01/09 alle 12:34 via WEB
Ciao Pyt:-) Ho visto quel bus con quella pubblicità progressista? Una provocazione che doveva sancire la non esistenza di Dio, un messaggio rivolto alla Chiesa. Ebbene amico mio hanno ottenuto esattamente il contrario di ciò che questi signori si erano proposti. Da giorni si parla di Dio come mai nel passato, un risveglio delle coscienze che è un fatto altamente positivo. Ricorda amico mio, ciò che combattiamo, rafforziamo! Infine ascoltiamo le parole di Gesù: "l'Onnipotente è Tutto, Non potete nè tagliarlo fuori dalla vostra vita, nè ridurlo a un semplice elemento del vostro mondo interiore, uno di quelli di cui ci si ricorda soltanto quando le cose vanno male o stiamo male a causa di una malattia o incidente, o un lutto di un proprio caro/a. Egli è Tutto perchè è la Vita, e voi siete immersi in Lui proprio come Lui è immerso in voi. Sicchè potete abbandonare ogni cosa, tranne la sua impronta e la Sua via dentro di voi". Vorrei che quella pubblicità non venisse più tolta!:-) Otto.
(Rispondi)
 
 
Pytagoricum
Pytagoricum il 16/01/09 alle 18:11 via WEB
E' vero, caro Otto, e sono felice che sia andata così. Quella scorretta operazione mediatica, che pur doveva accrescere la visibilità degli atei, si sta risolvendo in modo controproducente, e sinceramente é proprio quanto meritano. La loro spocchiosa arroganza fa parlare della realtà di Dio molto più del blasfemo messaggio scritto dietro agli autobus, frase che identifica i valori deteriori di chi ce l'ha fatta mettere. Hai ragione, quella pubblicità opera a favore della causa di Dio, può anche restare!! Ciao :-) Pyt
(Rispondi)
 
 
 
paralotti
paralotti il 16/01/09 alle 18:50 via WEB
Ricroda Pyt... CIO' CHE COMBATTIAMO, RAFFORZIAMO! Mai come oggi questo proverbio è così vero:-)
(Rispondi)
 
 
 
 
caterina.x
caterina.x il 17/01/09 alle 17:33 via WEB
ciò che combattiamo...giusta osservazione! L'indifferenza e il silenzio portano alla morte di qualsiasi idealogia...finchè se ne parla ...
(Rispondi)
 
AlessioFerrazzoli
AlessioFerrazzoli il 17/01/09 alle 17:59 via WEB
Ciao, per compiere un vera ricerca, un vero cammino verso la conoscenza, bisogna avere la mente sgombra da qualsiasi certezza. Paradossalmente trovare Dio o rifiutarne l'esistenza è la stessa cosa, le prove dobbiamo trovarle comunque in noi stessi, in entrambi i casi non bisogna chiudersi in convinzioni tali da escludere l'opposto, perchè si rischia di non giungere mai alla verità. La vera fede è prima credere in noi stessi. Un saluto Alessio
(Rispondi)
 
 
Pytagoricum
Pytagoricum il 17/01/09 alle 20:01 via WEB
Ciao Alessio, sono d’accordo che la prima fede dobbiamo averla in noi stessi, ma trovare un Dio in cui credere o riuscire a rifiutarne l’esistenza non sono esattamente la stessa cosa, e certe prese di posizioni oltranziste e provocatorie degli atei ne sono la più chiara dimostrazione e rappresentano soltanto il non voler porsi seriamente il problema fino in fondo, preferendo magari lo scontro e la rissa. La moderazione è sempre la scelta giusta, ma essa non va d’accordo con le battaglie ideologiche e questo dice lunga sull’ateismo esibizionista che non é causa, ma effetto… Da qui il mio disappunto. Quarant’anni fa, anche se smisi di credere, non ne feci parola continuando ad andare a Messa con la mia ragazza per suo rispetto, perché anche se non riuscivo più a commettermi con l’Idea di Dio non per questo potevo ritenere negativi i contenuti del suo messaggio. Con il tempo ritrovai gradualmente la “connessione” anche leggendo i libri di Antonino Zichichi, una delle menti tra le più lucide della scienza italiana, sul cui viso non si esiste rabbia, delusione o disincanto, solo equilibrio e gioiosa serenità, quella che viene dal credere in Dio. Buona serata :-) Pyt
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

Ultime visite al Blog

PytagoricumsilverdarthSilverdartsilviasestitomarmich2Mieleselvaticaalf.cosmoscarmenabbatiellogiannaminellojanette750eric65vITALIANOinATTESADIAMANTE.ARCOBALENOSeria_le_Lady
 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini, i testi e  le notizie  pubblicate sono quasi tutte tratte dal web e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora il loro utilizzo violasse dei diritti d’autore, si prega avvertire l’ Autore del Blog il quale provvederà alla loro immediata rimozione.

 
Citazioni nei Blog Amici: 17
 

I miei link preferiti