Creato da mohamed21 il 01/03/2007

Il Limes

117 d.c.

 

 

« Precipitevolissimevolmente (15)Precipitevolissimevolmente (17) »

Precipitevolissimevolmente (16)

Post n°349 pubblicato il 28 Settembre 2014 da mohamed21

(Cuba Libre)


Questo Cuba Libre è problematico e purtroppo io non ho una soluzione ragionevole.
Sono un timorato e stanotte ho una importante missione da compiere. Devo sconfiggere Batista e riportare pace e serenità nell'isola caraibica di Cuba. Devo fare ciò che fecero i rivoluzionari nella Habana del 1959, Santa Clara e Sierra Maestra sono ricordi ancora presenti. Sono passati cinquanta anni, mi trovo a Roma e devo darmi da fare anch'io. Castro liberò Cuba coi fucili, io libererò Cuba a forza di Rum e Coca. Da queste parti si chiama Cuba Libre ed io stanotte sono già al secondo giro. Sono molto altruista, terzomondista ed il mio gomito in questi giorni l'ho oliato per bene. Alcuni pensano che la mia sia solo una scusa per bere, ma purtroppo, questi egoisti, commettono i soliti errori di concetto. Io so solo che ho deciso di liberare la mia Cuba a forza di Rum, Coca e lime (Cuba Libre). Io sono un semplice, questo round è il terzo, sono le due e quaranta e codesto giovedì cade in un triste mese di maggio. Anche stanotte sarò costretto a tornare a casa a piedi. Non mi fido di guidare quest'arma a scoppio giapponese chiamata moto. Sono settimane che conduco questa vita, e la conduco, vi prego di credermi, per amore della mia cara signora Habana. Spero tanto che balli ed ancheggi a ritmo di salsa come sa fare da secoli. Io gli voglio bene e la signora Habana lo sa benissimo. Sto tornando a casa a piedi, fa freddo e sta anche per iniziare a piovere. Forse stanotte ho liberato Cuba, forse stanotte non ho liberato Cuba. L'illusione reale può essere più vera di questa falsa realtà che ci circonda. Devo andare a dormire, devo andare a dormire, sono molto confuso e forse la mia Habana è ancora prigioniera. E Cuba è ancora prigioniera ? Vi prego datemi un segnale, la nausea mi sta salendo anche stanotte. Sono a Piramide, devo arrivare a viale Amelia e questo ritorno è un misto tra un viaggio ellenico ed una traversata di Ulisse. Anch'io sono alla ricerca della mia isola perduta. Domani comprerò il giornale e cercherò di capire cosa sia successo questa notte. Spero di essere riuscito a vincere, spero di aver restituito la libertà a quell'isola.
Io credo di essere una brava persona.

 


Mohamed Elio

 

 

Commenti al Post:
Nessun commento
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

mohamed21cassetta2maresogno67esmeralda.carinioscardellestellelatortaimperfettachiarasanyanima.distrattamaceronialogicomauriziocamagnalacky.procinosolicino1moseserussi