Creato da mohita66 il 26/05/2007

mohita

maneggiare con cura

 

 

..uhm...

Post n°617 pubblicato il 29 Maggio 2010 da mohita66

.

.

.

 

 

.

.

.

Tutte le decisioni definitive
sono prese in uno stato d'animo
che non è destinato a durare.

M.Proust

.

.

.

 
 
 

parole..parole..parole..

Post n°616 pubblicato il 22 Maggio 2010 da mohita66

.

.

.

.

.

.

 

 

Ma quanto sono importanti le parole!
..bla bla bla..

Riescono ad incantare con la loro magia.

Parole che promettono il futuro,
parole che sanno uccidere, aprendo un baratro sotto i piedi.
Parole d'amore, di passione, di rabbia, di dolore....parole!

Parole sospirate, urlate, trattenute.
Parole che illuminano,
che confondono...

Parole sentite e non ascoltate,
parole poche volte vissute.

Parole che illudono e su queste illusioni con facilità
si dicono altre parole.
Parole che rassicurano,
che promettono.
Parole che si trasformano e come lame affondono..

Ecco,
una cosa però l'ho capita...
ci sono parole che, se non sono seguite dai fatti,
perdono il loro potere, la loro magia
e non esistono più né illusioni,
né dita dietro dove nascondersi...
ed ho anche capito che
davanti ai fatti
le parole diventano inutili..

La magia che si crea in un unione di cuori,
in due anime che si penetrano,
si trapassano e si fondono..
non ha nulla a che fare con "l'Avrah KaDabra" che prima ci ha,
con e per disperazione,
illuso.

.

.

 

 
 
 

piano piano...

Post n°615 pubblicato il 09 Maggio 2010 da mohita66

.

.

Una domenica speciale,
una festa della mamma
da ricordare.

.

.

.

.

Son da ore che ascolto Giulio al pianoforte
e questo regalo inaspettato è merito
di un Animale dal cuore d'oro...
Grazie amore...

.

.

 

 
 
 

.....

Post n°614 pubblicato il 02 Maggio 2010 da mohita66

.

.

.

.

.

.

Corde
d'anime
intrecciate

.

legano i nostri
cuori

.

.

.

 

 
 
 

...

Post n°613 pubblicato il 27 Aprile 2010 da mohita66

.

.

.

.

.

.


L'amore è una metamorfosi
Dal silenzio ad un suono,
da una vertigine di lana di vetro
Al diavolo in pietra su un duomo,
E non so più se sono una donna
Oppure tu sei un uomo
Ma in qualche modo, senza capire,
In qualche modo ci sono

Con la mia bocca, con le mie mani
Col mio respiro sulle paure,
Preso di vento, fatto di vento,
Una giacca per le avventure
E i nostri occhi che si ritrovano
Nel ritmo del tuo lenzuolo
Perché l'amore è una metamorfosi
E stanotte, stanotte non sono solo.

L'amore è una metamorfosi
S'increspa il labbro delle colline
La tua fronte è solcata,
Ti disegna gli occhi,
E sorridi di ogni confine
Senza il rumore del nostro tempo,
E il suo spavento di tuono,
E in qualche modo, io non so come,
Ma, in qualche modo, io ci sono

Perché lo senti dove si tocca
Questo mio corpo col tuo
Perché l'amore è una metamorfosi
Dalla tua luce al mio buio,
E poi la senti la nostra radio
Che parla sempre di prigionieri
di giorni stanchi, pieni di sassi
di giorni tutti come ieri...
dura un minuto, dura una vita
Ma ogni minuto è importante
Perché l'amore è la metamorfosi
di un dio malconcio in amante
Che ti disegna sopra l'abisso
Senza un contorno di luna.
Il nostro amore è una metamorfosi,
Amore: buona fortuna.

E non so più se sono una donna
Oppure un uomo nella tua mano
Ma in qualche modo,
Quando ci amiamo,
In qualche modo cambiamo.

.

.

C.Lolli

.

.

 
 
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

kosmopolites_eimiclownjonessognatore1962mohita66doril5grazia55mhartley70Elemento.Scostantejeanpa_1LoveGorRudy752Katartica_3000chevalldoc72114ciaobettina0
 

ULTIMI COMMENTI

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova