Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Vi suggerisco il mio sito

https://blog.libero.it/wp/paccottiglia/


 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 169
 

Ultime visite al Blog

mariateresa.savinolascrivanamonellaccio19nina.monamoure_d_e_l_w_e_i_s_sdavide.russiellofacs0Elemento.Scostantepiconem.70marin5m021954Vince198superflerimealviggi
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« IO NON CI STO!DEI DENTI NE PARLIAMO DOPO »

MORTE ED EGOISMO

Post n°3212 pubblicato il 08 Maggio 2019 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

Una tragedia che è costata oltre 40 vittime, quella dell'aereo russo di linea costretto ad un atterraggio d'emergenza per un improvviso incendio divampato in coda. Il superjet, appena toccata la pista dell'aeroporto di Sheremetyevo, è stato avvicinato dai mezzi di soccorso e sono state attivate tutte le misure previste per queste situazioni d'emergenza. A  bordo dell'aereo non v'erano fiamme, quindi il personale di bordo ha attivato gli scivoli  per l'immediato sgombro del mezzo. Ecco, forse i morti potevano essere meno: i passeggeri sono stati subito portati fuori in 55 secondi, ma ciò che ha impedito il flusso normale delle persone verso la salvezza, non è stata compromesso solo dalla paura, dal terrore di non farcela a scendere prima che accadesse il peggio, ma pare che qualcuno abbia ostacolato coloro che si dirigevano verso le uscite d'emergenza, per cercare di darsi indietro e recuperare i bagagli. Errore gravissimo che in situazioni del genere non è ammissibile: nei vari avvisi per i viaggiatori, si avverte sempre e comunque che in caso di incidenti nessuno deve preoccuparsi degli eventuali bagagli a mano,  ma pensare solo alla propria incolumità. Un certo Dimitry Khlebushkin è uno di quei maldestri signori che ha inibito il passaggio dei viaggiatori in corsa verso la salvezza. Con la sua mole ingombrante, ha raggiunto il suo posto e ha recuperato uno zaino che aveva a bordo. Lui si è salvato, è tra i superstiti e a quanto pare, non si è preoccupato minimamente degli altri. Una grande prova di egoismo, ha messo in pericolo i passeggeri, non si è degnato nemmeno di informarsi su quanti fossero rimasti uccisi e poi ha perso tempo al terminal per ottenere il rimborso del biglietto. Intanto sarà accertata una sua eventuale responsabilità e nelle more, il rimborso può aspettare la fine dell'inchiesta. I morti purtroppo non potranno ottenere nulla e lui questo lo deve sapere per sentire spero, un bel peso sulla coscienza! Complimenti Dimitry, sporco lavoro e pure molto fortunato: questa volta ti è andata bene. La prossima non lo so!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog