Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 167
 

Ultime visite al Blog

Spiky03ambradistellemonellaccio19gabbiano642014lascrivanaprolocoserdianalucre611e_d_e_l_w_e_i_s_selektraforliving1963nina.monamourdiky5woodenshipphanaellamariateresa.savino
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« BACI COME DA TRADIZIONE O NO?METROPOLITA LINEA 6 A NA... »

SCUSI? PER ANDARE DOVE DEVO ANDARE...

Post n°2704 pubblicato il 09 Gennaio 2018 da monellaccio19
 

Risultati immagini per anziano al volante con la coppola in testa



Quanti di voi, percorrendo strade cittadine e trovandosi davanti un'utilitaria con alla guida un uomo con la coppola, sgranano rosari irripetibili e fioriti per la calma olimpica, la lentezza esagerata e la disinvoltura irriverente dell'autista? Generalmente è un uomo anziano, altrimenti non sarebbe stereotipo e leggenda metropolitana, non bada a nessuno, è attento alla guida e il suo lento incedere, si chiama prudenza. Ma che c'entra la coppola? Quella è la firma, è la prova concreta che alla guida, per quel che si possa intuire stando dietro alla vettura, vi sia una persona anziana. Rallentano il traffico, non sono spediti, autorizzano le bestemmie e procurano ritardi a chi abbia impegni urgenti. Anni fa, ho fatto sparire dal mio abbigliamento, tutte le coppole che posseggo: proprio qua sul  mio blog affrontammo un problema del genere perché senza prove e senza alcuna precisa indicazione, nacque una certezza che io non condividevo con gli amici: chi indossa la coppola è una persona anziana che alla guida rompe i gorgioni! Il mio amor proprio  rimase ferito, ancor oggi mi sento toccato dalla retorica della coppola in testa, magari nessuno immaginava che fossi, nonostante il copricapo, una autista provetto, un auto di media cilindrata e una guida come tante altre: un ragazzo anziano come me, di meglio non avrebbe potuto fare. Ora immaginate un anziano di 82 anni alla guida di una Ford Mondeo che esce di casa a Monaco di Baviera e dopo aver sbrigato alcune commissioni, decide di andare a trovare la moglie. Ebbene, gira che ti rigira, il povero tedesco perde l'orientamento e come per incanto, imbocca l'autostrada del Brennero. Un vuoto, un accenno di demenza senile e per un strano caso del destino, l'uomo viaggia sereno, sa che arriverà a destinazione, magari non ricorda più che doveva andare dalla moglie là a Monaco. Viaggia per ore, percorre 400 kilometri il poveretto: esce a Modena e intraprende una strada bella trafficata, ma imperterrito continua senza meta fino a quando tra Correggio e Carpi, fa un incidente (non grave) ed è costretto a fermarsi. Arriva la polizia e ovviamente gli agenti capiscono che ci sia qualcosa che non va: parla solo tedesco l'anziano, non è in grado di rispondere e con la santa pazienza la polizia ricostruisce la storia servendosi della targa della macchina. Ricoverato al Ramazzini aspettano che qualcuno da Monaco vada a riprenderlo. Una storia di vita curiosa, preoccupante e singolare: l'ho riportata solo perché non è una coppola che possa etichettare un uomo e quindi renderlo protagonista negativo del suo atteggiamento e del suo modo di fare. Demenza senile? Vuoto a perdere? Convinzione sbagliata? Tutto può accadere, a tutte le età può succedere di sbracare la testa e comportarsi in un modo strano. Abbiate pazienza, non siate frettolosi nel trarre le conseguenze, non incazzatevi a prescindere da una coppola o meno. Tutti un domani potremmo vivere certe esperienze dolorose. Al tedesco è andata bene però, ha fatto oltre 400 km, e bene o male non ha procurato grossi danni per sé e per gli altri. Io comunque e nonostante tutto, la coppola l'ho dismessa anni fa! Eppure conservo una bella collezione, specie di modelli irlandesi che adoro. Ma passare per un rincoglionito, proprio non ci sto!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=13597131

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
ranocchia56
ranocchia56 il 09/01/18 alle 16:04 via WEB
Sono d'accordo con te Carlo, la gente "taccia" i propri simili a seconda di cappelli, vestiti, aspetti, comportamenti, e tante altre cavolate. Circa un mese fa ho visto un signore con i cappelli che ami girare con giacca in pelle imbottita, bermuda di tela e ciabatte di gomma, tutti a dire che era un vecchio pazzo, invece è giovane e padre di due figli, magari matto ma giovane. Io ormai ho imparato mi vesto come mi pare, tanto che sono scema o pazza lo direbbero lo stesso in questa città e allora me ne frego alla grande. Buona serata amico mio.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 09/01/18 alle 16:11 via WEB
Ah se tu potessi cambiare aria e città: sono certe che ne trarresti vantaggi indescrivibili e ringiovaniresti di almeno 4/5 snni. Ma come si fa? Buona sera cara. Ti abbraccio.
(Rispondi)
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 09/01/18 alle 16:11 via WEB
Scusatemi ma ora è l'abito che fa' il monaco???Mi pare che si sta ribaltando proprio il mondo!!!!!!!A me piacciono tanto i vari cappelli per uomo e le coppole sono tanto richieste al sud.Quindi chi se ne frega???Buon pomeriggio Carlè...metti una foto nel profilo con la coppola e ti fai vedere quanto sei carino...ahahaha!!!!!!!!Smackkkkkkk da Divy.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 09/01/18 alle 16:13 via WEB
Io già mi devo accontentare di visitatori che mi guardano in cagnesco, mo' se metto su la coppola, non passerebbe più nessuno di qua. AhAhAhAhAhAhAh!!!! Buona sera Divy, un bacione.
(Rispondi)
 
maps.14
maps.14 il 09/01/18 alle 17:13 via WEB
Sono i soliti luoghi comuni: così come dicono "donna al volante, pericolo costante", si dice pure che il guidatore col cappello (Borsalino incluso) sia pericoloso alla guida. In realtà, i più detestabili sono i classici "guidatori della domenica" perché, usando poco la macchina, sono imbranati alla guida ed intralciano il traffico. ^______^
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 09/01/18 alle 17:21 via WEB
Sono del tuo parere: ho visto al volante uomini peggiori delle donne e viceversa. Fare fasci con tutte le erbe non è corretto. La storia del tedesco mi ha stupito: la demenza senile è una brutta bestia e il poverino ha vissuto una espereinza che magari non ricorderà mai. Ecco, un post per chiedere di essere pazienti verso tutti, coppola o no, capita di incontrare soggetti che non corrispondono a modelli e/o seggetti che preferiremmo incontrare. La demenza o altre patologie similari, non madano segnali immediati e controllabili a tempo opportuno! Grazie e buona serata.
(Rispondi)
 
aldogiorno
aldogiorno il 09/01/18 alle 17:46 via WEB
CIAO CARLO. COMPLIMENTI PER IL POST. UNA BUONA SERATA ED UN CARO SALUTO ALDO. BUONA CENA.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 09/01/18 alle 18:32 via WEB
Buona sera a te Aldo.
(Rispondi)
 
fataeli_2010
fataeli_2010 il 09/01/18 alle 17:50 via WEB
come vedo ci sono molti anziani al volante.....sono in gamba :)
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 09/01/18 alle 18:31 via WEB
Comunque se vedi uno con la coppola non sono io, te lo giuro!!! Ti abbraccio Elyna. Buona sera.
(Rispondi)
 
Nuvola_vola
Nuvola_vola il 09/01/18 alle 18:06 via WEB
A tutti può succedere...un abbraccio
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 09/01/18 alle 18:32 via WEB
Brava, quindi cerchiamo di no nessere severi!!! Buona sera mia cara Fran.
(Rispondi)
 
g1b9
g1b9 il 09/01/18 alle 18:51 via WEB
Non ho mai capito perchè in un mondo in cui ognuno ambisce ad ogni genere di libertà molti siano così conformisti su detti, luoghi comuni.Ognuno ha diritto di vestirsi come gli pare, coppola compresa e sfrecciare a bordo di una Ferrari, non vedo il motivo di crearsi un piccolo complesso, cosa che in te non penso proprio sia possibile... non saresti il Carlo, che credo di conoscere. Alla prossima uscita in auto devi indossare assolutamente una di quelle coppole irlandesi , che ami tanto, so che non mi deluderai....
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 09/01/18 alle 19:30 via WEB
AhAhAhAhAhAh!!!!! Sì lo farò, ma in realtà è la moda che mi ha anche indotto a cambiare: ho alcuni cappelli tradizionali, ho le coppole e sono là nel guardaroba a fare mostra. Oggi uso solo i cappellini con visiera all'americana: fanno tanto...giovanile! Uso solo quelli con colori diversi e con le scritte diverse. Infine posseggo un cappello con le tese, tradizionale: è fatto di materiale impermiabile, è come un cencio, lo si modella sulla testa, è bello caldo anche se ripeto, trattasi di materiale molto leggero, infatti a volte me lo infilo nella tasca posteriore dei pantaloni. Qunado piove mi copre totalmente la testa, la fronte e la nuca: perfetto per affrontare la pioggia senza ombrello! Buona sera cara Giova.
(Rispondi)
 
aldogiorno
aldogiorno il 09/01/18 alle 22:17 via WEB
CIAO CARLO. UNA SPLENDIDA SERATA ED UN CARO SALUTO ALDO.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 10/01/18 alle 08:18 via WEB
Buon giorno Aldo.
(Rispondi)
 
carloreomeo0
carloreomeo0 il 09/01/18 alle 22:25 via WEB
Altro che leggenda metropolitana è una realtà quotidiana, il terrore di tutti gli automobilisti, certo non tutti lo vedono, ma tutti prima o poi si trovano incolonnati nelle lunghe file che essi generano. ;-)
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 10/01/18 alle 08:18 via WEB
Tu opini? Non voglio contraddirti a priori, tuttavia spero vorrai riconoscere che generalizzare non è giusto: vi sono anche donne che fanno di peggio al volante. Come ci sono vecchi che pur non indossando una coppola, intralciano paurosamente il traffico. Pertanto eviterei a priopri affermazioni troppo larghe: i problemi magari, sapppiamo crearli tutti, per una ragione o per l'altra, ma non diamo addosso semre solo agli streotitpi. E' vero che devono campare anche loro, ma gli altri non scherzano!!! Grazie e buona giornata.
(Rispondi)
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 10/01/18 alle 11:21 via WEB
Carlo ma tu ti lasci condizionare dai luoghi comune? E mettitela la coppola se ti piace, non è una coppola che fa un cattivo guidatore. Piuttosto bisogna rendersi conto quando non si è più in grado di guidare ed accettare il fatto. Mio padre un piccolo tamponamento da neopatentato tantissimi anni fa poi mai fatto incidenti, un modello per le assicurazioni! Ha compiuto da poco 83 anni e da quest'anno non guida più, non sarebbe passato al rinnovo di patente per una serie di problemi. Mio suocero ha smesso di guidare prima degli 80 e prima di arrivare a perdersi,causa demenza, in paese e dopo un paio di incidenti.Ci sono ottantenni che guidano ancora bene e sono prudenti e continuano a passare il rinnovo patente.Quello che è importante è l'onestà di chi ti rilascia il rinnovo e non facciano passare anche i ciechi, sordi o chi ha patologie incompatibili con la guida, non solo per l'anziano ma per la sicurezza di tutti.Ciao Carlo :-)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 10/01/18 alle 17:08 via WEB
Grazie cara per la tua testimonianza. Vale anche per te che mi solleciti a tornare alla coppola, la promessa di ripensarci e nel contempo valgono le spiegazioni che ho lasciato nella replica a Giovanna: ti invito a leggerla e comprenderai perché poi abbia cambiato senza troppi drammi. Ciao cara Lory, una splendida serata.
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
 
arw3n63
arw3n63 il 11/01/18 alle 21:01 via WEB
Vabbè allora se è la moda....:-) Ciaooo
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 12/01/18 alle 08:06 via WEB
Beh, l'attenzione al trend è necessaria! Una deliziosa giornata Lory.
(Rispondi)
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 10/01/18 alle 14:25 via WEB
Al tuo tipo, i modelli irlandesi stanno sicuramente benissimo. E poi d'inverno... Chi è un bel ragazzo, seppure anziano, conserva sempre il suo fascino ed è raro che,al volante. venga confuso con un vecchietto. Mio marito, anche da giovane, amava molto questo copricapo nella stagione fredda e, poichè stava benissimo, io sempre lo ammiravo. Oh, i ricordi!...
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 10/01/18 alle 17:11 via WEB
Ci tenevo in particola a quella, tra l'altro era un regalo del mio amico Gianci che me la portò dall'Irlanda. Comunque, cambiai anche perché passai ai cappellini con la visiera modello americano con le scritte sul fronte: erano più alla moda e li indosso tutt'ora. Tornerò alla coppola, ho troppo nostalgia. Ciao MT.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.