Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

lascrivananina.monamourambradistellemonellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_smariateresa.savinosimona_77rmsofya_mpittarovprolocoserdianalory111111blb49bo47giorgiobeppe19420GABRIELEPANI
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« CIAO "BELLI CAPELLI"TUTTO PER UN UCCELLO INVADENTE »

IL MIO "CONTO" LIBERO

Post n°3475 pubblicato il 13 Febbraio 2020 da monellaccio19
 

 

 

"In un mondo che cambia ogni dì, il mio conto libero sei tu...". Parafrasando il grande Lucio, ammetto di trovarmi difronte ad una novità che non conoscevo: gentilezza, garbo e cavalleria, non si sposano con il femminismo esasperato. Apprendo che molti ristoranti stellati, quindi di gran classe, in caso di coppia che segga per consumare i pasti nel locale viene trattata, in particolar modo la donna, con molta attenzione: ovvero riceve il menù di cortesia. Azz! Significa che la donna leggerà l'elenco delle pietanze, dei vini e di ogni offerta consigliata dallo chef (stellato), senza i prezzi segnati al lato come sia consuetudine dei locali pubblici. In Italia alcuni ristoranti famosi hanno istituito il "menù per le signore", non tutti ancora poiché alcuni argomentano questa soluzione audace e azzardata in modo diverso: "Da me si viene per mangiare bene, quindi non mostro il menù con i prezzi" o anche: "A che serve esibire un menù senza prezzi, quando sono obbligato a mostrare la lista con i prezzi all'esterno?", oppure: "Sono ben altri i modi per essere cortesi e gentili, accompagnare la donna al posto e tirare leggermente indietro la sedia per farla accomodare, è già un bel gesto cavalleresco!". Come leggete, non c'è comunione d'intenti, ognuno si regola a modo suo, ma siamo agli inizi di questa iniziativa; intanto si vorrà notare e comprendere perché alle donne niente prezzo? Passare in tal modo il menù è imbarazzante, una donna potrebbe anche sentirsi disuguale all'uomo. Intanto ci si regola consegnando il menù/listino a chi abbia prenotato: nel caso della coppia è quasi sempre l'uomo che procede e quindi la donna lo accompagna e resta la beneficiaria del pasto "offerto" da lui. Ma le donne, generalizzando e visto che sono nel pieno della loro lotta per l'eguaglianza di genere, potrebbero non accettare questo modo che le relegherebbe al ruolo di "comparse" e quindi non alla pari con il maschio. Qui, proprio su questo punto si sta avviando la discussione: perché non potrebbe capitare una situazione dove si passi tacitamente al saldo del conto "alla romana"? Ovvero, metà per uno? Tra l'altro: non sempre una coppia siede per un pasto e tra loro vi sia del tenero. Potrebbero essere in affari, potrebbero essere solo amici, quindi perché mortificare la donna con un conto dove non potrebbe dire la sua per il prezzo non segnato? E se al tavolo sedessero due donne? E tra loro che rapporto ci sarebbe? Insomma, tutto verrebbe demandato al maitre o al cameriere: da buon psicologi dovrebbero capire che rapporti intercorrono tra i due che seggono al tavolo. Troppi dubbi, troppe situazioni incerte e imbarazzanti e spesso, oggi come oggi, una femminista incallita e decisa, non è poi così difficile incrociarla. Concludendo, mi rendo conto che vi stia sottoponendo una situazione che non sempre riguarda me e altri come me: grandi ristoranti stellati "da mo' ave" che non ne frequento, altri posti certamente sì: trattorie, pizzerie e altri di buon livello sono alla portata e quindi quello che conta per noi e per gli amici, sono le conoscenze, sono le amicizie con i proprietari: noi ci andiamo per mangiare (ottimo e abbondante) e per pagare il giusto, quindi a prescindere dalla cavalleria, dalla finezza e dal garbo, chi si permetterebbe mai di passare il conto ad una delle nostre signore? Una volta ci abbiamo provato per scherzo e poco ci è mancato che le minacce ricevute dalle gentili signore, non fossero messe in pratica al rientro a casa, mentre si andava...a letto! Le vigliacche sanno come mettersi d'accordo! 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=14783591

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
sofya_m
sofya_m il 13/02/20 alle 10:32 via WEB
io odio avere la cena offerta ... soprattutto ai primi appuntamenti.
Di solito pago io ... strano vero?
Protestano spesso anche i cavalieri .. ma riesco sempre a trovare la scusa buona per pagare io.
Ecco perché sono single!!! ahahahahahahahah Forse agli uomini piace pagare, forse si sentono più maschi ... invece con me sono io il "maschio": uso la mia macchina, uso il mio bancomat etc etc ... (ed il bello è che sta cosa in realtà non mi piace neanche ... ma è più forte di me .. non mi sento a mio agio se ai primi appuntamenti non pago io :( :( ... che scema che sono!!!! )
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/02/20 alle 10:52 via WEB
No, non direi, sei solo una donna che tiene a mantenere un ruolo primario, non sottoposto e libera di decidere. Considera che la discussione in atto verte proprio sul ruolo delle donne che ci tengono a mantenere la parità dei diritti: nessuna differenza con gli uomini e capaci di coprire il ruolo che storicamente spetta(va) a lui. Pertanto sei avvantaggiata e siedi prepotentemente sui "seggi" alti per quanto riguarda la conquista, in generale, della parità assoluta. Non male direi, altro che! Se mai, ti sei mai posta la domanda, come andrebbero le cose con un uomo tenace, abituato a mantenere certi rapporti con le donne senza doversi appecoronare e accettare ruoli subalterni? Buon giorno Sofya.
(Rispondi)
 
 
 
sofya_m
sofya_m il 13/02/20 alle 12:47 via WEB
Non c'è storia con un uomo "antico" per me, probabilmente.
Comunque neanche la parità riesco a mantenere all'inizio LOL, niente conti alla romana. Al primo appuntamento pago io (e pure al secondo, terzo .. e poi si rompono o mi rompo).
Non ricordo se il mio compagno pagava le cene ... :(
Comunque di sta cosa mi lamento SEMPRE, e SEMPRE ri-succede ... hahahhha (che pirlotta che sono)
Accetto solo cene offerte di lavoro ;).
In conclusione: il menu "donna" datelo pure al mio accompagnatore, grazie!
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/02/20 alle 16:55 via WEB
Io ho capito solo una cosa con te: sei diversamente...inabile!!!!! AhAhAhAhAhAhAh!!!! Non parlerò mai di pasti fuori casa con te. Addio, le nostre strade si dividono! Buona serata Sofya.
(Rispondi)
 
ambradistelle
ambradistelle il 13/02/20 alle 13:07 via WEB
Un abbraccio e...
Clicca!
e... ri-clicca!!
e bacionissimi!!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/02/20 alle 16:55 via WEB
Ciao Tina, bella serata per te, un bacione.
(Rispondi)
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 13/02/20 alle 15:28 via WEB
Non se ne parla proprio!!!!!!!!!Io non pago ma che razza di cavaliere sarebbe??????E poi i prezzi voglio saperli,io sono una a cui piace fare sempre i conti....ma in che mondo cercano di farci vivere??????:)Lasciamo tutto come si trova anche il baluardo della galanteria:offrire la cena ad una signora.P.S.oggi se ne vengono fuori con "ti offro un caffè"!!La cena dovete offrire la cena!!!!!!!!Ciao Carlè ora lo sai se vuoi uscire con me ahahaha!!!!!!!!!!!Kissssssssssssss
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/02/20 alle 16:57 via WEB
Ma certo, ma che modi sono questi? O canti "Io sono una signora" o non ne parliamo nemmeno!!!!! Ciao sbirulino, un bacione e bella serata.
(Rispondi)
 
lascrivana
lascrivana il 13/02/20 alle 15:42 via WEB
Le cose sono cambiate, entrambi lavoriamo, e quindi paga chi capita. Buongiorno Carlo
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/02/20 alle 16:59 via WEB
Senti questa? Donna libera, in libero ristorante!!!!! E a chi capita? Tiriamo su la monetina? Ciao Laura, bacione.
(Rispondi)
 
nina.monamour
nina.monamour il 13/02/20 alle 16:50 via WEB
Per ogni occasione, ovviamente, ci sono regole diverse, a partire da un incontro con gli amici fino ad una cena di lavoro, in questo caso, si paga alla romana. Essendo tra amici, ci si conosce bene, quindi non c’è il rischio di scegliere un posto che solo alcuni possono permettersi, costringendo gli altri a limitarsi ad un'acqua naturale ed un'insalata. La cosa cambia ad una cena elegante, ha una risposta scontata, soprattutto ad un primo appuntamento è l'uomo che deve farsi avanti senza esitare, altrimenti rischia di sembrare molto poco cortese e rischia di non ottenere una seconda uscita. I tempi sono cambiati e qualcuno potrebbe gridare subito al sessismo, ma non è questo il caso. Si tratta di semplice e pura galanteria, non di sfruttamento o stereotipi antiquati, d'altra parte, non bisogna dare per scontato che sia l'uomo ad offrire, come se si trattasse di un dovere vincolante, se si esce con un bravo uomo, sarà egli stesso ad insistere gentilmente, in quanto pagare il conto di una cena romantica non gli creerà alcun problema, anzi. La cosa migliore da fare per non sentirsi a disagio è alternarsi, mentre dopo essersi conosciuti meglio ed aver preso confidenza si può iniziare tranquillamente a dividere le spese (come faccio io), alla fine diventerà un gesto automatico e naturale. Ciao Carlé, passa un tranquillo pomeriggio.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/02/20 alle 17:04 via WEB
E no, non è esattamente questo a cui mirano le femministe e le nuove tendenze che arrivano dall'estero. Innanzi tutto, nella coppia, conta chi fa la prenotazione: generalmente è un uomo, quindi a lui va il menù tradizionale e a lei quello come lo scontrino di cortesia, ovvero, la lista senza prezzi! E' la donna che deve portare la battuta. Se ci tiene a non essere messa lì in un angolo a favore del cavaliere, tutta la galanteria va a puttane. Questo è il problema, alla base v'è il solito femminismo incalzante per il quale, la donna è alla stessa altezza dell'uomo. Prendere o lasciare...purtroppo!!!!! Buona sera Nina.
(Rispondi)
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 13/02/20 alle 17:42 via WEB
Care vecchie amabili trattorie a conduzione familiare o giù di lì in cui il menù è quasi un optional e tu, donna, uomo, bambino, anziano e anziana, ti senti quasi a casa. Per prrincipio ho sempre detestato quel fenere di ristorante in cui neppure l'acqua sei libera di versarti. Buon pomeriggio,Carlo :)
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/02/20 alle 18:53 via WEB
Ci sono effettivamente luoghi dove il livello è così alto che c'è solo da sentirsi imbarazzati per la troppa attenzione e cura verso i commensali. Come dici, ti senti alienata e incapace di versarti un semplice bicchiere d'acqua. Ecco, in fondo è proprio questo il problema di cui ci stiamo occupando: la donna in compagnia di un uomo, ritenuta come un optional da tenere imbalsamata lì al tavolo e non deve preoccuparsi di nulla, nemmeno di quanto possa costare quel bicchiere d'acqua versato dal cameriere. Buona sera Elena.
(Rispondi)
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 13/02/20 alle 21:46 via WEB
Oggi, tra i giovan, anche se fidanzati, si usa dividere le spese e lo si fa con estrema naturalezza. Si chiede il conto e si mette insieme la cifra, poco o tanta che sia, non certo senza discrezione. Se si tratta poi di un invito galante,parrebbe normale che sia l'uomo a pagare senza battere ciglio ed è questione di rispetto per la donna ed anche di buona educazione, visto che c'è stato un'invito. Le novità che inaugurano questi ristoranti di lusso, mi pare siano soltanto una grande sciocchezza. Il conto si consegna al tavolo, del resto, e il cameriere non sta mai là impalato, aspettando di riscuotere. Ripassa, chiamato alla riscossione (con mancia) e non dovrebbe mai essere in grado di capire chi ha pagato.Lo stile è sempre importante in ogni comportamento, sia di chi offre un servizio come per chi lo riceve.Buona notte serena, Carlo. Ciao
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 14/02/20 alle 07:50 via WEB
Il punto è: la donna deve essere relegata al ruolo di comprimaria e quindi esclusa dalla compartecipazione attiva? Le femministe non ci stanno a fare le comparse, il menù di cortesia le offende e non le rende partecipi. Il menu normale lo si consegna a chi abbia prenotato il tavolo e generalmente, in questi casi, è sempre l'uomo. Insomma una lotta di genere che da tempo serpeggia nella nostra società: è giusta, la condividiamo ma vorremmo che non fossero polemiche ogni volta che si apra una nuova strada e le attiviste si intrufolano agevolmente. In una coppia dove vi sia qualcosa di più di una semplice conoscenza e amicizia, essere rispettosi, riguardosi e cavalieri, non sempre può significare mettere la donna in un angolo solo perché ritenuta inferiore all'uomo. Ci sono limiti che potrebbero essere accettati specie se si tratta di grande rispetto e garbo verso la compagna. Buon w.e. Mariateresa.
(Rispondi)
 
prolocoserdiana
prolocoserdiana il 14/02/20 alle 08:59 via WEB
Ciao...– Scusi, ha i biglietti per San Valentino con su scritto “per l’unico amore della mia vita”? – Che romantico, certo. – Me ne dia nove. Allegra e serena giornata e...Buon S.Valentino 365 giorni all'anno. Bye, Sal
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 14/02/20 alle 09:36 via WEB
E' già vecchia!!!!!! AhAhAhAhAhAhAh!!!!!! Buondì Sal.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.