Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 170
 

Ultime visite al Blog

licsi35peNuvola_volamonellaccio19lalieno_2016starman67ambradistellemagid1lascrivanaamabed_2016e_d_e_l_w_e_i_s_sart.ufficiomobilificiopedrettirosanna.rbrmonicagramantierimaskera
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« OH RAGA' A QUANDO...L'ANGELUS?PROTEZIONE...INCIVILE »

MA CHE PESCE E' OGGI?

Post n°3523 pubblicato il 01 Aprile 2020 da monellaccio19
 

 

 

Un tempo, molti anni fa, questo era il simbolo che viaggiava attaccato sul dorso o sulla spalla di una persona colpita dal "pesce d'aprile". Un pesce disegnato sulla carta, ritagliato e con un po' di colla restava saldo là dove volevamo. Lo si teneva ben teso sul palmo della mano e alla prima occasione, dando una pacca per salutare, lo si poneva sulla spalla del malcapitato e via. Era più laborioso invece, il pesce ritagliato su un pezzo di tessuto nero e poi "inzuppato" sulla polvere del gesso della lavagna, indi poscia, si procedeva come sopra e  sulla spalla, rimaneva stampato un bel pesce bianco e...polveroso! Era il massimo per noi ragazzini, festeggiavamo il primo aprile così. Crescendo poi, si passò a scherzi meno ingenui e più cinici: era una gara a chi le sparava più grosse e le vittime obbligatoriamente, dovevano essere più grandi di noi, altrimenti non c'era gusto! Le origini del  pesce d'aprile non ve le racconto, non sono poche le storie che si tramandano e tanti si vantano di essere depositari delle sue reali origini. Pertanto, vi avverto, poiché non si fanno serenate a casa dei suonatori, non vi azzardate a tentare di fare qualche scherzo, vale un po' per tutti: siamo scafati, si attendono scherzi e quindi oggi, tutti prudenti. Non mi venite a dire che il pil di questo paese rimarrà stabile, perché non abboccherò (sic) mai! Non mi raccontate che sia stato già trovato il vaccino che blocca il coronavirus, non giocate con i numeri delle quarantene, dei guariti e degli intubati che non vi crederà mai nessuno. Non spargete la voce che l'Europa, o meglio Olanda, Germania e altri paesi nordici, siano disposti ad accontentarci con i "soldini" che chiediamo, perché vi prenderanno a fischi, non dite che usciremo dall'Europa che non ci crederà mai nessuno e infine, non dite che Orban sia un premier democratico e liberale, perché vi prenderanno a pernacchie: prima a voi e dopo a lui. 


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=14846612

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 01/04/20 alle 10:52 via WEB
Quanto dei nostri piccoli, ingenui passatempi sono spariti! Io ricordo che in un primo anno del serrato corteggiamento di un ragazzo, che poi è diventato mio marito, ricevetti, anonimo,un foglio con disegnato un bellissimo ed artistico pesce d'aprile, con un vistoso "Ti AMO"nel fumetto. Solo in seguito ne conobbi l'autrice, sorella di lui, bravissima in disegno, alla quale si era rivolto il fratello, mio spasimante, peraltro, sdegnosamente rifiutato. Io, alla ricezione,gli feci uno sberleffo, non sapendo chi ringraziare dello scherzo, ma comunque tacciando come stupido imbecille, chi me lo aveva inviato e riducedo il capolavoro in mille pezzi.Quel pesce d'aprile fu il solo che ricevetti in vita mia...antesignano di successive fregature. Sorridiamo, Carlo e Buona giornata.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/04/20 alle 11:02 via WEB
Mai dire mai!!!!! AhAhAhAhAhAh!!!!! Proprio in questi giorni, avendo più tempo a disposizione, sto mettendo mano ai miei...ricordi. Una marea di lettere, cartoline, biglietti augurali e altre cosette del tempo che fu. Non immagini come, con estrema pedanteria, abbia conservato centinaia di oggetti e "carte" diverse; ogni cosa è legata ad un ricordo e per essere in tema, ho trovato un bigliettino da visita con su disegnato un cuore e una frase molto bella. Fu scritto da mia moglie nel 1968 quando eravamo fidanzati e poco prima di sposarci. Un cimelio che nemmeno lei ricordava più. Non dovevi strappare quel "pesce d'aprile", troppo frettolosa: avrebbe fatto parte della tua vita. Per cestinare c'è sempre tempo. Buon giorno cara Mariateresa.
(Rispondi)
 
 
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 02/04/20 alle 22:00 via WEB
Avevo quindici anni, Carlo e lo spasimante, in specie, non mi era, per nulla, simpatico simpatico...
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 03/04/20 alle 08:22 via WEB
Ne prendo atto!!!!! Buona giornata mia cara.
(Rispondi)
 
Spiky03
Spiky03 il 01/04/20 alle 13:55 via WEB
Ok! Non dirò niente di niente, non farò pesci scherzosi, anzi starò muta proprio come un pesce... d'aprile:) Buona giornata carissimo!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/04/20 alle 16:53 via WEB
Ecco appunto, non è aria!!!!! AhAhAhAhAhAhAh!!! Buona sera Spiky.
(Rispondi)
 
NoRiKo564
NoRiKo564 il 01/04/20 alle 14:19 via WEB
Che tristezza non poter ridere di queste cose adesso e forse non c'è nemmeno la voglia di farlo. Anche se l'allegria non ha mai fatto male al morale della truppa... Buon pesce d'aprile!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/04/20 alle 16:55 via WEB
Beh, non tutti sono disponibili a perdere la concentrazione sul tragico momento che viviamo. Io sono spaventato come gli altri, ma disperatamente cerco di divagare altrimenti qua la depressione vincerà su tutti. Buona serata a te Jujù.
(Rispondi)
 
lascrivana
lascrivana il 01/04/20 alle 15:21 via WEB
L'unica cosa che so, che mangeremo poco pesce se continua cosi, e non solo ad Aprile. Ciao Carlo
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/04/20 alle 16:57 via WEB
E anche poca carne!!!!! Va male e hai ragione, ci scappa una bella rivoluzione. Il peggior nemico in questi casi è la fame!!!! E certamente no fame di pane e acqua!!!!!! Buona sera Laura.
(Rispondi)
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 01/04/20 alle 16:02 via WEB
Chi mi conosce nel reale,conosceva perfettamente che oggi con qualche telefonata sarei arrivata nello scherzo.Oggi ho saltato l'interpretazione burlesca del pesce.Oggi il pesce vede le indescrivibili sofferenze dei nostri cari,delle morti.Il pesce di oggi è solo la preghiera,la speranza di terminare il più presto possibile questo evento straordinario.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/04/20 alle 16:59 via WEB
Non hai torto, il momento è critico e io nonostante le mie ansie, cerco motivatamente di spazzarle e di esorcizzare le paure. Insomma, il bicchiere è mezzo pieno e tentare quale sortita fa bene al morale.
(Rispondi)
 
gabbiano642014
gabbiano642014 il 01/04/20 alle 16:03 via WEB
Ti auguro una buona giornata Mon..Non ricordavo hai ancora il blog in moderazione..
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/04/20 alle 17:01 via WEB
Da quando ti sei assentata, direi di no. Mi sembra sia passato un secolo! La moderazione è storia più recente, se non ricordo male dall'inizio dell'anno nuovo. Abbi una buona serata Patty, riguardati.
(Rispondi)
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 01/04/20 alle 16:52 via WEB
E' da un po' che il pesce pare si sia esteso anche agli altri 364 giorni all'anno: di scherzi più o meno simpatici e/o credibili ne subiamo a iosa. Sta a noi non abboccare. :) Buon pomeriggio, Carlo
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/04/20 alle 17:04 via WEB
Potrebbe essere, se ti riferisci a un pesce speciale che dappertutto ha lo stesso nome: FAKE!!!!!!! Perspicace come sempre. Buona sera Elena.
(Rispondi)
 
nina.monamour
nina.monamour il 01/04/20 alle 21:26 via WEB
Questo tuo post mi rimanda indietro di parecchi anni e anni, diciamo ad un certo punto della mia attività lavorativa. Un giorno arrivo in Ufficio e mi viene notificato una lettera del mio Ministero, con tanto di protocollo d'entrata e firma del Ministro, che viste le necessità di servizio nonchè di mancanza di personale, venivo mandata, in missione per 7 mesi a Badu ‘e Carros, a Nuoro, un grande Istituto Penitenziario di massima sicurezza, luogo in cui erano presenti personalità di "spicco" come prigionieri ritenuti particolarmente pericolosi, terroristi e mafiosi, includendo membri di Cosa nostra, della Camorra e della 'Ndrangheta. Dio mio, mi sono subito seduta, il panico si era impossessato di me, mi tremavano le mani iniziando a sudare fredda. Guardaii miei Colleghi negli occi ed esordii, dicendo loro, "ma perchè io?", volevo morire, ho trascorso mezz'ora tra la vita e la morte, proprio in Sardegna dovevo andare a finire? Ove si è a volte ai confini della realtà, e il contesto carcere è tanto più vario, movimentato, caotico e disordinato (anche sotto il pro&#64257;lo dell’attenzione alle relazioni interpersonali) quanto più è affollato. Qui infatti il tempo è rapido e lento, e non sembri una contraddizione. Le procedure si susseguono incalzanti, ma il progetto futuro è in sospeso, da riscrivere, perché il soggetto detenuto non conosce ancora quanto tempo non sarà in grado di gestire in piena autonomia e autodeterminazione. Non voglio divulgarmi, tornata a casa avevo maturato l'idea di licenziarmi, ma il mattino dopo, l'autore del pesce d'Aprile mi venne incontro in Ufficio dicendomi che era stato uno scherzo innocente ideato con altri Colleghi ed io, di rimando, lo schiaffeggiai con la mia borsa, ahahahahahhhh, per un mese non ho rivolto loro parola, poi li ho perdonati. Sono scherzi sciocchi ma possono essere letali, buona serata Carlé.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 02/04/20 alle 08:42 via WEB
In realtà. è ciò che sia accaduto nel tempo. Dall'innocenza e ingenua mossa del pesce attaccato addosso a una persona a sua insaputa, passammo lentamente allo scherzo perverso e pervicace. Più passava il tempo e più si perfezionava lo scherzo, ovvero, occorreva essere convincenti e precisi, si dovevano toccare corde che appena sfiorate dovevano immediatamente coinvolgere la vittima. Tu ahimè non potevi far altro che cadere come una pera matura: tutti i dettagli erano credibili e la tua emotività ha fatto il resto. La borsettata data al collega è stata una reazione "elegante", avresti potuto reagire peggio e ne avresti avuto ben donde poiché la reazione è sempre direttamente proporzionale allo scherzo. Più riesce bene e più si è violenti. AhAhAhAhAhAhAh!!!!! Ci sta tutto. Buon giorno Nina.
(Rispondi)
 
olgy120
olgy120 il 01/04/20 alle 21:47 via WEB
Mi pare che non c'è aria di pesce d'aprile!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 02/04/20 alle 08:43 via WEB
Decisamente no, mia cara. Buona giornata Olgy.
(Rispondi)
 
woodenship
woodenship il 02/04/20 alle 01:21 via WEB
Quello di Orbàn è un pesce poco d'aprile,ragazzo mio,per quanto è marcio:si direbbe piuttosto un pesce come minimo di primo novecento. Però,sai:è paradossale che proprio gli ungheresi che hanno subito la dittatura del sistema comunista,adesso vadano a mettersi ancora nelle mani di un dittatore.......Una notte felice a te.......W.......
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 02/04/20 alle 08:47 via WEB
Quando si è convincenti con linguaggio, uscite ruffiane e paradossi populisti, il popolo bue non tarda ad esaltarsi. Abbiamo l'esempio in casa nostra: palese, lampante e convincente. La memoria storica perde valore e scordarsi del passato è un'emozione generata dal futuro pittato di rosa dal maestro delle piazze. Buon giorno Sal. Occhio!!!!!!!
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.