Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 171
 

Ultime visite al Blog

mariateresa.savinog1b9surfinia60monellaccio19Lalla3672soltanto_unsognopiero.vSpiky03chiedididario66cassetta2prolocoserdianassgino51licsi35pedivinacreatura59mariomancino.m
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« MO' TE LA DO IO UNA MANO...SE C'E' DA MAGNA'...A... »

UNA TV ORMAI TUTTA SPOTTIZZATA

Post n°3715 pubblicato il 29 Ottobre 2020 da monellaccio19
 

 

 

 

L'ultima in ordine di tempo, è stata Paola Perego. E chi se l'aspettava? Ieri, mentre aspettavo il mio primo tg su Canale 5 all'ora di pranzo, mi sono imbattuto nella signora Perego presente nella trasmissione "Forum". La Paola non fa tv da tempo, il marito Lucio Presta potente manager televisivo, riesce a imbucare "chicche e sia" in tv, ma la moglie purtroppo, dopo alcune esperienze non al massimo, non viene ripescata. Allora, cosa ha dovuto fare la signora Perego? Nulla, ha passato mesi raccontando sui giornali, in tv e ovunque fosse ospite, le sue ombre del passato, ciò che ha dovuto subire, ecc.ecc. Vabbè, devono campare tutti e quindi lei, come decine e decine di personaggi noti e famosi, ma in bilico su strade accidentate, ha fatto ricorso al passato più o meno recente: e giù tante storie e racconti che non vedo come possano interessare il pubblico che di problemi ne ha da vendere. Comunque, lo ha fatto e poiché gli spiccioli non sono mai abbastanza, che cosa ha pensato di fare? Scrivere un libro! Come fanno tutti ormai. Non ditemi che non ve ne siete accorti dei libri che escono a caterve e sono scritti da tutti: tutti scrittori, tutti al battesimo in tv per inaugurare no una nuova carriera letteraria, ma solo per raccimolare qualche altro spicciolo. Da un bel po', questa è la nuova tendenza della tv in genere: si invita un ospite, dice qualche cazzata, poi casualmente tira fuori un libro appena scritto e via allo spot che rende....forse. Ma come? In Italia si legge pochissimo e questi scrivono libri? E' un martiro quotidiano: passano in tv in tanti, partecipano alle ospitate vaganti e improvvisamente, tirano fuori il famigerato libro appena scritto e fresco di stampa. Mi spiace aver citato la Perego, è stata l'ultima in ordine di apparizione da me notata, ma potrei all'uopo, fare elenchi nutriti e ricchi di personaggi che hanno presentato e avranno ancora da proporre i loro primi...libri. E del dolore ne vogliamo parlare? Quanto si macina in tv sul dolore? Quanti razzolano da un canale all'altro per parlare di violenze subite, stupri, pressioni stressanti, malesseri ingestibili? Un tormento anche questo, le presentatrici piangono con loro, si compenetrano e formano un'unica valle di lacrime. Tutti a caccia di lavoro, ovvio che debbano frequentare e passare da tutti quei canali che abbiano bisogno di fare ascolti. Comincio a credere veramente che ci sia un pubblico sadico e pervertito, pronto a far suo il male degli altri: se ne appropria per conformarlo alla propria personalità sconvolta e lo configura come un suo dolore vissuto in prima persona. Non vedo altre spiegazioni e la conferma di tutto ciò, la si ha puntando quei canali o quelle trasmissioni che campano su questo andirivieni. Avete il pollice valgo? Nessun problema: seguite "RealTime" e prima poi si parlerà anche del famoso pollice che...vale tanto! Ciccia e obesità vi dannano la vita? Sempre "RealTime" e via con i pareri professionali che vi aiutano a star...peggio!!! Problemi di brufoli? Bulimia? Anoressia? Gomito del mouse? Raga' tranquilli, per tutti i mali, bussate e vi sarà aperto! Siamo prede inconsapevoli o solo distratte? Siamo ancora in possesso delle nostre facoltà intellettive o vaghiamo ormai come zombies alla ricerca dell'isola che non c'è?  



 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=15189833

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
cassetta2
cassetta2 il 29/10/20 alle 08:42 via WEB
Mi piacerebbe avere l'autostima di Paola Perego che pensa che la sua vita sia così interessante da scriverne un libro.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/10/20 alle 17:12 via WEB
Appunto!!!! Anzi, nemmeno se mettessi insieme tutte le autostime delle persone che scrivono un libro ad capocchiam, ci... riusciresti!!!!!! Bye Cass.
(Rispondi)
 
divinacreatura59
divinacreatura59 il 29/10/20 alle 09:01 via WEB
Pure io voglio scrivere un libro,avrà per titolo "la mia vita su Libero"e vedi quanti scheletri dall'armadio faccio venire fuori ahahahah!!!!!!!!!Anche a me servono un po' di spiccioli!:)Io detto e tu scrivi che sei bravo e ti do' la percentuale:)Quando sei libero?????ahahahahah!!!!!!!!!Buona giornata Carlè,baciuzzi da Divy :*
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/10/20 alle 17:15 via WEB
Ma komekakkio ti vengono queste idee???????? Quegli scheletri, lasciali dove sono, renderanno sicuramente irrespirabile l'aria nell'armadio, ma almeno ce ne staremo tranquilli e sereni. Ciao cara, bella serata e un besos.
(Rispondi)
 
lascrivana
lascrivana il 29/10/20 alle 10:46 via WEB
Condividiamo le problematiche per fare odiens, like, influencer e idizioie varie. Siamo un popolo di somari. Buongiorno Carlo
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/10/20 alle 17:16 via WEB
Noi somari e loro con la barca che va...... Ciao Laura, buona e bella serata. Kiss.
(Rispondi)
 
licsi35pe
licsi35pe il 29/10/20 alle 11:18 via WEB
Io, per somma mia fortuna, apro la TV solo la sera quando m'appresto a cenare e dove guardo? a programmi che le nostre TV a pagamento non danno. E' da tempo che mi sono stufata di storie su storie, che le fanno diventare gossip perchè di meglio non ne hanno. I libri? me ne sono accorta pure io, tutti scrittori sono ....racconteranno nero su bianco ciò che piagnucolano in TV. Bisogno di soldi? E' meglio che mi stia zitta....perchè non invitano a raccontarsi un povero padre disoccupato con figli a carico, tanto per un esempio. La nostra TV è come un antibiotico con mille controindicazioni, ne faccio volentieri a meno. Buon giovedì, ciao Carlo!!..;))
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/10/20 alle 17:19 via WEB
Bel commento cara, l'hai detta giusta la storia. Portino in tv i morti di fame, quelli veri e poi ne riparliamo!!!! Grazie Licia, l'antibiotico con mille controindicazioni, è uno slogan molto azzeccato. Bella serata mia cara. Abbraccione.
(Rispondi)
 
ambradistelle
ambradistelle il 29/10/20 alle 12:44 via WEB
La seconda che hai detto!! Buongiorno!! E vista l'ora...buon pranzo! Smackkkkkkk
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/10/20 alle 17:20 via WEB
Se zombie è una brutta parola, zombie sarai...tu!!!!!!!!!! AhAhAhAhAh!!!!! Dolce serata Tina. Smack!
(Rispondi)
 
simona_77rm
simona_77rm il 29/10/20 alle 12:50 via WEB
Ah ah ah !!! Capisco le tue lamentele ma la TV è ormai diventata un posto dove si cerca di fare soldi e dove si opera soprattutto per condizionare spudoratamente l'opinione pubblica. Si fa politica su tutto, anche quando si cerca di "piazzare" prodotti di aziende (che pagano profumatamente!) o amici che hanno bisogno di spintarelle. Dai, non ci pensare, sappiamo tutti che l'andazzo è questo....e non ci caschiamo! ;D Ciao Carlo, felice giornata! ^_^
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/10/20 alle 17:23 via WEB
Lo so, so che molti/e di voi non concorrono a far grande questa tv, ma siamo a un livello ormai insopportabile. Io vedo la tv a pranzo e a cena, il più delle volte dopo mangiato, prendo il Maalox. Buona sera Simona, ti abbraccio.
(Rispondi)
 
Spiky03
Spiky03 il 29/10/20 alle 18:08 via WEB
Non posso darti che ragione!! La Tv ormai ha capito il trucchetto, le trasmissioni televisive che hanno maggior successo sono quelle in cui gli ospiti sono gementi e piangenti. E questa dovrebbe dirla lunga sulla preferenza degli spettatori. Io la guardo la sera e basta e alle volte se proprio mi capita un pomeriggio libero, seguo un programma sulle ricette, insegnano un sacco di trucchetti quegli chef ahahaha!! Buona serata monellino
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/10/20 alle 18:46 via WEB
Mi conforta il tuo commento, non vorrei passar per un visionario folle!!!!! Almeno con le ricette ti senti appagata, io invece qualche fiction della RAI e film ovunque ne peschi un che mi soddisfi (anche da rivedere). Grazie cara, piacevole serata.
(Rispondi)
 
g1b9
g1b9 il 29/10/20 alle 18:43 via WEB
Non seguo molto la televisione, soprattutto quei programmi salottieri e di gossip, però hai ragione,tutti si raccontano, specialmente chi subisce tragedie, e sinceramente non riesco a comprendere la forza di vincere il dolore, concentrandosi su uno scritto ambizioso, come un qualcosa che vuoi dare alle stampe. E sono sempre tragedie, non esiste più la televisione delle belle notizie, la diretta di qualcosa di magico, che ti allontani dalle brutture del mondo. Un tempo ci trasmettevano spettacoli teatrali ed si passavano serate piacevoli. Ora mi capita qualche volta di seguire una fiction e poichè gli argomenti sono di attualità ,mi capita di rimanere sconcertata .Sto uscendo un tantino fuori tema ma la fiction Mare fuori, che tratta di un carcere minorile a Napoli, mi ha coinvolta in un modo che non avrei immaginato. Oltre la storia, di fantasia, se la realtà di questi luoghi è questa, mi sono chiesta e continuo a chiedermi come si possa immaginare di rieducare alla vita questi ragazzi, in modo particolare chi può capitarci per un caso davvero sfortunato. La TV, come tutto oggi, deve rendere, fruttare introiti ed allora tutto fa brodo. Buona serata . Giovanna
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/10/20 alle 18:53 via WEB
Vedi Giovanna, le fiction, specie quelle prodotte da RAI1, spesso le seguo perché fatte bene e interessanti con le loro tematiche. Quella di Gassmann l'ho seguita, DOC con Argentero e altre ancora, non mi sono dispiaciute. Mediaset non pubblica Fiction interessanti perché vuol risparmiare sulla produzione. Film, mi faccio di film (vecchi e nuovi), passo il tempo e alle 23.30 a nanna. Tutto il resto è noia!!!!! Grazie e felice serata Giovanna.
(Rispondi)
 
volami_nel_cuore33
volami_nel_cuore33 il 29/10/20 alle 20:34 via WEB
Le persone dolci non sono ingenue. Né stupide. Né tantomeno indifese. Anzi, sono così forti da potersi permettere di non indossare alcuna maschera. Libere di essere vulnerabili, di provare emozioni, di correre il rischio di essere felici. (~Marilyn Monroe) Un dolce sorriso con un abbraccio di luce x te Carlo augurandoti una buona serata e in anticipo.... ,clikkami....smuacketeeeeeee...Agnese.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 30/10/20 alle 08:08 via WEB
Piacevolmente puntuale come sempre! Grazie mia cara, abbi un delizioso w.e. da vivere serenamente. Un forte abbraccio e felice giornata Agnese.
(Rispondi)
 
Vince198
Vince198 il 30/10/20 alle 01:08 via WEB
Che dire, Carlo: arriva il momento in cui, a seguito di questi bombardamenti mediatici, cambio canale e se trovo qualcosa di interessante ok, altrimenti spengo la tele e, se è sera, leggo qualcosa sicuramente più interessante (sono stracolmo di libri: leggere è un'attività che piace moltissimo anche alla parona ci casa cui fornisco tutto quello che mi chiede, generalmente tramite web). La cosa strana e al tempo stesso piacevole, è che i miei ragazzi mi danno perfino ragione! Quando me lo dicono resto incredulo .. ahahahaha .. Alla prossima ^_________^
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 30/10/20 alle 08:13 via WEB
Beh, credimi, giudicare sopportabile e piacevole questo tipo di tv, è da folli, sarebbe da mettere in discussione il raziocinio di molte persone che vivono di questo pattume indigesto. Ieri sera, per esempio, Orietta Berti per presentare il suo libro, era ospite su RAI1 (Amadeus prime time) subito dopo, Rete4 (trasmissione politica). La Berti che scrive un libro credo sia un avvenimento internazionale, senza offesa per la brava Orietta. Ora comprenderai che siamo una modesta minoranza in questo paese folle che non...ci merita. Buon w.e. Vince.
(Rispondi)
 
 
 
Vince198
Vince198 il 30/10/20 alle 10:50 via WEB
Condivido completamente il tuo commento, Carlo; faccio solo un appunto sull' "intramontabile" Orietta Berti: di lei mi piace molto un brano ("Tu sei quello") che ha dedicato al marito. Sembrava una canzone come tante, niente di speciale e poi, saputo (dopo anni) di quella particolarità, nel riascoltarla ne sono rimasto piacevolmente impressionato. Ci sono cose, fatti, eventi, anche brani musicali che, ascoltati con altro modo di recepire il messaggio in essi contenuto, che rende il canto - nel caso la voce molto ben intonata di Orietta e del trasporto interiore che che la stessa fa intendere - ancor più piacevole. Quando c'è qualcosa di vero, reale, in certi brano musicali, sembra che abbiano qualcosa di diverso, di più attrattivo che colpisce l'anima. Ciao, buona giornata ^____^
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 30/10/20 alle 11:24 via WEB
Un momento Vince, non ho messo in discussione la cantante Orietta Berti, ma ho discusso sulla capacità di tanti che dalla sera alla mattina, passano in tv per presentare il loro primo libro. Orbene, non avendo mai letto i libri di queste tante persone note per altre attività, mi sorprenderei di scoprire quanto siano bravi e capaci di scrivere un libro. Indi, mi sorprenderei ancor di più, come venga dato ampio risalto in programmi di forte impatto, la spottizzazione a codeste prime opere. Pertanto compra pure il libro e fammi sapere il tuo autorevole giudizio in merito. Poiché mi fido della tua esimia esperienza, in caso positivo, correrò a comprare la prima pubblicazione della Orietta. Non vorrei andasse esaurito. Buondì carissimo Vince.
(Rispondi) (Vedi gli altri 2 commenti )
 
 
 
 
Vince198
Vince198 il 30/10/20 alle 13:53 via WEB
In effetti dovessimo acquistare e leggere tutti i libri che la televisione (pubblica e privata) pubblicizzano, non avremmo tempo per fare altro. In questo caso opero delle scelte secondo i temi che più mi piacciono, altrimenti a furia di acquistare libri non riuscirei, non solo a leggerli in tempi ragionevoli, quanto trovare una giusta collocazione fisica in casa. Ne ho diverse centinaia e quattro in fila da leggere, oltre che soddisfare le richieste in questo tema della consorte. Per non parlare di dvd, blu ray, 4k: oltre 600! Quelli della serie Montalbano li rivedo volentieri insieme a mio figlio Luigi che stravede per le vicende del commissario più celebre di questi ultimi anni. Da ragazzino - certo ricorderai - guardai la serie di "Ezzy Sheridan" (Ubaldo Lay) e da allora, quando possibile cerco di guardare le più interessanti (per lo più italiane, a parte quelle di "Marlowe" - R. Mitchum. In particolare quella di "Nero Wolfe" - Tino Buazzelli - Gino Cervi, Maigret e altre che ora non mi sovvengono). Il mio riferimento a Orietta è quello che ti ho riferito e che mi ha fatto molto piacere scoprirlo con diversi, parecchi anni di ritardo. Considero quel brano una novità, molto piacevole e neanche io ho messo in discussione le qualità canore di Orietta! Proprio no. Come scrittirce devo dire che per ora non ho interesse, più in là .. forse! Alla prossima ^______^
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 30/10/20 alle 16:41 via WEB
Infatti, siamo alla massificazione, al colpo di letteratura che prende tutti. Anche mia sorella scrisse un libro anni fa: mi chiese anche si scriverle la prefazione. Mi turai il naso e lo feci! Pagò tutto lei all'editore (pensa te) e le posi una domanda semplice. "Perché? Cui prodest?". Mi rispose: Per il gusto di appagare un mio lontano desiderio". Perciò, ammettendo che il soggetto non fosse poi tanto male, scrisse il libro, regalò le copie spettanti agli amici e finì lì. Bella soddisfazione. Comunque a sostegno di quanto io abbia scritto, casualmente, presta attenzione ogni sera quando pilucchi la tv: dimmi quanti ti capitano che parlano del loro primo libro pubblicato. Bye Vince, stammi bene.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.