Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19graziella.arcuri2martellodgl13mariateresa.savinoelyravcassetta2simone.zarbskamarco3dgl9art.ufficioArianna1921Dott.FiccagliaSono44gattinfilax6.2occhi_digattan.tuzzato
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« COME SI SCRIVE? ASPE' M...RAI: ALTRO E OLTRE IL CARROZZONE »

ALZA LA VOCE...NON SENTE!

Post n°4269 pubblicato il 13 Maggio 2022 da monellaccio19
 

 

 

 

 

Il viaggio della Barbie, quel cammino costante e inclusivo, continua ed è sempre aggiornato. La nostra bambolina per antonomasia, si presenta con l'apparecchio acustico. Una realtà innegabile e necessaria, un gesto inclusivo che spingerà i bambini a porre domande: "Mamma a che serve questo?", indicando l'orpello posto all'orecchio. Sarà questa l'occasione perché mamma e/o papà, spieghino a cosa serve l'apparecchio acustico molto utile per chi avesse problemi di udito. Il brand pertanto non dimentica i necessari interventi per arricchire i suoi prodotti di dettagli che nella realtà di tutti i giorni, sono comuni e ricorrenti. Credo che tra le recenti uscite sul mercato vi sia stata anche una Barbie con una gamba protesica. Siamo alla vera inclusione, nessuno ha da restare fuori e tutti devono essere compresi; quindi grazie ai produttori, abbiamo la possibilità di far conoscere ai bambini le posture, le connotazioni, i segni e gli strumenti che indichino alcuni limiti a cui si devono abituare durante la crescita, senza porre domande imbarazzanti.

A proposito stavo dimenticando il buon Ken. Sempre accoppiato con la Barbie, anche lui si è beccato il suo necessario aggiornamento: la vitiligine. Una condizione diffusa che comporta la presenza di macchie e chiazze chiare sulla pelle. Che dire? Siamo alla inclusione generale, alla proposta che soddisfi pienamente la curiosità dei piccoli mettendoli a loro agio con "giocattoli" ludicamente culturali. Spero che il prossimo Ken abbia il "gomito del tennista" e la bella Barbie, l'alluce valgo. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=16247770

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Vince198
Vince198 il 13/05/22 alle 08:25 via WEB
"Spero che il prossimo Ken abbia il "gomito del tennista" e la bella Barbie, l'alluce valgo." .. ahahahaha .. Ben detto: sta Barbie ha veramente stancato, anche la mia consorte quando fu in quell'età in cui la Barbie è stata molto "gettonata" ebbene, lei storce il muso. Troppi interessi economici guastano un'iniziativa che poteva essere gradita alle ragazzine. C'è a tutto un limite? E chi lo sa..
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/05/22 alle 12:12 via WEB
E' il tempo dell'inclusione e volenti o nolenti, dobbiamo accettare! secondo te perché su un qualunque canale Mediaset, mi devo trovare Luxuria davanti, e su qualunque canale RAI Malgioglio? E non finisce qua.......vedrai col tempo. Buon pranzo Vince.
(Rispondi)
 
cassetta2
cassetta2 il 13/05/22 alle 10:38 via WEB
https://blog.libero.it/1paradisoTTTmio/1790963.html
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/05/22 alle 12:10 via WEB
Se mi spieghi cosa dovrei vedere con quel indirizzo, mi fai felice........
(Rispondi)
 
 
 
cassetta2
cassetta2 il 13/05/22 alle 12:50 via WEB
“Barbie Divorziata”
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/05/22 alle 17:12 via WEB
Ho capito, mi stai portando in carrozzella e ti piace essere alla guida della tua...botticella! Ho notato solo un "Gatto castrato" e niente più all'indirizzo. Tra l'altro non ha nemmeno la mia età!!!!!
(Rispondi)
 
g1b9
g1b9 il 13/05/22 alle 11:21 via WEB
Questa iniziativa può apparire encomiabile, a prima vista, crescere i bambini aperti ad ogni visione, che non escluda niente e nessuno da quella che viene definità normalità, quando sappiamo tutti che la normalità è qualcosa di diverso. Molti bambini nascono sfortunati, con anomalie congenite e per loro è molto difficile convincerli che queste sono normalità,quando vedono intorno a loro muoversi, giocare bambini sani. Anche se il gioco è stato sempre un modo per imparare a crescere, ben vengano queste cose, ma io sono convinta che la sensibilità per le diversità sia uno di quei valori fondamentali che devono apprendersi con l'educazione famigliare e scolastica. Sarà la vita ad insegnare ai bambini che la vita non è tutta rose e fiori, ma da piccoli lasciamoli giocare coi lori sogni, con l'illusione che tutto sarà un'eterna infanzia. Ripenso a quello che mi disse mio figlio più piccolo, menomato in una mano per un incidente occorsogli a due anni; giocando, si lasciò cadere una pietra sulla mano, per cui perse il dito quasi per intero. Il primo giorno di scuola, alzò tranquillamente la mano ad una richiesta della maestra e fu sommerso da una serie di risate e ammiccamenti da parte della classe. La maestra , che era stata informata, non fece nulla, quando avrebbe avuto la possibilità e il dovere di farlo. Perchè la sensibilità è una qualità purtroppo troppo rara. Pensa, questo mio figlio, che non posso dire baciato dalla fortuna, di recente ha perso un occhio perfetto che abbisognava solo di eliminare una principio di cataratta. Dopo nove mesi di cure e ben otto interventi, ha perso la vista del tutto. Alle sue rimostranze, sai che gli hanno detto i medici ?-Ringrazi che ha ancora un occhio- Questi sono i medici adulti ,che ci ritroviamo e si fanno le Barbie menomate..Scusa Carlo, se oggi il poema te l'ho fatto io. Buona giornata!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/05/22 alle 12:26 via WEB
...e hai fatto bene, perché dimostri quante carenze ancora sopportiamo nonostante le inclusioni e le comunicazioni attinenti e pertinenti. Allora, oggi viviamo di inclusioni, ma interessano essenzialmente i Malgioglio, i Luxuria e tanti altri che da mane a sera, sono ospiti fissi in tv, su tutte le tv. I personaggi di colore: non si gira più una fiction che non abbia protagonisti attori di colore. Tutte le storie che ci propongono, sono a raccontare di gay, di travestiti e di ambisesso. Quindi campagne su campagne per portarci sui problemi dell'inclusione. Ma il mondo, se ci fai caso, si ferma qui, ossia, tutte le altre possibili diversità, non contano una mazza e chi di dovere se ne frega. Quindi il tuo poema era necessario. Buon pranzo Giovanna.
(Rispondi)
 
elyrav
elyrav il 13/05/22 alle 11:27 via WEB
Ma veramente allora la terza guerra mondiale forse non è un male :/ ciaoooooo
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/05/22 alle 12:15 via WEB
AhAhAhAhAhAh!!!!!!!! Beh dai, per sporadiche uscite dei due fenomeni come Barbie e Ken, ci sta che inseriscano il solito messaggio inclusivo!!! Buon pranzo Ely.
(Rispondi)
 
 
 
elyrav
elyrav il 16/05/22 alle 09:12 via WEB
Ecco appunto ... lasciamo perdere. Buongiorno
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/05/22 alle 10:15 via WEB
Già, lasciatemi perdere....come disse l'altro giorno la Juve nella finale di coppa Italia con l'Inter. Buon inizio settimana mia cara Ely.
(Rispondi)
 
simona_77rm
simona_77rm il 13/05/22 alle 12:50 via WEB
E' anche giusto che i bambini comincino a capire che nella vita si diventa vecchi e che le trasformazioni, prima o poi, toccano a tutti, però non è il caso di farne un dramma....Si tratta di evoluzione naturale della vita e va accettata con (serena) rassegnazione, non credi? Queste bambole in fondo fanno capire che la vita è anche tutto questo...
Ciao Carlo, buon pranzo.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/05/22 alle 17:18 via WEB
Certo, tuttavia, insistono troppo e si allontano sempre più dal "giocattolo", spegnendo la sua funzione primaria: far giocare i bambini. Poi per quanto riguarda l'inclusione, per il richiamo alla doverosa attenzione, ci sarebbero famiglia e scuola a doversi preoccupare di affrontare i problemi nei giusti contesti. Se immischiamo troppo le due priorità, magari va a finire che non sapranno mai bene cosa sia l'inclusione e a cosa serve il gioco. Grazie Simo, un sereno w.e.
(Rispondi)
 
Spiky03
Spiky03 il 13/05/22 alle 12:58 via WEB
Ma.. la barbie trans, l'hanno già fatta? Non sono assolutamente del parere che ad una bambina faccia piacere ricevere in regalo una bambola che la rappresenta nella sua disabilità. Un giocattolo serve per giocare, per stare bene, non a ricordarle in ogni momento che è diversa dalle altre. Siamo al grottesco, secondo me. Buon fine settimana a te caro monel;))
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/05/22 alle 17:04 via WEB
Un legittimo e attinente punto di vista. Nello stesso tempo, da una parte ci avviciniamo ai problemi delle diversità e dall'altra, ci allontaniamo dal vero scopo del giocattolo. Allora, sulle diversità, scuola e famiglia facciano la loro proficua parte. Buona sera Spiky.
(Rispondi)
 
KingsGambit
KingsGambit il 13/05/22 alle 14:04 via WEB
Che dire siamo al paradosso. Una fabbrica di giocattoli è così lungimirante da mostrare la realtà e le sue più delicate sfaccettature con grande maestria e senso d'inclusione. Merito. Mentre politici e intellettuali, in nome non so di quale intelletto, tagliano e censurano, libri e autori, come tu stesso hai più volte testimoniato. Proposta. Lasciamo la cultura ai giocattolai. Chi sa che non è la volta buona che, la guerra non la si fa a dama. Buon dì e buon week and.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 13/05/22 alle 17:09 via WEB
Anche tu, nella tua disamina pertinente, noti come il "giocattolo" si allontani dal suo sviscerato e preminente compito di far giocare un bambino/a. Certo quel giocattolo, può sicuramente aiutare perché indurrebbe alla domanda curiosa, ma la scuola, la famiglia, la politica cosa fanno per essere punto di riferimento sul problema delle inclusioni e affini? Grazie Kings, piacevole serata.
(Rispondi)
 
surfinia60
surfinia60 il 16/05/22 alle 13:14 via WEB
Auspico l'avvento di 'nonna' Barbie! O magari c'è già? Saluti
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/05/22 alle 17:16 via WEB
Sai che non son so se esista o meno la Barbie nonna? Essere nonna, in questo caso, non è verità da accettare e da includere. Nonna è normale essere e esserci! Buona serata Paola.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.