Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19serviceelleffemusicatisso50minisal69afeltraturboservicelaura.schiattiSaio4260ivanogg0luky530vania.desantivisnetromedanielaalfaimmobiliaregiustimariateresa.savinomedialcars.auto
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« A VOLTE CI SCAPPA L'APPELLATIVO"SUPERCAZZOLA STORE" »

"VENDEREMO CARA...LA PELLE"

Post n°3947 pubblicato il 11 Giugno 2021 da monellaccio19
 

 

 

 

Non c'era da arrendersi in questa battaglia, la più importante degli animalisti: le pellicce scompaiono lentamente e Israele è la prima nazione al mondo a bandire nel paese l'uso di pelli animali. Decreto legislativo approvato in vigore tra sei mesi. Una scelta condivisa, opportuna e necessaria. Quindi non più animali da ammazzare, non più animali da tenere a disposizione e men che mai, da allevare per destinarli alla morte e ricavarne pellame per qualunque uso commerciale. Ormai le decrescita è un punto fermo, da tempo anche senza leggi scritte e approvate, le pellicce erano in caduta libera sul mercato: molta gente non acquistava più pezzi pregiati e griffati, un lento declino che i produttori hanno registrato da tempo e se ne faranno una ragione, quando altri paesi vieteranno ufficialmente allevamenti, produzioni e commercio di qualunque tipo di pelle animale. La California per esempio, dal 2023 si metterà in pari con Israele e altre nazioni, con tempi e modalità diverse, faranno altrettanto. Saranno esclusi dai divieti  emessi in Israele e California: le pelli impiegate nelle tradizioni religiose, nell'istruzione, nella scienza. Una buona notizia, una speranza per l'immediato futuro e le Associazioni animaliste, plaudono a questi strabilianti risultati. C'è da lavorare sodo ancora: gli animali non dovrebbero essere toccati, ammazzati e privati selvaggiamente della loro pelle e questo vale per tutte le specie. Ora c'è da continuare la battaglia a largo raggio: caccia, violenze gratuite e abbandoni proditori. Educare, acculturare e insegnare a tutti l'amore verso gli animali, è un obbligo per tutti e specie per coloro che sono impegnati in prima linea. Suggerirei a costoro di servirsi di un vecchio slogan di alcuni anni fa e pubblicizzato da una nota pellicceria italiana: "Venderemo cara la...pelle". 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: