Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19elyravGaucci_99comunesenso11g1b9ggf1966DOCTORDENTsergiocaramalligermoglio.rnsslr58licsi35pestaff.liberodiego2020200icavallidirossMARGO129
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« MENTRE GLI ALTRI BATTIBECCANO...COLOSSALE INCENDIO NEL P... »

E INSISTETE ANCORA?

Post n°3998 pubblicato il 03 Agosto 2021 da monellaccio19
 

 

 

 

Se continuiamo di questo passo, ne vedremo e ne sentiremo ancora di precisazioni, di avvertimenti e di indicazioni su tutto ciò che sia possibile fare e tutto quello che non sarebbe opportuno fare: lo scopo? E' non rischiare con malizia e scorrettezza politica, di appiccicarci addosso l'etichetta del razzista. A queste condizioni, credetemi, è difficile vivere, non si campa sentendosi dare del razzista in ogni caso in cui siamo a toccare la suscettibilità dei più attenti e puntigliosi antirazzisti. Non lo siamo tutti e non vogliamo essere tutti, è bene che passi questo principio vero e reale per far entrare nella testa dei più distratti o meno interessati, la regola assoluta: non fai quel che ti dico? Bene sei razzista. L'ultima sparata in tal senso ci giunge da una famosa chef internazionale operante a Toronto (Canada) che con passione e convinzione, ci indica come impedire di mangiare con le mani sia comportamento razzista. E' vero, ci sono regole di galateo che sono molto precise in tal senso, ma è anche vero, che i bambini in particolare andrebbero educati con un certo e attento sguardo vigile a tavola. La chef Maharaj  richiama l'attenzione sulle diverse culture sparse in tutto il mondo e la necessità di coinvolgere in una società multietnica le abitudini di tutti. Se così non fosse, allora la tendenza sarebbe evidente e l'appellativo più che giustifcato. Usare le posate come da galateo, è un modo sofisticato  e raffinato di mangiare a tavola, ma vi sono persone diverse che mangiano con le mani e no perché manchino le posate o perché non sappiano che esistano. Insomma, abituare tutti alla diversità, non impedire la conoscenza e la storia dei popoli, dei loro usi e costumi. Integrazione è anche questa. Vabbè, ma se nel mondo c'è oltre un miliardo di persone che mangia con le mani, non potremo pure continuare a mangiare con le nostre belle posate senza fare razzismo? E' possibile che accada senza essere tacciati di esserlo? Non facciamo come la famosa storiella: "Io non sono razzista, è lui che è negro!". Lo stesso è in questo caso, noi mangiamo con le posate, sono loro che mangiano con le mani!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: