Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 176
 

Ultime visite al Blog

pi.castignanifgiuseppegrignoloseitimpiantitecnokreso50spalmierossurfinia60magardmimmo1046giov.14a.fanti2cristinaimmovillipensiero53percheno61monellaccio19franca.duvia
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« L'ATTACCO ALLA DILIGENZ...COMUNQUE...CHE FATE A CAPODANNO? »

CHI DICE DONNA...

Post n°4338 pubblicato il 17 Agosto 2022 da monellaccio19
 

 

 

 

 

Sarà un luogo comune, uno standard, uno stereotipo, ma avanzo dubbi e riserve su un articolo letto a firma di Brunella Gasperini.  Le donne, in particolare le mogli, sono rompiscatole e sto usando un vocabolo accettabile e non greve. E' vero, forse uno stimolo, una sollecitazione la recepiamo e la riceviamo dalla letteratura o dalle tante storielle ed esperienze dirette che tutti viviamo, ma all'atto partico, pur apprezzando le argomentazioni della Brunella, non me la sento di negare che le donne (le mogli in particolare), siano poi vittime del verboso agire degli uomini pronti a definirle brontolone, assillanti e noiose. Il quadro sembra ben definito: gli uomini sono aggressivi e prepotenti e le donne cercano di difendersi con il minimo sindacale: brontolare, borbottare e rompere le scatole. L'autrice del pezzo, sollecita le donne a scrollarsi di dosso questo antico e gravoso peso, si sottraggano dal trappolone della ormai lisa e consunta diversità di genere, siamo diversi sì ma no fino a questo punto. Insomma, se chiede l'uomo è legittimo, se è la donna a chiedere è di una noia mortale che spesso rasenta la banalità. Pertanto, la donna deve imparare a sottrarsi da questo stereotipo, deve capire che se la situazione resta tale, se resta asservita all'uomo, non trarrà mai alcun beneficio. E' la comunicazione che difetta, devono imparare a far conoscere i loro bisogni, i loro desideri, gli uomini non sono gioiose machine da guerra: se le donne sono eccessivamente seduttive nelle loro richieste, l'uomo avverte la puzza di bruciato, se sono autoritarie sembra che siano minacciose. Concludendo: cambiare il rapporto del confrontarsi, nel relazionarsi, essere petulanti non serve e se l'uomo non dovesse cambiare, allora vorrà dire che i miei dubbi sono realtà: mia moglie è proprio una rompiscatole ma sono felice che lo sia. Sai che noia senza ottenere quell'arco voltaico che sprizza scintille tese a rafforzare un buon rapporto? Ebbene si, confermo: il mio 51% è una cordialissima rompiscatole! 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: