Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 169
 

Ultime visite al Blog

lascrivanaliffcefrency_49_2016cassetta2monellaccio19volami_nel_cuore33Domesticat1960albertogiancanichiedididario66e_d_e_l_w_e_i_s_spaperinopa_1974ghezzo.ilioamabed_2016foran27mariateresa.savino
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 08/05/2020

IL FUTURO DI IERI MATTINA

Post n°3553 pubblicato il 08 Maggio 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

Ignoro (quindi sono ignorante) i dettagli della tecnologia, i particolari del digitale e i meandri della rete; tutto ciò che so fare l'ho imparato stando alla tastiera, provando e riprovando a correggere gli errori e scoprendo le varie funzioni. Non mi sono mai tirato indietro e perseverando, insistendo e con l'aiuto degli amici, ho sempre imparato qualcosa per migliore il mio impegno sul web. Ho tanto ancora da scoprire ma non mi abbatto e cerco di procedere sempre nel migliore dei modi. L'altro giorno "trottolino amoroso", si avvicina alla mia scrivania e mi fa: "Carle' mi devi far conoscere Zoom, ho da lavorare!". Aggrotto sopracciglia, fronte e disorientato, replico: "Azzolina! Non conosco nessuno che si chiami Zoom. Abbiamo preso un altro cane oppure è un tuo nuovo compagno con lenti mod. culo di bicchiere?". "Ma quando crescerai? Sei all'ultima spiaggia, sei incartapecorito e continui a fare il cabaret casalingo e deprimente, ma dove vivi?". "Amo' io vivo qui con te e tutto quel poco che so non prevede questo...zoom!". Con pazienza e  tono da spocchiosa saputella, comincia a spiegarmi sommariamente, cioè quel poco che sapeva sulla materia, e mi mette al corrente. Insomma, grazia al covid-19, siamo ormai tutti a scoprire queste applicazioni, questi sistemi (io al massimo arrivavo a Skype) e le tante diavolerie che in breve tempo, hanno conquistato tanta gente. Se parlassero tutti la nostra bella lingua, non avrei i problemi che oggi ci coinvolgono per essere immediati e pronti a sapere di cosa parliamo. "Smartworking" so cosa sia e come ci si serve, ma se avessero detto "lavorare da casa", ci sarei arrivato molto prima. Pensavo che essere impegnati a lavorare, stando in casa reclusi, si svolgesse con il PC e le mail: un contatto tra persone che trasmettendo atti, lettere, note e foto, contattassero altri coinvolti per lavoro e si procedesse. "No, vecchio orso ingrugnito..." mi dice: "Vedi? Non sei debitamente informato e sbagli le valutazioni". "Alla faccia del bicarbonato di sodio attaccato all'anice, io sarò anche vecchio  e poco informato, mia cara "marshmallow gommosa", ma tu non sei lontana da me anzi, così vicina che non so dire se mi precedi o mi segui". Comunque, dimmi che posso fare per te? "Semplice: cerca ZOOM e scaricalo sul mio PC e sul mio IPad. Tutto qui, Carle'". Azzarola, ma ho bisogno io di essere aiutato e ora?" E così pian piano, sbagliano molto, ho scaricato come voleva Zoom, perché deve fare le video conferenze con le colleghe di..... Allora, se fino all'altro giorno, con i mie tre amici ci aggiornavamo da casa su what's up, stando in gruppo e chattando in video, ora ho anche sul PC il mio Zoom  e vado in videoconferenza con Sugo, Giangi e Vitozzo. Videoconferenza mo' mi sembra eccessivo: passiamo un'oretta al cazzeggio, parlando di tutto un po' e francamente per tutto ciò che diciamo, risate e cazzate che vanno oltre il lecito, proprio a causa della mancanza conviviale e professionale, i nostri meeting (ancora termini esterofili), non sono da seguire e men che mai, da ascoltare. Ultima notizia: attenzione perché anche questo strumento, molto utile e nell'immediato futuro sarà utile a tutti, presenta come gli altri, falle che se non affrontate al momento opportuno, possono essere pericolose. Occhio quindi: se i meeting vanno come i nostri, nessun problema: noi solo cazzate, gli altri invece... 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso