Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 169
 

Ultime visite al Blog

lascrivanaNoRiKo564monellaccio19e_d_e_l_w_e_i_s_scassetta2GavPulambradistellenavi51icavallidirossSpiky03magid1sabrina.vassallichiedididario66alberto.gambinerilicsi35pe
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 03/06/2020

MA CHI HA COMINCIATO? E' STATO LUI...

Post n°3578 pubblicato il 03 Giugno 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

Sembra la caccia a un colpevole, ma in realtà, a cominciare è stato proprio Massimo Ghini. A fa' che? Alcuni giorni fa ha strabiliato tutti, annunciando la sua eclatante discesa in campo politico. Una provocazione come tante? E' possibile, ma subito dopo si è accodato un suo grande collega: Enrico Montesano. La "sora" Lella dall'altro mondo, avrebbe già espresso il suo parere da buona e genuina romana: "Annamo bene!".  E perché no?  Ghini non è proprio fuori di testa e proponendosi, basa la sua candidatura a Sindaco di Roma su esperienze maturate nel recente passato: incarichi importanti come segretario comunale, segretario del sindacato, presenze in alcuni CDA di enti e organismi. Non è quindi un pellegrino, uno che passato per caso davanti ad un manifesto elettorale, si sia fermato a leggere e abbia pensato: "E perché io no?". Ma dalla sua provocazione semiseria, è spuntato improvvisamente un altro potenziale candidato: quel Montesano che in quanto a romanità e professionalità tra tv, cinema e teatro, rappresenta una delle figure più attive della sua città. Beh, se andiamo avanti di questo passo, non si tratta poi di una provocazione bella e buona, questi signori hanno le scatole piene di una politica ormai fuori controllo e per niente coinvolta dai problemi gravi e ancora irrisolti del paese e di Roma nella fattispecie. "A' Massimo daje, famo scapoli e ammogliati  e che vinca il migliore!". Qui viene fuori non solo la vena ironica e divertente di Enrico, ma la grande e vera preoccupazione per l'attività degli attori italiani coinvolti in una crisi senza precedenti. Le cose non vanno bene, non c'è nessuno, per buona volontà e preparazione personale, pronto a dimostrare come questo paese possa venirne fuori. Nulla è basato su fondamenti solidi, si cincischia e ad essere molto preoccupati siamo tutti. La fiducia e la speranza latitano e vedere oltre il proprio naso, non è cosa facile per chi ci governa. Tentennano e rimandano, idee chiare e progetti convincenti non ve ne sono, quindi si fanno avanti personalità dello spettacolo che magari, ridendo e scherzando, riescono a fare meglio di chi attualmente sia impegnato. Io no so quanto possa essere reale una situazione del genere, in politica non si improvvisa e chi deve sedere sugli scranni più alti e importanti, deve possedere requisiti indispensabili. Orbene, potrebbe accadere che i due attori famosi possano tirar fuori conigli dai cilindri? Forse sì, forse no, ma se mezze tacche e approssimativi signori che appena  affacciatisi  alla politica, ne abbiano fatte tante da scombinare e sparigliare tutti i procedimenti, gli iter, le posizioni delicate e importanti, nonché atteggiamenti anomali e contrari, perché altri professionisti non potrebbero fare meglio con la loro serietà acclarata? Forse no, ma se non si prova chi può dirlo a priori? Lo so parlo perché sono al massimo della profonda delusione e al minimo del livello ottimistico. Sono per la prima volta preoccupato e non vedo segnali che mi diano conforto e animo per vedere un futuro più roseo. Una cosa è certa: peggio di così non possiamo andare! Ovviamente, per quanto riguarda Roma, si accennava a liste civiche messe su dai due amici Massimo e Enrico. Ora fate lavorare la fantasia e soffermatevi  su altri nomi e persone che alla stregua dei due pseudo candidati, vadano ad aggiungersi per partecipare con convinzione e passione per governare la città di Roma. Totti, Proietti, Claudio Amendola, Verdone, Brignano e tanti altri romanacci che farebbero carte false per il bene della loro città. Peccato che alcuni altri siano già passati dall'altra...parte. Sordi, Bombolo, Magnani, Fiorini e quel Girardi, il romanaccio acquisito, "Monezza" il poliziotto che per la sua città eterna, ne ha fatte tante: il buon Tomas Milian doppiato dal papà di Claudio. Quel Ferruccio Amendola che ha segnato la storia dei grandi attori e doppiatori italiani.  Lo so, con la fantasia sto molto più avanti di voi! Meditate gente...mediate!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso