Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 170
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19postabis70lascrivanamaichinorinaldilalieno_2016riparantbambradistellechiedididario66impelgiononcontatenullaamabed_2016davide.russielloDomesticat1960e_d_e_l_w_e_i_s_smarzolaalex
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 06/05/2020

BUON COMPLEANNO: 70 ANNI E SEMBRA IERI

Post n°3551 pubblicato il 06 Maggio 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

Questa era, questa passava il convento e con questa ho avviato l'uso della mia...patente! Lo so, di seconda mano, quasi nuova fa ridere vederla oggi, eppure in "illo tempore" con una doppia marmitta Abarth,  un volante in legno Hellebore a tre razze e un pomello in legno firmato Abarth sul cambio, era una figata pazzesca. Quante storie, quanta vita vissuta e sprecata su quell'auto targata BA 184...eppure non la scorderò mai. Poi, dopo alcuni anni volli migliorare e con i primi soldini, passai ad un'auto che sicuramente mi avrebbe garantito ragazze a frotte, ragazze a iosa, pronte al primo fischio...


 

 ...a fischi mi prendevano e non  ho mai capito perché! Vabbè, la cambiai subito e passai a qualcosa di più grande, più vistosa, più comoda con i sedili reclinabili a modo e pronti all'uso; passai a questa che mi faceva sentire padrone del mondo..... Questo è il mio post nr.1695 del 27 marzo 2016! Ditemi che vi state chiedendo perché ripubblicare un vecchio post di quattro anni fa? Per un motivo d'orgoglio: come ebbi a scrivere su quell'auto Fiat 850 (color topo... morto), v'erano tre perline che montate sulla vettura ( vettura mo', catorcio è più esatto) il pomello del cambio firmato Abarth, il volante in legno pregiato "Hellebore" e infine, la marmitta Abarth con doppio tubo di scappamento. Quella marmitta compie 70 anni: dal 1950 sul mercato, io con tutti i malati di testa che scimmiottavano quelli con i soldi, ci precipitammo a "truccare" l'auto in un modo pazzesco e visivo, molto evidente. Parliamoci chiaro: la macchina non era truccata, erano gli accessori che facevano la differenza e trasformavano l'acqua in....classe! Mi sembra chiaro il concetto e grazie allo "scorpione" Abarth un must ambito e desiderato tanto, raccontano un pezzo di storia: mio e vostro se avete e vissuto o sfiorato, i favolosi anni sessanta. C'è chi può e chi non può, io...può!!!


P.S. Possibile che nessuno si sia accorto e quindi criticato lo stato della seconda macchina, ovvero, la 126 Fiat? Ma bravi: guardate meglio e puntate sul "muso" dell'auto: non notate niente? 


 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso