Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 170
 

Ultime visite al Blog

maskeralisa.camiportineria5lafotocopiatriestesimona_77rmgabbiano642014davide.russielloadeleb1956GiovanniPaoloIVwilma.giorgiomariateresa.savinosmbiondimonellaccio19raul1nSpiky03
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 16/05/2020

ORA E' IL MOMENTO DI SALVARE...IL COSO!

Post n°3561 pubblicato il 16 Maggio 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

C'è un campo, un settore dove nessuno ci può battere sul piano della fantasia, della intraprendenza e del cazzeggio...utile! Come ci mettiamo d'impegno noi, nessuno mai. E' il segreto della sopravvivenza, della voglia di fare comunque e sempre. Appassiremmo nell'ozio, nella instabile inoperosità se così non fosse. Sapere che non ci si ferma davanti a niente è anche uno stimolo, un sollecito invito per chi sfiduciato non riesce nemmeno a connettere le sue potenzialità con l'istinto creativo. "Salva il coso" è l'oggetto dei desideri, un oggettino fashion e glamour firmato Coveri e realizzato, pronto sul mercato, dalla sera alla mattina. Mettete in rete Francesco Coveri e Francesco Facchinetti che cazzeggiano durante la quarantena e voilà, viene fuori l'invenzione...inutile, ma da possedere perché non si sa mai nella vita. Volete sapere a cosa serva il coso? A non toccare nulla in piena quarantena! Oggetto piccolo, pratico, ideato da Dj Francesco e disegnato, realizzato e posto sul mercato da Coveri. Realizzato in alluminio 70.75 roba da ingegneria aerospaziale, ha la funzione di essere un gancio, un cavatappi e per come sia stato realizzato, può servire a qualunque impellenza "covidiana". Toccare una maniglia, spingere un tasto o un bottone, aprire porte, portiere e portoni, renderlo necessario per uso personale, insomma, tante applicazioni per evitare di "toccare". Sappiamo come sia una delle principali cause di diffusione del virus il toccare, sfiorare qualunque oggetto e in questo senso l'uso del "coso" resta insostituibile. Quando un domani non saremo più afflitti da questi problemi di contagio, resterà un portachiavi carino e griffato, un cavatappi a portata di mano. Materiale molto solido, si può tenere in tasca, si può appendere alla cintura e sarebbe sempre con noi.  10.000 pezzi pronti per la vendita e un modo non solo per fare soldini, ma per intraprendere a beneficio di tutti. Fossimo sempre all'opera, l'ingegno degli italiani non avrebbe bisogno di nessuno che venga a dirci cosa fare. Sogno a occhi aperti? Vedo troppo lontano? Mah....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso