Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 172
 

Ultime visite al Blog

chiedididario66prolocoserdianalascrivanae_d_e_l_w_e_i_s_sun_uomonormale0cassetta2mariateresa.savinomonellaccio19simona_77rmambradistellelicsi35pecarloreomeo0ReCassettaIIg1b9soltanto_unsogno
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 07/02/2021

SCENDIAMO ALLA PROSSIMA...SARA' MEGLIO!

Post n°3814 pubblicato il 07 Febbraio 2021 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

Per qualcosa che devo pagare per "legge" e senza batter ciglio, vi confesso che ora sono stanco! Questa RAI che mi propina programmi simili a una minestra riscaldata e impiattata cambiandone solo la presentazione e ornandola come fossimo degli imbecilli, mi ha portato allo sconforto totale. Non mi diverto più e pensando alle emittenti commerciali che nonostante la gratuità, sono peggio della tv di stato, ho pensato bene di modificare le mie scelte limitando l'uso dei canali tradizionali e preferendo Netflix.  Impossibile continuare con 'ste menate da una parte (RAI) e dall'altra (Mediaset). Sono in caduta libera, sarà per colpa del covid, ma dai dati ultimi registrati, solo RAI 3 e LA7 sono tendenzialmente in crescita. Comunque siamo alle pezze, siamo costretti a subire e ognuno si regoli come può. Intanto il polpettone "Sanremo" è bello e confezionato: questi signori, così come per il concorso "Miss Italia", non hanno capito ancora che i tempi sono cambiati e non si può insistere apparecchiando sempre la stessa tavolata e ripassare gli stessi piatti. Sanremo è una palla al piede, un peso che ci trasciniamo dietro e che come altri baracconi italiani sarà la rovina perpetua delle nostre casse: lo fanno per favorire la città? Lo programmano per favorire gli ascoltatori? I giovani? Beh, i giovani proprio no, se qualcuno lo farà, sarà solo perché obbligato dal covid. In altri momenti a quell'ora, i giovani sono fuori casa. Gli anziani? Sì, potrebbero ma solo per inedia accertata e sonnolenza garantita. Tra l'altro quest'anno, la programmazione per i cinque giorni tradizionali dal martedì al sabato, sarà dalle 20.45 alle 1.30 circa. Immaginate un "ragazzo anziano" come me che rimbambisce davanti al televisore per seguire Sanremo. La politica tracima da ogni canale, i programmi di intrattenimento fanno acqua e esondano senza freni, qualche fiction prende il volo, mentre altre sono "copia e incolla delle precedenti edizioni. Insomma questa RAI non fa più per me: pago turandomi il naso, ma volo altrove. Mediaset poi....basta parlare del "Grande Fratello Vip": iniziato il 14 settembre scorso, finirà il 28 febbraio (?) prossimo. Ma vi rendete conto? OK...basta non seguirlo come faccio io. Ma sapete che il "corredo" è l'anima della trasmissione? Cercate di evitare le notizie e gli aggiornamenti del programma? Non ci riuscirete mai, un attacco continuo dappertutto e usando tutti mezzi d'informazione possibili e immaginabili. Che roba è mai questa? Ma a chi interessano cinque mesi di trash da accumulare per poi versare nei cassonetti? Gli ascolti calano, la gente è stufa e per la prima volta in tanti anni, sono stufi pure i concorrenti!!! Vabbè, volete rifarvi con la "Pupa, il secchione e viceversa", accomodatevi pure ....divertitevi con poco, ne avete facoltà. Infine, chiudo con una nota dolente che non accetto: Il buon Amadeus, non solo ci rifila la moglie nelle pubblicità e gli spot da lui interpretati, ma è riuscito con la sua potenza mediatica, a far assumere la  moglie per essere al suo fianco sul palco di Sanremo. Mi sembra abbastanza, io mollo, pago e chiudo tutto. Netflix mi andrà bene e mal che vada passo anche a Sky, ma lo scempio non lo accetto più. Ho fatto l'italiano finché ho potuto, ma ora basta. Peccato che sfogliando giornali e spazzolando il web mi toccherà incrociare questi argomenti e certi signori perché il mondo è piccolo e fatalmente, me li ritroverò sempre tra i piedi. Ma non ho molto tempo e quel che mi resta, me lo voglio godere a modo mio. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso