Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

giuliano.telesforomaurokayvale714miguelbrunop.martellrondinella120mastantonio54domib72lorenza.perrerok29cvince476Chalumeaubennardo_francescofb4pokercontasudime
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 15/10/2021

DA OGGI SI VOLERA' ALTO?

Post n°4067 pubblicato il 15 Ottobre 2021 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

Ieri sera, proveniente da Cagliari, è atterrato a Fiumicino l'ultimo volo della Compagnia Italiana Alitalia. Dopo settantaquattro anni di onorevole servizio aereo battendo la nostra bandiera nazionale, il brand scompare e potrebbe essere acquisito dalla nuova società battente sempre la nostra bandiera, ma con un nuovo nome: ITA.  Un giorno memorabile oggi, gli aerei che si alzeranno in volo, per il momento e attendendo la risoluzione per la cessione del marchio che dovrebbe avvenire entro oggi, saranno solo per la nuova compagnia. Sono sincero: dovrei essere felicissimo, fare salti di gioia per questa "dipartita" definitiva che chiude una storia lunghissima fatta di momenti onorevoli e marcati dallo stile, dal garbo del personale e dalla bellezza molto fashion delle nostre divise che tutto il mondo ci invidiava. Ma questo "baraccone" da cinquant'anni circa, era solo un bacino elettorale, un modo per accontentare le clientele e uno sperpero di danaro pubblico pazzesco. In dieci lustri, Alitalia è costata a noi tutti 13 miliardi di euro, ovvero e per essere più diretti con le tasche dei cittadini, 500 euro a famiglia o 216€ per ogni cittadino compresi i neonati. Ho attaccato più volte questa maliziosa società sempre in mano ad amici e amici degli amici, gestioni facili e avventurose, stipendi manageriali offerti senza alcuna condizione, stipendi per tutti con molta generosità e in qualunque momento. Dovrei essere felice perché finalmente chiude uno degli abomini più disastrosi di questo paese e insieme alla RAI, roba che ci costa maledettamente. L'Italia è piena di codesti baracconi a nostro totale carico e rendono o non rendono, siamo sempre noi a sborsare. A breve ci sarà l'elezione dei vertici RAI, ne vedremo delle belle e molti di voi capiranno cosa significhi esattamente baraccone mantenuto da noi. Concludo: non so come finirà questa storia di ITA  e quanto durerà, mi spiace per chi abbia perso il posto, mi spiace per chi sia rimasto e abbia dovuto rivedere il suo compenso, ma se posso essere sincero, temo che con ITA sarà come con il lupo: perderà il pelo ma no il vizio. Spero di no...ma torno a non godermi la mia vantata e non espressa felicità per la dipartita dell'Alitalia. No fiori, ma opere di bene. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso