Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

EremoDelCuoreThorn2022monellaccio19comunesenso11e_d_e_l_w_e_i_s_sun_uomonormale0Vasilissaskunkg1b9archgiannigiorgilicsi35peelyravMARGO129soltanto_unsognoriccardoacetosigino.paglia2007
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 19/11/2021

IL MERCATO CAMBIA: DOMANDA E OFFERTA PURE!

Post n°4104 pubblicato il 19 Novembre 2021 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

 

Verso la fine degli anni ottanta, quando cominciarono a impiantarsi nel nostro paese i primi super, iper e centri commerciali, fu un'apoteosi inarrestabile, nascevano come funghi e il commercio di vicinato,  cominciò a tremare pensando alla fine che avrebbe potuto subire. Sono passati oltre quarant'anni e oggi questi colossi sono a preoccuparsi per il futuro di domani ...mattina. I segnali sono percepibili, l'e-commerce vanta sempre più spesso la sua pole position: risultati sempre positivi ed esponenzialmente sempre più redditizi.  La rete è il futuro e con tutti i suoi vantaggi, viene preferita sempre di più. Le cifre sono eloquenti: i supermercati in due anni, tra taccheggi e furti, hanno perso cinque miliardi. Potrebbe anche starci, forse era anche nelle previsioni aziendali, ma se poi quei 5 miliardi, li recuperi distribuendo su ogni cliente che spende, 84 euro per ciascuno nei due anni, allora è troppo comodo.  Altri segnali sono le chiusure di molti: Carrefour chiude e mette per strada centinaia di persone, altri non hanno trovato la quadra e negli ultimi anni, hanno chiuso circa settemila punti vendita. Ergo, cambia lentamente ma sostanzialmente il modo di consumare e chi alla fine ha ragione in un mercato, è sempre colui che domanda e no chi offre. L'e-commerce fa passi da gigante e guadagna sempre più terreno e spinge a rivedere la situazione per porre rimedio. Infine non tralascerei il nuovo fenomeno, nato quasi per gioco, della vendita dell'usato: mettere in rete ciò che non si usa più e venderlo postando una foto. Sembra un gioco? No, non lo è: l'usato attizza e più passano i giorni, e più si notano gli incrementi. L'usato è anche proposto da tante aziende note e il "mercato rionale on web" è una grande realtà che vivono in tanti. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso