Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

icavallidirossmonellaccio19cassetta2foglie_dautunnoamici.futuroierig1b9soltanto_unsognoamministra.bertolinimussirodolfoQuartoProvvisoriomariateresa.savinoelyravavvsimonemoriconiVince198carrozzeriafillak
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 07/01/2022

OCCHIO! QUELLI SPIANO DAVVERO

Post n°4150 pubblicato il 07 Gennaio 2022 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

Il 17 dicembre dell'anno scorso, è stato arrestato a Galapagar cittadina nei pressi di Madrid, Gioacchino Gammino un boss siciliano latitante e ricercato dalla DIA da vent'anni, ovvero, da quando evase dal carcere di Rebibbia nel 2002. Perse definitivamente le sue tracce, Google maps lo ha immortalato con le sue immagini street view: uno scatto che per il browser era occasionale, ma per la DIA è stata manna dal cielo. La foto ha evidenziato la sua forte somiglianza con il ricercato e una cicatrice sul mento che confermava la sua identità:  arrestarlo è stato un gioco da ragazzi!  Tornerà a breve in Italia per continuare il suo...ergastolo. Google può tutto e ovviamente, anche se per noi tutti non è più un segreto ma una dura realtà, siamo sempre a rischio. Possiamo essere a Pescasseroli o al Polo Nord, a Canicattì o a Pizzo Calabro, puro Crotone 100%, ci pizzicano e le foto da Google Maps e il sistema Street View, ci inchiodano là dove siamo! Pochi anni fa, ero in centro nella mia città, ero fermo davanti al bar dove avevo preso il caffè. Mentre mi accingevo ad accendermi il mio solito mezzo sigaro, improvvisamente, fui colto da tre starnuti di seguito: impetuosi e malandrini. Oh raga', appena rientrai a casa il mio 51% mi accolse con il termometro in una mano e il Bisolvon nell'altra. "Beh...che ti prende? Cos'è 'sta roba?", dissi sorpreso. "Hai fatto tre starnuti davanti al "Bar degli Sfigati" dove sei solito prendere il caffè. Ti ho visto e magari ti sei raffreddato...". Pensate  se fossi stato in compagnia di un'amica, come mi avrebbe ricevuto? Con una pistola in una mano e un cuscino nell'altra? Non fate domande inutili: il cuscino sarebbe servito per silenziare il colpo di pistola!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso