Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19supermetyumareafvmarco_84mmarta.1979Vince198amici.futuroieriicavallidirossforericacassetta2rafbuelonewflyer2Dott.Ficcagliastudiocdl.cerritolongoni.engineering
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 19/05/2022

SFRUTTATI E LESI NELLA DIGNITA'?

Post n°4272 pubblicato il 19 Maggio 2022 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

 

Credevo non ci fosse altro ormai, che mandato in onda in tv o pubblicato sulla stampa, potesse suscitare scandalo o censura immediata da parte dell'IAP (Istituto Autodisciplina Pubblicitaria). Uno spot intrigante e volutamente provocatorio, riguardante il "Mascara extra black della Laica Cosmetics", è andato in onda provocando contestazioni vigorose: la Ceo della società, tale Babila Spagnola, danza in compagnia di sei fustacchioni neri completamente nudi. Accompagnati da una base musicale molto pertinente dal titolo "The longer the better", si  pone in evidenza la lunga durata del prodotto, il mascara appunto, con un'allusione molto significativa. I ballerini si muovono sul ritmo del brano, poi si allineano con la  bassa zona pelvica pixellata e con una lettera ben visibile, mostrano la scritta (una lettera per uno) "longer"; indi poscia, si girano e mostrano la scritta "better" sul fondo schiena. Il tutto giocando con le luci, mostrando poco o niente, in modo piuttosto discreto. Il colpo più pesante, se mai, è il significato del titolo del brano: "The longer the better" che in italiano si traduce: "Più è lungo, meglio è". L'allusione e palese, il messaggio è chiaro e tutto questo a parere della IAP, viene meno alla lealtà della comunicazione commerciale, inoltre l'impiego dei sei ballerini neri e nudi, punta a uno stereotipo ormai liso, consunto e superato. Si intravede la mercificazione della persona, uno sfruttamento del corpo dei ballerini che bene o male, mostrano la parte...pendula. Insomma, lo spot è stato bloccato, chi l'ha visto magari se l'è goduto e non so se tornerà in onda nella versione originale. Orbene e concludo, mi e vi chiedo: se avessero impiegato uomini come Rocco "Patatina" Siffredi e altri suoi colleghi bianchi con attributi maschili notoriamente...noti, a parità di spot, ci sarebbe stata la stessa censura? No, chiedo sempre per un amico!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso