Creato da cinereporter il 07/04/2008

Mondi di celluloide

Un piccolo blog per il grande schermo

 

 

« TOH, GUARDA CHI SI RIVEDE!

REVOLUTIONARY ROAD

Post n°30 pubblicato il 01 Febbraio 2009 da cinereporter

-Titolo: Revolutionary road 

-Anno: Usa 2008

-Genere: Drammatico

-Durata:  119 minuti

-Rating: * *

-Migliore frase: "La nostra intera esistenza è basata sulla premessa che noi siamo speciali e superiori a tutto il resto: ma non lo siamo, siamo tali e quali a tutti!"

-Sito internet: Usa:http://www.revolutionaryroadmovie.com/


Diretto dal regista di American beauty, Revolutionary road è la versione per il grande schermo del romanzo di Richard Yates del 1961 edito in Italia da Minimum Fax. Sono "scene da un matrimonio", quelle che ci mostra Sam Mendes. Scene di ordinaria angoscia di una coppia al capolinea. Il film è ambientato in Connecticut, metà degli anni '50. April e Frank Wheeler sono trentenni e hanno due pupi. Lei voleva fare l'attrice e invece è finita a far la casalinga. Lui è diventato identico al padre a cui sperava di non assomigliare mai. Entrambi hanno messo da parte i propri sogni per vivere una vita borghese. Il loro matrimonio è una prigione di routine, ricettacolo delle proprie ambizioni frustrate. Di Caprio e Winslet danno entrambi ottima prova di sè in questa reunion cinematografica. Ma la Winslet domina senz'altro la scena, non a caso la critica ha pensato di rendergliene omaggio con un Golden Globe e la candidatura all'Oscar (che si merita tutta, è eccelsa).

Il suo personaggio, April, è una donna che soffre. A farla patire è il suo sogno irrealizzato nel mondo dello spettacolo. Ma non solo. Il "quieto vivere" che tanti sognano è per lei una schiavitù. E' imprigionata nella normalità da cui tenta di fuggire. Si sente mediocre, è inghiottita nel baratro della propria inadeguatezza, un pozzo senza fondo di depressione che la trascina sempre più giù. Per cercare di ridurre la distanza tra ciò che è e ciò che sogna di essere progetta di andare a Parigi. 

Questo film di Mendes resterà noto per aver mostrato meglio di molti altri il lato oscuro del matrimonio. Gli aspetti più avvilenti dello stare insieme. Ci vuole coraggio per spiattellare apertamente quanto un anello al dito possa rivelarsi una amara condanna all'infelicità. Uno spettacolo da sconsigliare certamente agli allergici al grande passo (per evidenti motivi). Notevole Michael Shannon nella parte di John Givins, il figlio psicopatico della vicina di casa Kathy Bates. Una sorta di grillo parlante di Pinocchio, l'unico in grado di dire l'indicibile. Pensieri condivisi da tutti ma che l'educazione impone di tenere nascosti sotto uno spesso strato di ipocrisia. Per il resto, nient'altro da dire. Tutto il primo tempo scorre lento e monotono, sembra non progredire mai. Solo nella seconda parte della pellicola la storia ha uno sviluppo, anche prevedibile. Il grande merito di Sam Mendes, tuttavia è di riuscire a mettere a nudo i meandri più nascosti dell'animo umano, le sue miserie, le fragilità. Unico buon motivo assieme con l'interpretazione del duo di Titanic per andar a vedere questo film tristissimo.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/movieblog/trackback.php?msg=6428049

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
blogiulia
blogiulia il 02/02/09 alle 12:00 via WEB
L'ho visto anch'io ieri sera. L'ho trovato bellissimo... appena posso scriverò due righe.
Baci baci
 
Tapiroulant
Tapiroulant il 03/02/09 alle 10:03 via WEB
Uh, dopo aver letto ultimamente romanzi e romanzi sull'argomento, ci vuole che mi veda anche il film! Grazie dell'informazione^^
 
tonono62
tonono62 il 05/02/09 alle 00:01 via WEB
Mi sa che vado a vederlo (ho ADORATO American Beauty) e poi torno qui a parlarne con te!!!
 
Tapiroulant
Tapiroulant il 09/02/09 alle 11:07 via WEB
Io l'ho trovato un film bellissimo... E suo bersaglio non è soltanto il matrimonio...
 
DolceA0
DolceA0 il 17/02/09 alle 23:54 via WEB
lo voglio vedere!
 
DolceA0
DolceA0 il 24/02/09 alle 20:03 via WEB
l'ho visto finalmente. concordo con te su tutto tranne che sulla lentezza della prima parte per la quale, pur se notata da molti, non ne ho sofferto. Se passi da me, ne parlano in molti, ho fatto un post collettivo. Ciao!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

INDIMENTICABILI...

In questo I-pod ho raccolto alcuni di quelli che secondo me sono i piu bei temi di tutta la storia del cinema. Spero che l'idea vi piaccia!


MusicPlaylist
Music Playlist at MixPod.com

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

PROPRIO NON HANNO DI MEGLIO DA FARE:

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ERIKATOMASICCHIOcascinigdanieledini2strong_passionfaima1986canescioltodgl10deadin2004bal_zactonono62GIORGIO45.RMnikbuonvino90redbird_daless83ltaziofacchiniJaMaska
 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

Parzialmente deluso come previsto dalla visione di questa...
Inviato da: GiuseppeToki
il 01/12/2009 alle 03:47
 
Dovrebbe piacerti il blog di una mia amica:...
Inviato da: LadyAileen
il 10/10/2009 alle 21:08
 
l'ho visto finalmente. concordo con te su tutto tranne...
Inviato da: DolceA0
il 24/02/2009 alle 20:03
 
lo voglio vedere!
Inviato da: DolceA0
il 17/02/2009 alle 23:54
 
Io l'ho trovato un film bellissimo... E suo bersaglio...
Inviato da: Tapiroulant
il 09/02/2009 alle 11:07
 
 

 
Citazioni nei Blog Amici: 8
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

ECCO IL TEST DEL VERO CINEFILO!

Siete pronti a mettervi alla prova? Vediamo quante ne sapete di cinema.... http://ditloidi.taoblog.org/test_cultura_cinematografica.html