Terra senza Tempo

Me, Myself... and mysteries!

 

MSN CONTACT

Per chi volesse, puo' aggiungere il mo contatto MSN:

nushuth_chiocciola_libero.it

vi chiedo solo di lasciarmi un messaggino per dirmi chi siete, altrimenti la richiesta verrà rifiutata,
Non mandate email a questo indirizzo, non lo leggo mai..
 

FACEBOOK

 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

 

« Il giorno piu neroPasqua »

L'umbilico di Venere

Post n°73 pubblicato il 05 Aprile 2007 da sir_simon
 
Foto di sir_simon

C'è una antica tradizione dalle nostre parti. Una usanza che si perde davvero nella notte dei tempi. Da sempre a Bologna il piatto tipico del pranzo di Natale e del pranzo di Pasqua sono i tortellini (vabbeh.. se proprio volete trasgredire, sono concesse anche le lasagne). Una cosa non è concessa: devono essere rigorosamente fatti in casa! Ed è cosi che nei giorni precedenti Pasqua e Natale ci si ritrova tutti intorno al tavolo a preparare i tortellini. Proprio come questa sera. Ma vi siete mai chiesti da dove nascono i tortellini?
Quella che potreste scoprire e' una leggenda molto curiosa...



Secondo la leggenda, siamo tra il 200 e il 300 dopo Cristo, nelle campagne tra Bologna e Modena, nella piccola località di Castelfranco. A quei tempi Castelfranco era poco piu che una locanda ove potersi fermare per la notte e rifocillare i cavalli, e pare che fosse anche luogo di dogana tra le due città perchè proprio qui correva il confine.

Accadde dunque che Tre Dèi dell'Olimpo, Bacco, Marte e Venere, fossero scesi sulla terra per mettere fine a una guerra in atto tra Bolognesi e Modenesi, e si fermarono a riposare proprio nella nostra locanda di Castelfranco.

L'oste rimase talmente colpito dalla bellezza della Dea e soprattutto dal suo ombelico che durante la preparazione della sfoglia per la cena, si accorse che sovrappensiero aveva dato ad alcuni pezzetti di sfoglia la forma che tanto lo aveva colpito. Non sapendo cosa farne decise quindi di riempirli di carne e li servì alla stessa Venere.

Quando li assaggiò non potè altro che fare i complimenti all'oste, domandando di chi fosse il merito di una tale prelibatezza. L'oiste, senza per nulla scomporsi rispose: "A Vossignoria!!"


E qui si conclude la nostra leggenda. Ma prima di salutarvi vorrei sfatare un mito: Quando un bolognese parla di tortellini.. per cortesia SCORDATEVI quelli di Giovanni Rana. non dico che siano cattivi, anzi. semplicemente NON sono tortellini. Prima di tutto perche il vero tortellino bolognese è SOLO IN BRODO.
Brodo che deve essere rigorosamente di carne, e non taroccato con qualche preparato industriale. E poi le dimensioni. Il tortellino per essere tale deve essere piccolo, ma cosi piccolo che ce ne stanno SETTE in un cucchiaio da cucina. E scordatevi pure la forma a corona che trovate nelle confezioni al supermercato. Il vero e l solo tortellino, e' quello che vedete riprodotto in alto! :)

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

INFO


Un blog di: sir_simon
Data di creazione: 29/10/2006
 

ULTIME VISITE AL BLOG

PIERCARLO01pitrelliangelomatriax2004rodolfofiadinoNUSHUTHsir_simonsalvatore1frubino.eliacristiana.bachdisfrancodis2411aramarco85FedererXXX1969msergio0dadopakjackwolf_95
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

MAPS