Creato da dimaio3d il 14/11/2006

Allora sì

di Mario Di Maio - A&A Edizioni

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

STAVAMO SCARZI..

page counter

 

ULTIME VISITE AL BLOG

waves_onlineDunarossa8mariobuttigliocuantositt74Nostalgica_mentesplendidone0PianetAzzurrommgaetanilwzforgecentrideamariano30lusaka0wapleleantonio.caccavale
 
 

SIMONE SCHETTINO

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 87
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

 

Presentazione del libro "Allora si" di Mario Di Maio

Post n°415 pubblicato il 21 Novembre 2011 da dimaio3d

 

venerdì 2 dicembre · 19.30 - 21.30
CineteatroEdi - Centro Sociale Barrio's
Via Barona ang. Via Boffalora
Milan, Italy

“Un romanzo dallo spirito comico, che gioca sugli argomenti del matrimonio, dell'amicizia e del calcio. Il racconto di un anno vissuto tra preparazioni, equivoci, litigi, battute e colpi di scena” - Parte dei proventi saranno devoluti
alla Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus a sostegno del progetto scuole di strada in Haiti che assicurano ogni giorno a migliaia di bambini sopravvivenza con cibo, acqua, cure mediche e un futuro con l’istruzione.

 
 
 

La vera campagna acquisti del Napoli

Foto di dimaio3d

In una calda sera d'Estate, il Presidente Aurelio De Laurentiis riunisce segretamente tutti i giocatori e lo staff per una comunicazione urgente.

Presidente: "Cari ragazzi, quest'anno abbiamo fatto veramente un miracolo e siamo tornati nell'Europa che conta dopo 21 anni. Sono orgoglioso di voi e lo sono tutti i napoletani. Bravi. Ma ora bisogna migliorare. E per farlo farò altri acquisti. Ma ho bisogno del vostro aiuto."

Cannavaro: "Grazie Presidè', dite pure, vogliamo vincere tutto."

Presidente: "Allora, cominciamo dall'allenatore. Spettabile Mazzarri, dobbiamo fare un po' di teatrino. Facciamo uscire la notizia che Lei vuole andare alla Juventus, così loro temporeggiano e non comprano nessuno in attesa del Suo passaggio."

Mazzarri: "Ma io la schifo la Juve! Non posso far finta di andare all'Inter?"

Presidente: "No! Per quello ho già contattato Gasperini! Non vi preoccupate: faccio 'nu poco di burbello e dico che ho preso lui al Suo posto. Lo faccio venire anche qui, gli offro una bella cedrata e ci parlo io. Andiamo avanti: Gokhan, ti ho preso a Gennaio, lo sanno anche le pietre. Ma vediamo se quelli della Juve ci cascano."

Inler: "Ma non ci cascano! Non ho nemmeno esultato quando ho segnato qui. Io volevo tirare fuori, ma c'è stata la deviazione..."

Presidente: "Stammi a sentire: devi dire che vuoi andare lì, che ti piace come squadra, che credi nel progetto, che vuoi fare uno step avanti rispetto al Napoli..."

Cannavaro: "Presidè', quello lo ha detto Quagliarella l'anno scorso."

Presidente: "Ah, vero. Comunque Fabio e Rinaudo hanno fatto quello che avevo chiesto: sono andati alla Juve e si sono scassati. Meno male. Comunque, cambiamo squadra: mi serve uno che dice di voler andare al Milan."

Hamsik: "Io, Presidente, io! Voglio fare io questo scherzo! Rilascio un'intervista e dico che vorrei giocare nel Milan!"

Presidente: "Bravo Marekiaro. Ora chiamo quel zelluso di Galliani e gli dico che deve comprare un Mister X qualsiasi... magari con gli occhi cerulei. Quello non sa nemmeno che colore è il ceruleo e ci casca. Così perdono tempo appresso a stu' Mister X e non comprano nessuno. Qualcuno che vuole andare all'Inter?"

Lavezzi: "Posso andare io. Però non mi fate stancare troppo... poi posso fare una settimana di vacanza in più?"

Presidente: "Va bene, Pocho. Però in montagna te la faccio fare le vacanze. Matador, tu vuoi andare da qualche parte?"

Cavani: "Presidente, io non posso dire bugie, sono un atleta di Cristo e..."

Presidente: "Va bene, Matador. Lascia perdere, basta che segni. Vediamo... alla Lazio abbiamo Reja che ci penserà lui a non farli vincere, a Udine abbiamo Di Natale, Floro Flores e Domizzi che faranno in modo di non arrivare prima di noi. La Roma inutile che ci impegnamo tanto c'è lo spagnolo che ci pensa; il Palermo non ha più giocatori.. Direi che stiamo apposto. Allora tutti d'accordo? Mi raccomando: fate dichiarazioni appena uscite di qui. Ci vediamo a Dimaro."

 

Qualche mese dopo, De Laurentiis incontra Bigon.

Presidente: "Allora, Riccardo, come sono andate le cose?"

Bigon: "Presidente, il Milan ha perso un sacco di tempo dietro ad Hamsik e alla fine si è presa Nocerino."

Presidente: "Ah, sì il napoletano. Ecco perchè non voglio napoletani in squadra: devono andare a distruggere le altre squadre di serie A. La Juve?"

Bigon: "Alla fine ha preso Conte come allenatore e Vidal a centrocampo."

Presidente: "Il bagnoschiuma? Ma lo sa Conte che non si può fare la doccia con il parrucchino? Ma si sono arrabbiati che Inler non c'è andato più da loro?"
Bigon: "Veramente mi ha chiamato Marotta tutto incazzato. Gli ho detto di prenderla a pazienza. E lui veramente si è preso a Pazienza!"

Presidente: "Perfetto. Tanto con Conte vincono la prima partita e poi ne perdono tre. E l'Inter?"

Bigon: "Com previsto. Al posto di Lavezzi hanno preso Zarate."

Presidente: "Mamma mia... quasi mi dispiace... Ah, e l'allenatore?"

Bigon: "Come avevamo deciso alla fine si sono fatti ingolosire da Gasperini che stava per venire da noi. Li sta ammazzando..."

Presidente: "Grande! Quest'anno scassiamo tutto!"

Bigon: "Presidente, non si può fare qualcosa anche per la Champion's League?"

Presidente: "Ho in mente una mezza cosa... A Manchester City abbiamo Balotelli che scassa tutto nello spogliatoio e gli ho proposto un paio di orologi e qualche collanina e poi Mancini ci fa pareggiare se gli facciamo uno sconto sui vestiti che compra a Napoli. Al Villareal abbiamo Pepito Rossi che ci siamo già messi d'accordo. Mi Manca il Bayern Monaco. Ma qualcosa trovo.. non vi preoccupate."

Bigon: "Mitico Presidente! Forza Napoli!"

Presidente: "Sempre, comunque e ovunque!"

 
 
 

Marina Marina Marina

Post n°413 pubblicato il 16 Maggio 2011 da dimaio3d
 

Qualche giorno fa siamo andati a fare acquisti in un Outlet; tra i tanti negozi trovo quello della Marina Militare. Di solito, come il negozio dell'Esercito Italiano, hanno belle cose ma a prezzi impossibili. Trattandosi però di un Outlet, scopro con piacere che le magliette e le felpe costano meno della metà. Così, dopo una serie infinita di capi provati in camerino, mi avvicino tutto trionfante alla cassa con una montagna di panni per pagare.
Nel frattempo che il commesso toglie l'antitaccheggio e prezza tutto, ne approfitto per scambiare quattro chiacchiere con lui.

< Che bello, finalmente posso acquistare qualcosa della Marina Militare. Ci tenevo tanto. E poi così mi ricordo dei tempi in cui ho fatto il servizio militare nella Marina. >

Lui mi guarda e sorridendo mi risponde:

< Si si, ci sono un sacco di persone anziane che vengono a fare acquisti qui. >

Ma vafanculo tu e quella zoccola di Marina!

 
 
 

Parole, parolacce e mezze parole

Post n°412 pubblicato il 03 Dicembre 2010 da dimaio3d
 

Quando si parla in napoletano, è importante dare la giusta intonazione ad ogni singola parola e valutare il contesto nel quale è contenuto, in particolar modo quando si tratta di parolacce. Quello che, ad un poco attento ascoltatore, può sembrare un'offesa, a volte anche pesante, ecco che si trasforma in un aspettato complimento. Di seguito alcuni esempi, dove viene data prima la versione negativa e poi l'accezione positiva; in taluni casi è presente anche una variante che esula dal significato offensivo. Non ci si scaldalizzi per il contenuto, ma si reputi codesta una mera lezione di dizione.

Si 'nu figlio 'e zoccola! Tua madre è una donna di facili costumi.
Si proprio 'nu figlio 'e zoccola... Sei una persona che ci sa fare e sei in grado di cavartela in qualsiasi occasione.
Zoccola. Moglie del topo di dimensioni considerevoli.

E che sfaccimma! Per la miseria!
Si 'nu sfaccimma! Complimenti! Sei veramente simpatico; un vero e proprio burlone!
Sfaccimmiello! Ragazzino peperino.

Sì 'na Latrina! Sei una persona poco affidabile.
Latrina! Ehi, amico mio, come stai?

Cesso! Che schifezza di uomo che sei.
Cesso... Sei scaltro. Riesci sempre a cavartela.

Strunz! Ehi, tu, uomo da poco!
Si 'nu strunz! Non c'è nulla da fare. Anche questa volta devo darti ragione.

'Mmocca 'a mammeta! Nel cavo orale della tua genitrice.
Oggi è 'o nomme tuo, eh? 'Mmocca 'a mammeta... Tanti auguri per il tuo onomastico.
Da considerare anche le varianti:
Mmocca 'a pateto! (tuo padre)
Mmocca 'a soreta! (tua sorella)
Mmocca 'a frateto! (tuo fratello)
Mmocca 'a zieta! (tua zia)
Mmocca 'a nonneta! (tua nonna)

Chi t'è muorto! Rimembriamo tutti insieme i tuoi defunti.
Chi t'è muorto... Mi hai proprio fatto spaventare, tontolone.
Come precendente:
Mmocca 'a chi t'è muorto! (Nel cavo orale di chi ti è morto)
Mmocca 'a chi t'è stramuorto! (Nel cavo orale di chi ti è morto più volte)
Mmocca 'a chi t'è muorto e stramuorto! (Nel cavo orale di chi ti è morto e morto nuovamente)
Mmocca 'a chi t'è sona e campane 'a muorto! (Nel cavo orale del campanaro)
Mmocca 'a chi t'è vive! (Non dimentichiamoci anche di chi è rimasto in vita)

Bucchì'! Uomo di poco valore.
Bucchì! Carissimo!

Stu' figlio 'e bucchino! Questo personaggio di infimo rango.
Si proprio 'nu figlio 'e bucchino! Perbacco, quante ne sai!

Si' 'na guallera! Persona di poco conto.
Che guallera che sei! Sei proprio una persona noiosa.

Vieni aroppo 'o pireto! Sei una persona di poco conto. Vali neno di un peto.
Che pireta che sei! Sei una persona che si da le arie.

'O Cazzo! Non se ne parla.
Che cazzo! Per quale ragione capitano tutte a me?
'A faccia do' cazzo! Meraviglia!
'A faccia do' cazzo! Certamente!

'Sta faccia 'e cazzo! Che uomo antipatico.
Che faccia 'e cazzo! Che buffo che sei.

Vi è servita questa spiegazione?
Se è risultata particolarmente interessante, suggerirei di rispondere: "a faccia do' cazzo!"
In caso contrario: "Manco po' cazzo.."

 

 
 
 

E' arrivata la medicina contro la depressione femminile!

Post n°411 pubblicato il 14 Ottobre 2010 da dimaio3d
 
Foto di dimaio3d

Kazzax® 15 cm è il rimedio ottimale contro lo stato di nervosismo della donna di oggi. Va assunto al momento del bisogno prima dei pranzi. Influisce sugli ormoni femminili e permette di rilassare i centri nervosi per alcune ore. E' indicato in caso di crisi nervose, scenate, risposte corrosive, manifestazioni continuate di esaurimento.

Ingredienti: Estratto di pesce concentrato in formato COM (Cipp Of Minghias) minimo 30%, Gelatina, Lubrificante, Miotosto.

Avvertenze: Si consiglia di non superare le 3 dosi quotidiane. Tenere fuori dalla portata delle bambine al di sotto dei 18 anni. Conservare in luogo fesco e asciutto, preferibilmente il comodino. E' consigliato per donne dai 18 ai 60 anni, oltre i quali non ha alcun effetto.

Alcune testimonianze:

A. di Milano: "Ero sempre nervosa, rispondevo sempre male ai miei colleghi. Da quando prendo invece il Kazzax riesco ad essere più tranquilla e non ho più quegli sbalzi di umore che prima mi rendevano irascibile e antipatica. Lo consiglio a tutte."

R. di Brescia: "Sul lavoro continuavo a trattare male i miei sottoposti: li riprendevo per ogni minima cosa e non ero amata. Ora mi basta prendere un Kazzax al giorno e affronto la giornata in modo diverso."

D. di Roma: "Litigavo sempre con mia moglie, ogni motivo era buono per mettermi il muso. Da quando il dottore mi ha suggerito di darle lo Kazzax almeno una volta al giorno, siamo tutti più sereni. E devo ammettere che alle volte glielo do anche più volte in una giornata. Grazie."

N. di Napoli: "Pensavo che gli unici esseri viventi che meritassero il mio affetto fossero gli animali: vivevo per loro e non apprezzavo il genere umano. Poi ho cominciato a prendere il Kazzax e ho scoperto che anche gli uomini non sono male!"

A. di Bari: "La mia vita era in chat. Parlavo ore ed ore con gli sconosciuti in internet e poi, quando uscivo di casa, ero scontrosa con tutti. Aspettavo il mio principe azzurro. Ora assumo quotidianamente il Kazzax e sono molto più tranquilla e felice. Ho ricominciato a vivere."

S. di Como: "Sono arrivata a non avere più amici: ero acida con tutti senza alcun motivo. Poi un'amica mi ha consigliato il Kazzax: l'ho preso una volta e da allora non posso più farne a meno!"

S. di Torino: "Lo ammetto: ero veramente depressa e reagivo male per delle sciocchezze. Ero in stato di depressione totale. Ora prendo la mia dose quotidiana di Kazzax e affronto con il sorriso la giornata."

E. di Lecco: "Ero convinta che il mondo ce l'avesse con me. Tutti mi trattavano male. Poi ho preso il Kazzax e ho capito che ero io ad essere disposta male nei loro confronti. Ora affronto la vita da un'altra posizione."

L. di Pescara: "No, no e no. Era la sola risposta che sapevo dare. Ora, grazie al Kazzax, riesco a dire anche si e sono molto più felice."

A. di Chiavari: "Che dire? Ho scoperto che senza Kazzax non posso stare! Ed è anche buono!"

 
 
 

ALLORA SÌ

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: dimaio3d
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 42
Prov: MI
 

ULTIMI COMMENTI

Eheheheh... arrivo tardi... ma leggerti è sempre un...
Inviato da: francy_62
il 05/05/2013 alle 14:02
 
Ciao Andrea, risultano diverse copie presso la Feltrinelli...
Inviato da: dimaio3d
il 20/09/2012 alle 11:10
 
In realtà dovrebbero aver già consegnato qualche copia in...
Inviato da: dimaio3d
il 12/09/2012 alle 17:25
 
ciao mario, sto aspettando una Feltrinelli a Roma dove...
Inviato da: andrea
il 11/09/2012 alle 17:52
 
tiemp belli di una volta!!
Inviato da: dimaio3d
il 30/01/2012 alle 15:13
 
 

VERSO L'INFINITO E OLTRE!

Verso l'infinito e oltre!