Nuvole di scrittura

poesia e altro di penna

Creato da nefertiti704 il 02/07/2011

Area personale

 

green hill

 

 

Mi trovate anche  sul blog

di StregaM0rgause

"I racconti del cuscino"

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 55
 

Ultime visite al Blog

perla88smariateresa.savinocrazy_21_1945lascrivanamariomancino.mcassetta2occhi_digattawoodenshipA.m.u.c.h.i.n.a.7letizia_arcuritrampolinotonantevesadowalk_inse_forse_maigradiva1940
 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« BurkaL'impronta di Dio »

Roma, la mia favola antica

Post n°6 pubblicato il 05 Agosto 2011 da nefertiti704
 

 

Roma  di paìni e prostitute,
Roma di coltelli e passatella,
Roma di mort’ammazzati
per amore d’una sgrinfia.

Roma gattara e caciarona,
Roma languida e sorniona,
Roma papalina e popolana,
abbandonata con la bambola di pezza
assieme all’aquilone dell’infanzia.

Nel buio del palazzo delle cento bimbe,
sognavo la tua luna verderame
sgranocchiando  inutili preghiere.
Ormai donna con indosso
involucri irrorati  dal liquido del pianto,
sono tornata a Vicolo del Moro.

Tu, matrona dalle purpuree vesti,
adagiata sul triclinium dei tuoi Colli,
Tu, indifferente a papi, imperatori e re
per me ti sei destata dal millenario sonno
e nel chiocchiolio di mille fontanelle
a Te, Mater dagli occhi belli e ridaroli
ho regalato suoni di conchiglie
fiori del deserto, pianti bambini
e il mio geranio di colore blu

 
 
 
Vai alla Home Page del blog