Creato da nemesia3 il 16/11/2013
il dovere di un etero - contro l'ignoranza omofoba

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

nemesia3Cuore.Nudoblumannaronorman.stansfieldgemelli806MarquisDeLaPhoenixViveredartedanyml1971L.eleganza.dl.ricciobagninosalinaroclaudio2012spsicologiaforenseandreadialbineachristie_malry
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

perché nemesi

Post n°1 pubblicato il 16 Novembre 2013 da nemesia3
 

Ho deciso di aprire questo blog - nonostante il mio handicap con la tecnologia - dopo l'ennesimo assurdo suicidio di un ragazzo gay in Italia. Quel ragazzo potrebbe essere ancora tra noi, se qualcuno gli fosse stato vicino, se qualcuno gli avesse fatto capire che non c'e' nulla di sbagliato nell'amare un altro ragazzo, e chi l'ha portato a compiere quel gesto dovrebbe andare in galera per istigazione al suicidio.

Sono una ragazza - etero -di 30anni, quindi non guadagno nulla facendo questo, non tiro acqua al mio mulino, semplicemente mi addolora il fatto  che nel 2013 una persona debba morire in questo modo, per colpa della cattiveria di chi si sente normale, ma normale non e'. Col bullismo,e parlo di adulti, risate  dietro le spalle,battute machiste e frasi stereotipate da inquisizione spagnola noi possiamo ferire qualcuno, fino ad ucciderlo.

Nemesi ,nella mitologia greca, era la dea che distribuiva la giustizia in modo equo, punendo i delitti irrisolti o inpuniti, la malvagita' dell'essere umano. Ma d'altra parte si rifaceva ad una idea generale di armonia. Il mio primo intento, con questo blog e' dare una mano a chi si sente diverso e sbagliato, che ha bisogno di qualcuno che gli dica che cosi non e', a chi magari vive in un luogo dove l'omosessualita' e' tabu', e non ha il coraggio di parlare con genitori e amici.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

sull'ignoranza

Post n°2 pubblicato il 16 Novembre 2013 da nemesia3
 

Leggo spesso post abberranti di persone che odiano ingiustificatamente il mondo omosessuale.

Queste persone pero' hanno una misericordiosa pieta' cattolica per lesbiche bionde gnocche dei film porno, quello si, e' approvato.

 

Queste persone dovrebbero prima farsi una cultura e sapere che:

L'odio omofobo nasconde spesso una omosessualita' latente

Il gay non e' pedofilo, il pedofilo non e' gay o per lo meno ha le stesse probabilita' di esserlo di un etero;la maggior parte dei pedofili e' padre di famiglia. Parlo con cognizione di causa, lavoro nei servizi sociali

I gay non ti attaccano l'aids, l'aids non ce l'hanno solo i gay

Essere gay non e' contro natura, non piu' di chi e' sterile, o di chi e' priva di istinto materno. Volendo essere precisi e' contro natura anche mangiare un kg di nutella, ma non ho mai visto nessuno messo alla gogna per questo

I gay non sono tutti sensibili, raffinati, modaioli. Conosco dei gay che sono dei veri stronzi, semplicemente perche' sono persone, e ognuno e' diverso. Non urlano tutti FAVOLOSO quando vedono scarpe Prada. Non vengono necessariamente volentieri con te a fare shopping, non hanno la cameretta rosa in adolescenza, e non fanno tutti gli stilisti

Un gay non vuole essere una donna, ma perche'? Vuole essere un uomo libero di amare altri uomini

Un gay non si innamora per forza del gay piu' vicino che gli viene presentato, e anche loro, pensa un po', hanno dei gusti. A tutti i colleghi di gay spaventati, state tranquilli, non sognano tutte le notti di portarvi a lettto solo perche' siete un altro essere di sesso maschile

Il figlio gay puo' capitare anche a te;pensaci prima di giudicare. Una persona una volta mi ha detto: mio figlio meglio delinquente che frocio..a distanza di anni e' stato accontentato, e Dio solo sa cosa chiederebbe ora...il figlio del suo amico e' gay,un figlio che riempie di orgoglio tutta la famiglia

Per ora vi lascio ragionare su queste cose,per chiunque mi voglia scrivere, anche genitori in crisi, lascio la mia mail nemesis3382@libero.it

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Terapie di conversione

Post n°3 pubblicato il 17 Novembre 2013 da nemesia3
 

La terapia della conversione e' un metodo usato da psicologi o baciabanchi folli per "aiutare" gli omosessuali a convertire il loro orientamento sessuale e trasformarli in perfetti eterosessuali. Vengono applicate tecniche di psicoanalisi, preghiere, a volte si arriva addirittura agli esorcismi.

Questa terapia non e' condivisa dall'ordine degli psicologi italiani, ne' da quello statunitense, sia perche' non ci sono prove scientifiche che la cosa funzioni, sia perche' non e' accettabile dal punto di vista etico, in quanto in questo modo l'omosessualita' si definirebbe  malattia o devianza, e non orientamento sessuale.

Purtroppo ci sono molte persone che si affidano a questa soluzione, non perche' ritengono che sia la cosa giusta in se',ma perche' la societa', gli amici, i genitori disperati o i gruppi di preghiera di cui fanno parte, li costringono a conformarsi a cio'  che il mondo si aspetta da loro: andare a figa e farsi una famiglia. Niente di piu' sbagliato. E' banale citare Lady Gaga ma...Born this way...sei nato cosi, non c'e' nulla di sbagliato, non fai male a nessuno, non uccidi nessuno. Fai solo parte di una minoranza, come quelli coi capelli rossi, quelli che studiano cinese, quelli che guardano rete 4, i vegani, gli islandesi in Italia, gli italiani in Islanda, i celiaci, i fumatori di pipa, quelli che hanno la Multipla, quelli  che hanno un QI superiore a 50 tra i tesserati del Pdl...minoranze..

Non pensate neanche lontanamente, voi giovani adolescenti  che avete da poco realizzato di essere gay, di affidarvi a persone simili, nella maggior parte dei casi di chi si e' sottoposto a queste terapie, sono sorti problemi di depressione, ansia e alcoolismo.

La terapia della conversione e' una cosa ridicola e dannosa, l'unica terapia efficace e' accettare se stessi e trovare qualcuno con cui parlare. Non e' facile, ma per fortuna internet e' una finestra sul mondo e di questi tempi e' piu' semplice trovare qualcuno simile a noi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

la natura e' gay friendly

Post n°4 pubblicato il 18 Novembre 2013 da nemesia3
 

http://m.youtube.com/watch?v=ZXZK-kmHcCQ&desktop_uri=%2Fwatch%3Fv%3DZXZK-kmHcCQ

Un estratto della puntata di Crozza nel paese delle meraviglie..omofobia ignoranza italiana e antropocentrica...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

da donna a donna - il partner ideale e' gay friendly

Post n°5 pubblicato il 18 Novembre 2013 da nemesia3
 

Questo vuole essere un consiglio per le donne etero che sono alla ricerca di un partner. Cio' che scrivo si basa su studi, intuizioni, esperienze.

Care donne, molte ricerche fatte da psicologi negli Stati Uniti e non solo, dimostrano che gli omofobi, soprattutto i piu' estremisti rivelano una omosessualita' latente. Sono persone  che, probabilmente per il loro backgroung familiare e culturale vivono l'omosessualita' come demoniaca, e quindi l'omosessuale in se' lo ripugna, perche' funge da specchio, riportando a galla i suoi impulsi repressi.

Un uomo sicuro della sua eterosessualita' non ha problemi ad avere amici gay, o semplicemente parlarne in modo tollerante, perche' non ha nulla da nascondere o di cui essere insicuro.

Una mentalita' aperta e' sempre sintomo di sicurezza in se', e pertanto, a mio avviso e' cio' che si dovrebbere cercare in un compagno, soprattutto perche' sara' il padre dei tuoi figli, che a loro volta impareranno da entrambi il rispetto e la tolleranza nei confronti del "diverso".

Per gli stessi motivi sopra citati, e' bene trovare un partner che, nonostante le possibilita' economica, abbia comunque una macchina da proletario, in quanto la macchina e' un mezzo di trasporto. Rivelazione. Per il sesso maschile l'automobile e' lo specchio del suo fallo, o quantomeno di come lo vorrebbe..la dimensione dell'auto e' in realta' inversamente proporzionale alla sua potenza sessuale, consiglio dunque di stare lontane da gente che possiede suv, soprattutto se non abita nel fango, nel deserto, in montagna...sono uomini insicuri delle loro prestazioni sessuali che debbono dare manifestazione del proprio potere, e la maggior parte delle donne ci cade sempre.

E' bene anche diffidare dagli xenofobi, sempre per lo stesso principio..una persona aggressiva, che odia il diverso, e' una persona insicura che si sente minacciata.

In linea generale, la paura del diverso e' riconducibile alla insicurezza di poter essere QUEL diverso. Un uomo vero non e' aggressivo, non fa risse allo stadio, non fa parte di gruppi di estrema destra, e' tranquillo  cosi com'e' e non ha paura di farsi vedere in compagnia di un gay, di un senegalese, di una Panda.

Ho avuto diverse relazioni, il piu' idiota e' stato un estremista testimone di geova, omofobo e xenofobo, che se ne trombava ogni giorno una diversa, e voleva che abbracciassi le sue ideologie..e' durata ben poco. Mentre i ragazzi coi quali ho avuto i rapporti piu' duraturi erano gay friendly, senza alcun odio per gli stranieri e con la macchina scassata e sono quelli che considero ancora le persone piu' intelligenti che abbia incontrato.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

l'amore e' una cosa semplice

Post n°6 pubblicato il 20 Novembre 2013 da nemesia3
 

http://www.solostorievere.it/varie/217-ali.html

Nel web ho trovato questa bellissima storia d'amore

Puo'sembrare un po ridondante e tediosa all'inizio, ma vale la pena dedicare un po' del proprio tempo per entrare in questa favola moderna; sia ben chiaro che le favole moderne non hanno tutte un lieto fine. Qualcuno ha commentato  che non e' possibile  che uno sia gay, poi etero, poi di nuovo gay, poi etero ecc...per me non e' rilevante..l'amore e' amore, e questa e' una delle storie piu' dolci che abbia letto...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

per il ciclo: genitori scemi

Post n°7 pubblicato il 21 Novembre 2013 da nemesia3
 

http://www.giornalettismo.com/archives/1228583/cara-omofoba-tuo-figlio-e-gay-diventalo-anche-tu/

Amy Dickinson, giornalista del washington post, risponde cosi a una madre disperata per il figlio che si e' dichiarato gay...esilarante...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963