Creato da bennilateo il 18/02/2009

considerazioni

diario di un vecchio punk, storie di droga politica e malaffare

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 10
 

ULTIME VISITE AL BLOG

freemaya64bennilateozoppeangelomoon_IEstempomax_6_66lubopofioreselvatico8cile54scrittocolpevolekattysi70strong_passiongiulioxxxxxxSEMPLICE.E.DOLCE
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« l'imperialismo attacca la LibiaOmicidio Meredith,comunq... »

un'altra morte a dir poco "sospetta"

Post n°93 pubblicato il 10 Aprile 2011 da bennilateo
 

Un altro ragazzo si  aggiunge alla lista nera delle morti in carcere.
Morto per " suicidio " nel carcere di bari dove era ristretto per furto,e dove,
il giorno prima, aveva ricevuto un altro ordine di arresto eseguito in carcere per lesioni e portato in isolamento.
"Si avventa contro un sovrintendente con calci"si leggerà nel verbale,l'agente
riporta una frattura del polso  e Carlo " dichiara " di non essersi fatto niente,
quattro ore dopo viene trovato impiccato al letto della sua cella.Era il 30 marzo,morirà al policlinico di bari sette giorni dopo.
Un altro ragazzo che allunga la lista di infamia che caratterizza le nostre carceri dentro le quali il
sistema mostra tutta la sua violenza,dalle condizioni di vita inumane dentro piccole celle superaffollate e sporche,
alla impossibilità di cura,ai pestaggi da parte  delle "squadrette",fino ai suicidi e alle morti per "cause naturali"
o per "cause da accertare".
Ma c'è dell'altro nella storia di Carlo,sei anni fà,a soli sedici anni ,aveva denunciato nove agenti del
carcere minorile di lecce per violenze fisiche e psicologiche sui minori detenuti ,un processo che,
proprio mentre Carlo moriva,il giudice monocratico del Tribunale di Lecce Fabrizio Malagnino ha rinviato al 19 giugno 2012,
 tra più di un anno, quando tutti i reati saranno ormai prescritti. Cominciato due anni fa, passato attraverso tre diversi giudici,
di volta in volta sostituiti perché trasferiti in altri collegi, e ancora oggi alle questioni preliminari, il processo è stato aggiornato
a «data immediatamente successiva - ha spiegato il legale di parte civile che rappresenta Carlo, l’avvocato Tania Rizzo - alla prescrizione dei reati».

 
Scrive il nuovo corriere barisera l'8 aprile
 
BARI – Non ci sono solo le aggressioni nelle carceri di Lecce e Bari. Carlo Saturno, il 22enne morto ieri dopo alcuni giorni di coma, sarebbe stato picchiato anche nel carcere di Taranto, davanti all’avvocato d’ufficio che lo difendeva, Antonio Liagi. Nell’istituto del capoluogo jonico, Saturno fu rinchiuso per reati legati allo spaccio di stupefacenti. Il 10 febbraio 2009 fu arrestato da agenti di polizia nel corso di un blitz e destinatario di una misura in carcere. Ed è proprio nel carcere che sarebbe avvennuta l’ennesima aggressione della polizia penitenziaria, finita in un’istanza di richiesta di modalità protetta del 3 marzo 2010 dell’avvocato Tania Rizzo al tribunale, che chiedeva una specie di protezione del detenuto.

 
 Sulla sua fine la procura di Bari ha aperto una inchiesta (al momento senza indagati) per istigazione al suicidio, mentre la famiglia chiede a gran voce
 chiarezza con la sorella Anna che, in una intervista, si dice certa che il giovane sia stato picchiato in carcere e che la morte sia stata provocata dai
maltrattamenti subiti da parte della polizia penitenziaria.
Un'altra pagina vergognosa mentre il governo tratta i problemi di sovraffollamento carcerario con la stessa logica con cui tratta i rifiuti,
per allargare la discarica sociale costruisce nuove carceri , assistiamo alla assoluzione o prescrizione di servi dello stato
capaci di infierire con inumana violenza e brutalità contro persone più deboli perchè  private della libertà e della possibilità di difendersi.
E' legittimo dubitare, come con forza fanno i familiari ,del suicidio e del pestaggio avvenuto il giorno prima che ha consentito un nuovo
arresto e il passaggio all'isolamento dove nessuno poteva sentire.
E' legittimo dubitare dal momento che un ragazzo finito in carcere per furto,  si è ritrovato in isolamento e poco dopo
moribondo in rianimazione.
E' legittimo dubitare quando il carcere perde la sua funzione riabilitativa e diventa luogo di torture ,pestaggi e morte.
 
ciao carlo.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/nologo/trackback.php?msg=10100354

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Nessun commento
 

0 Raffaele. Angelo custode. In amore e delitto tutte le cose si muovono per sette. sette compartimenti nel cuore. le sette elaborate tentazioni. sette diavoli espulsi da Maria Maddalena puttana di Cristo. i sette meravigliosi viaggi di Sinbad. sin/bad, peccato/cattivo. e il numero sette impresso eternamente sulla fronte di Caino. Il primo uomo ispirato. Padre del desiderio e dell'omicidio. Ma non fu sua la prima estasi. Considerate sua madre.

A Eva risale il delitto della curiosità. Che come dice il proverbio: ha ucciso la micia. Una mela cattiva fece fallire il colpo. Ma statene certi che non era una mela. La mela assomiglia a un culo. E un frutto da finocchi.

Doveva essere un pomodoro. 
0 meglio ancora. Un mango. 
L'ha morso. Dovremmo noi condannarla. maltrattarla. 
povera dolce troietta. forse la storia si può rimpolpare. 
pensate a Satana in forma di stallone.
lei forse aveva le ginocchia aperte.
e satana come un serpente ci s'infila. 
si aprono di piú
striscia su per le cosce le si struscia contro un pochino 
piú che l'albero della conoscenza in procinto 
di essere mangiato... lei ha il suo primo fremito 
giardino del piacere
le sarà dispiaciuto
quando mai a noi ragazze 
avrà chiavato bene
dio solo sa
                                                                    tratto da "seventh heaven" di patti smith

 

SYSTEM OF A DOWN


 

 
prison song
Stanno cercando di costruire una prigione.
Stanno cercando di costruire una prigione.

Seguendo i movimenti per i diritti
Avete stretto la morsa con i vostri pugni d'acciaio
Le droghe diventano convenientemente
A disposizione di tutti i ragazzi.
Seguendo i movimenti per i diritti
Avete stretto la morsa con i vostri pugni d'acciaio
Le droghe diventano convenientemente
A disposizione di tutti i ragazzi.

Compro il crack, picchio la mia puttana,
Proprio qui a Hollywood.

Circa 2 milioni di Americani sono incarcerati
Nel sistema carcerario, sistema carcerario
Sistema carcerario degli Stati Uniti.

Stanno cercando di costruire una prigione
Stanno cercando di costurire una prigione
Stanno cercando di costruire una prigione (per farci vivere dentro ad esso)
Un altro sistema carcerario
Un altro sistema carcerario
Un altro sistema carcerario (per farci vivere dentro ad esso)

Spacciatori di droghe leggere riempiono le vostre prigioni
E voi non indietreggiate
Le nostre tasse che pagano le vostre guerre
Contro i nuovi non-ricchi.
Spacciatori di droghe leggere riempiono le vostre prigioni
E voi non indietreggiate
Le nostre tasse che pagano le vostre guerre
Contro i nuovi non-ricchi.

Compro il crack, picchio la mia puttana,
Proprio qui a Hollywood.

La percentuale di Americani nel sistema carcerario,
sistema carcerario è duplicato dal 1985.

Stanno cercando di costruire una prigione
Stanno cercando di costurire una prigione
Stanno cercando di costruire una prigione (per farci vivere dentro ad esso)
Un altro sistema carcerario
Un altro sistema carcerario
Un altro sistema carcerario (per farci vivere dentro ad esso)
Per te e me, per te e me, per te e me.

Stanno cercando di costruire una prigione,
Stanno cercando di costruire una prigione,
Stanno cercando di costruire una prigione,
Per te e me,
Oh, piccola, per te e per me.

Tutte le ricerche e tutte le politiche di successo sulla droga mostrano
Che i trattamenti dovrebbero aumentare,
E le applicazioni legislative diminuire
Mentre si aboliscono le sentenze minime di ingiunzione.
Tutte le ricerche e tutte le politiche di successo sulla droga mostrano
Che i trattamenti dovrebbero aumentare,
E le applicazioni legislative diminuire
Mentre si aboliscono le sentenze minime di ingiunzione.

Utilizzando le droghe per pagare guerre segrete intorno al mondo
Le droghe ora sono la vostra politica globale
Ora controllate il mondo.

Compro il crack, picchio la mia puttana
proprio qui a Hollywood.

Il denaro (che viene dalla) droga viene usato per accaparrarsi le elezioni,
E formare dittatori in tutto il mondo
sponsorizzati da aziende brutali.

Stanno cercando di costruire una prigione
Stanno cercando di costurire una prigione
Stanno cercando di costruire una prigione (per farci vivere dentro ad esso)
Un altro sistema carcerario
Un altro sistema carcerario
Un altro sistema carcerario (per farci vivere dentro ad esso)
Per te e me, per te e me, per te e me.
Stanno cercando di costruire una prigione,
Stanno cercando di costruire una prigione,
Stanno cercando di costruire una prigione,
Per te e me,
Oh, piccola, per te e per me.