UN ANGELO DI OBOE

...un oboe gelido risillaba gioia di foglie perenni, non mie, e smemora...(Oboe sommerso, S. Quasimodo)

 

Lascia che il tuo amore suoni la mia voce

e si posi sul mio silenzio.

Lascialo entrare, attraverso il mio cuore,

in tutti i miei movimenti.

Fa brillare il tuo amore come le stelle

nell'oscurità del mio sonno

e fallo albeggiare al mio risveglio.

Fallo bruciare nel fuoco dei miei desideri,

e scorrere in tutte le correnti del mio amore.

Lasciami portare il tuo amore nella mia vita,

come l'arpa porta la musica,

e lascia che io te lo ritorni,

alla fine assieme alla mia vita.

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

I MIEI LINK PREFERITI

 

FACEBOOK

 
 

 

« Una vita spezzata...trop... La vita secondo Neruda »

PIRANDELLO IN MUSICAL

Post n°43 pubblicato il 21 Maggio 2008 da oboe82
 

Stamane, la compagnia teatrale della scuola media statale "Gaurico" di Bellizzi (Sa), ha portato in scena nel teatro della scuola media "Trifone" di Montecorvino Rovella,una delle più celebri novelle di Luigi Pirandello: la Giara, scritta nel 1909 e  successivamente rappresentata come commedia. Quest'ultima, di gusto campestre e giocoso, vive tutta nel contrasto fra due personaggi di opposto carattere, don Lolò Zirafa, proprietario di una bellissima e nuova giara che si è rotta, e  Zì Dima,l'artigiano incaricato a ripararla, che con la sua astuzia riesce ad avere la meglio sull'altro. La diversità fra i due è vivacemente messa in evidenza dal colorito dialogo e dalla corale partecipazione agli avvenimenti di tutti gli abitanti del fondo rustico. Lolò dà continuamente in escandescenze per tutto quello che avviene nel suo podere e la rottura della giara lo manda su tutte le furie.Un uomo così iracondo e avido, che per difendere i propri interessi si è portato in campagna l'avvocato Scimè,una figura revisionata in questo musical,infatti il pubblico si è trovato davanti non il solito avvocato, bensì un uomo che con l'arte dell'oratoria non ha niente a che fare,in poche parole uno Scimè balbuziente.La Giara, in versione musical è stata molto apprezzata dagli spettatori e ciò è stato motivo di gioia per i ragazzi che hanno lavorato con entusiasmo ma anche per gli insegnanti che hanno seguito con cura gli alunni, impegnati in questa attività complessa che comprendente ballo, canto  e recitazione.  Tra le insegnanti un plauso va a Loredana Liotti e Adele Gigantino per la recitazione, Caterina De Marco per il canto e Stefania Coralluzzo per il ballo. 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/oboe/trackback.php?msg=4742140

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
lowe68
lowe68 il 21/05/08 alle 20:23 via WEB
Scusa bel post ma Caterina De Marco per il canto chi è???
 
 
oboe82
oboe82 il 21/05/08 alle 20:28 via WEB
we pazzo, ah non la conosci?Non mi dire che conosci le altre tranne me?ahaaha. ciaooo
 
Sirtaki8
Sirtaki8 il 23/05/08 alle 14:49 via WEB
Ti auguro un sereno e dolce fine settimana...weeee ma che fine hai fatto tutto ok?...me auguro di si..un bacione grande Elena
 
 
oboe82
oboe82 il 23/05/08 alle 19:33 via WEB
Ciao Elena, anke a te auguro un felice week-end.Bè èun periodo in cui si scappa sempre.bacini...Katty
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: oboe82
Data di creazione: 07/05/2007
 

PER BRUX!!!

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

AMA...

L'amore non si chiede perché parla dal cuore e non spiega mai... non lo sai?
L'amore non ci pensa due volte può arrivare di colpo o sussurrare da lontano, non chiedermi se queste emozioni sono giuste o meno, non deve
essere logico deve solo essere forte.
Non abbiamo una voce quando sono i nostri cuori a scegliere, non c'è un piano, non abbiamo un controllo.
Sento ciò che hai paura di dire, di dare
ma non possiamo lasciarci sfuggire questo momento, non possiamo chiederci se
sia giusto o esigere una risposta, possiamo solo provare.
L'amore non ti chiede perché... perciò prendiamo cosa abbiamo trovato e avvolgiamocelo addosso.
Guarda verso l'amore, potresti sognare e se dovesse andarsene allora dagli le ali, ma se quell'amore è destinato ad essere, allora la sua casa è il tuo cuore.
Sotto i cieli noi viaggiamo lontano sulle strade della vita, siamo viandanti, dunque lascia che l'amore parta e lascia che la speranza abbia un
posto nel cuore di colui che AMA. 

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

m.graziabtrunzamiam.a.x84pumba61dalessioleonardoupierangela.molligiuse.casariposoastiaugustarionerominnulicchiavaleria.fasiellovita07flupicadrianam71valentina.pancencomanuela.sartoratoteremarch63
 

LA MITICA LARA IN" ADAGIO"

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom