Creato da ania_goledzinowska il 10/01/2011

CON OCCHI DI BAMBINA

Ania Goledzinowska

 

 

« Castità Prematrimoniale ...SARA TOMMASI NON E' UNA PAZZA »

ELISA CLAPS UN CUORE PURO. E' STATA INUTILE LA SUA MORTE?

Post n°76 pubblicato il 22 Febbraio 2012 da ania_goledzinowska
 

LA CHIESA DI SS.TRINITA RIAPERTA OGGI !!!!! LE PREGHIERE DI PIU DI 1000 PERSONE SONO STATE ASCOLTATE! GRAZIE A DIO !

Carissimi ci sarà un enorme incontro di preghiera, da tutta Italia, davanti alla chiesa (ancora chiusa) di Santissima Trinità a Potenza  (Veglia notturna) dovè è stata uccisa nel sottotetto Elisa Claps. Per ora facciamo una NOVENA .Vogliamo pregare per la Santificazione di Elisa che è morta come un CUORE PURO, difendendo la sua purezza che Dio le ha dato, non volendosi concedere hapreferito la morte. E per riapertura della Chiesa di Santissima Trinità, perchè solo nel interesse del diavolo che resti chiusa. Vogliamo dare un messaggio di AMORE e PERDONO comè dovrebbe essere ogni Cristiano o di ODIO e fare gioco di quello del piano di sotto? Elisa è morte come Santa Maria Goretti che a 12 anni non si è concessa e stato uccisa. Ora è Santa !! Se Dio ha permesso questa morte di Elisa è perchè voleva darci un messaggio! 
Vogliamo che la morte di Elisa venga dimenticata e quindi renderla innutile? O vogliamo dare un messaggio di AMORE , PERDONO E PUREZZA per tutto il mondo? Se le spoglie di Elisa torneranno alla Chiesa di Santissima Trinità, sono sicura di tantissimi miracoli e conversioni che questa ragazza potra dare ancora per diventare poi effettivamente santa per tutto il mondo, anche se nei occhi di DIO lo è già ! Il mio invito è rivolto anche a tutti quelli che hanno notizie su questo terribile omicidio affinchè parlino e dicano tutta la verità alla mamma di Elisa e che si liberino da questo enorme peso. Noi siamo figli della LUCE non delle TENEBRE.

ELISA CLAPS

 

                                                                         POTENZA  22.02.2012

 

CARISSIMI AMICI,

è da molto che non scrivo sul mio blog MA OGGI HO DECISO DI FARLO. PERCHE’? Perché  NON SI PUO ANDARE AVANTI CON ODIO E RANCORE

voglio dirvi alcuni miei pensieri su un terribile omicidio SI QUELLO DI ELISA CLAPS.. vi ricordate di Elisa? LA RAGAZZA IL CUI CORPO E’STATO TROVATO IL 17 marzo 2010: nella chiesa della Santissima Trinità in Centro a Potenza ……… dopo 17 anni …

Ebbene si, ora a Potenza tantissime persone odiano la Chiesa , non vanno a Messa. Dicono che dopo un’ ingiustizia cosi grande non ci si può più fidare dei preti e della Chiesa.

Lo pensano davvero o e solo una scusa per non andare a pregare?

Non è forse un’ ingiustizia più grande Gesù appeso ancora adesso sulla croce per i nostri peccati?

Noi molte volte non lo sappiamo ma chi ci sta vicino paga per i nostri peccati.

Da qualche giorno sono a Potenza per un “ritiro spirituale”, guarda caso abito vicino la Chiesa dove fu trovata Elisa. Una chiesa ancora sigillata e sequestrata per l’omicidio avvenuto nel sottotetto 19 anni fa… Prima sapevo poco di questa morte, ma essendo qui ho voluto informarmi su alcune cose..

La prima è che il commento di don Marcello Cozzi durante il funerale di Elisa lo trovo triste:- Signore, perché è accaduto ciò? Perché è accaduto nella tua casa?-

Come un Sacerdote può fare certe domande al Signore? Dovrebbe sapere che li dove è andata Elisa, si sta sicuramente meglio che qui sulla terra.

E dirò di più, un prete non dovrebbe chiedersi invece:

- Qual’ è il messaggio che il Signore ci ha voluto mandare permettendo la morte di Elisa Claps nella sua dimora?

E dato che loro non hanno ancora saputo rispondere a questa domanda, proverò a farlo io.

Premesso che la verità ci vuole e tutti vorrebbero conoscerla e premesso che le indagini devono fare il loro corso volevo dirvi che c’è un grande significato nella morte di Elisa. O meglio, ci sarebbe, ma viene soffocato dall’ odio delle persone. La mamma e l’intera famiglia Claps giustamente hanno sofferto per questa perdita cosi dolorosa, ma non devono ostacolare ciò che Dio ha voluto trasmetterci con questa straziante storia.

La mamma dice: - “Voglio la verità, Elisa esige la verità “

Ma siamo sicuri che Elisa esige? O siamo noi qui sulla terra che cerchiamo un perché alle domande senza risposta?

Per andare in Paradiso bisogna perdonare, non si accede ad esso senza il perdono.. Se noi vogliamo credere che Elisa ora vive in Paradiso, dobbiamo sapere che lei ha già perdonato chi l’ha uccisa. E se potesse scendere qui sulla terra direbbe di farlo anche a noi.

Qualche mese fa, il Signore ha voluto che dessimo il via ad un movimento che si chiama Cuori Puri che promuove la castità prematrimoniale. Ora ci sono circa 2000 giovani iscritti che hanno fatto questa promessa di castità fino al matrimonio, tanti sono i ragazzi che mi scrivono cose del tipo :-

Grazie che avete creato questo movimento perché io pensavo di essere solo a vivere questo valore, questa realtà bella, pulita esiste ma vive nascosta perché viene derisa dal mondo di oggi. Mondo che ti fa credere normali cose che normali non lo sono, se un ragazzo va dagli amici e dice che recita il rosario sembra quasi che abbia bestemmiato mentre se dice che si fuma le canne tutti la reputano una cosa normale . E proprio pensando a questo, ho trovato le risposte che tanti cercano. Elisa è morta come un Cuore Puro, come Santa Maria Goretti che a 12 anni è stata uccisa perché non si è concessa al suo spasimante.

La stessa Elisa, ha preferito la morte piuttosto che sporcare la sua purezza datale dal Signore, Signore che conosceva molto bene perchè in Chiesa ci andava sempre.

La sua mamma dice in un intervista che “quella non era la sua casa”.. Ma non è vero. Proprio quella è la sua casa. Li dovrebbe tornare lì dovrebbero tornare le spoglie di Elisa, proprio in questa chiesa, con un adorazione perpetua. Lei dovrebbe essere esposta e sono sicura che in pochissimo tempo, questa ragazza farebbe tantissimi miracoli. Sarebbe un grande esempio per i giovani e la sua morte in quel caso avrebbe un senso. Il senso che da anche alla nostra vita la purezza. Sono sicura che in pochi anni diventerebbe santa. Altrimenti cosa ci rimarrà di Elisa? Una chiesa che vogliono chiudere per sempre e questo chi lo sostiene se non quelli che non ci hanno mai messo piede in una chiesa e vogliono fare un centro di recupero per ragazze violentate. Ma se non c’è Dio? Come volete aiutare queste ragazze? Ve lo dico io . che sono una vittima di stupro, stuprata  all’età di 10 anni.. Psicologi e Psichiatri che vengono a Medjugorje dove attualmente vivo, sono messi peggio dei loro pazienti. Come possono curare una morte terrena che non hanno mai vissuto? Io solo perdonando sono riuscita a guarire la mia anima, ed e questo che ha fatto anche Elisa, oso dire più fortunata di me, perché sta già in Paradiso. Invece molte ragazze in tutto il mondo vengono uccise e devono vivere con questa morte nel cuore e nell’anima per tutta la vita, perché chi ti violenta ti uccide, uccide la tua anima. Solo con il Perdono ci si può liberare della sofferenza e dal dolore che si è vissuto. La vita non sta qui sulla terra.. Inizia dopo la morte. Dio giudicherà tutti quando arriverà il momento. Se la vittima riesce a perdonare perché gli altri non lo possono fare? Questo centro poi tra qualche anno, magari, cambierà nome e tra 10 diventerà una discoteca. E la morte di Elisa a cosa è servita?

La citta di Potenza deve finalmente rispondere a questa domanda:

La morte di Elisa deve essere un messaggio di Amore o un messaggio di odio?

La chiesa della Santissima Trinità dovrebbe diventare il simbolo positivo e non negativo di questa città come lo è il Golgota dove Gesù è morto ingiustamente sulla croce.

La morte di Elisa deve essere da esempio per tanti e costituire un messaggio di Perdono, Amore, Purezza oppure deve diventare un messaggio di Odio e Rancore?  proprio questo vuole Satana..

Noi siamo Figli della Luce non delle Tenebre.

Elisa come Maria Goretti deve diventare santa per l’esempio che ha dato, ha preferito morire che donarsi senza amore.

Ania

 

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/occhidibambina/trackback.php?msg=11092302

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
yvonneab
yvonneab il 23/02/12 alle 08:30 via WEB
grazie Ania per aver messo voce anche a un mio pensiero, condivido appieno ciò che hai scritto, solo perdonando ci si avvicina a Dio con l'anima...ieri sera ascoltavo la testimonianza resa dal papà di delle vittime di Erba (nel programma condotto da Paolo su rete 4) mi sono profondamente commossa di come lui e i suoi famigliari abbiano così prontamente perdonato gli assassini, li ho visto la presenza di Gesù "Padre perdona loro perchè non sanno quello che fanno" ...grazie Ania, ancora grazie! Ivana
 
articolo_1971
articolo_1971 il 23/02/12 alle 08:31 via WEB
Ciao Ania,come stai? Queste notizie sconvolgono sempre i nostri Cuori,perchè davanti a "DIO" siamo veramente piccoli e ci poniamo troppi perchè. Forse la frase del Papa "Non abbiate paura" oggi sono molto più vere che mai! Buona giornata e grazie della Tua presenza.Un abbraccio a Te di Cuore.Stefano. P.s una preghiera grazie!!
 
aldo.giornoa64
aldo.giornoa64 il 23/02/12 alle 18:55 via WEB
AMICA MIA, NELLA VITA COME NELLA MORTE TUTTO E' INUTILE, SPECIALMENTE CHI UCCIDE, E' NON PUO' ESSERE PUNITO PER IL REATO COMMESSO, PERCHE' L'OMICIDA E' ALL'ESTERO E NOM PUO' NEANCHE ESSERE ESTRADATO IN ITALIA DOVE HA COMMESSO IL REATO, PERCHE' IN GALLERA PER ALTRI REATI COMMESSI, ELISA CLAPS, NON DOVEVA FARE QUELLA FINE, UN COMPLIMENTO PER AVER RESO OMAGGIO AD ELISA CON IL TUO POST. UNA BUONA SERATA ED UN CALDO SALUTO. ALDO.
 
ninograg1
ninograg1 il 23/02/12 alle 21:41 via WEB
sottoscrivo.... il perdono serve solo se tutti gli aspetti anche più oscuri sono stati svelati.
 
Saikoro
Saikoro il 23/02/12 alle 23:38 via WEB
E' difficile dare una risposta precisa in una situazione come questa. Probabilmente è più facile perdonare i responsabili della morte di una persona quando si conosce lo svolgimento dei fatti che ne hanno decretato la tragica fine. Finché non viene a galla la verità non c'è spazio per un sentimento come il perdono, ma piuttosto per la rabbia, il desiderio di verità e di giustizia. Non sapere il motivo che ha causato un fatto così grave non permette di metabolizzare il lutto, e non vanno biasimati i familiari che chiedono la verità. Il ritrovamento del corpo all'interno di una chiesa lascia adito a molti dubbi, poiché si tratta di un luogo sacro che dovrebbe rappresentare la pace, l'amore e la vita, ma sicuramente non la morte, oltretutto di questo tipo... Poi, che la gente abbia deciso di non recarsi più in chiesa per questo motivo dimostra la scarsa conoscenza della sua reale funzione... D'altronde Dio si trova ovunque, fuori e dentro se stessi, e chi vuole dialogare con Lui può farlo in qualunque altro luogo: basta desiderarlo... Buon proseguimento e un abbraccio
 
articolo_1971
articolo_1971 il 24/02/12 alle 09:29 via WEB
Vorrei ricordare che parlare di perdono è molto più facile che perdonare veramente.Il perdono come l'Amore sono sentimenti che devono crescere poco alla volta,può piacerti una persona ma non la ami subito,...la puoi desiderare ma non Amare. Così per il perdono,occorre giustamente farlo proprio,conoscerlo valutarlo,insomma occorre prendersi tutto lo spazio ed il tempo del Cuore. Vorrei ricordare che anche Gesù sulla Croce ha perdonato subito un ladrone promettendogli il Paradiso,mentre all'altro non ha detto nulla. Se "Gesù" che è Figlio di Dio ha ragionato sul perdono,cara Ania pensa un pò al cammino che deve fare una persona per dire veramente "Ti perdono" con il Cuore! Sui sentimenti troppe persone pretendono l'immediata svolta,troppe persone giocano sui sentimenti.I sentimenti devono avere tutto il tempo per essere metabolizzati, bene ha detto il commento del lettore precedente. Ciao Ania dolcissima,felice giornata. Stefano.
 
shomer.mml
shomer.mml il 24/02/12 alle 10:39 via WEB
Eccomi. Rispondo al tuo appello qui sul blog. E dico che noi ancora ci scandalizziamo per l'umana povertà. Chi uccide, ma non solo fisicamente, non conosce Dio. E per conoscere intendo l'esperienza nella propria propria vita. Dio ci ha dato la Sua giustizia, ben diversa dalla nostra, ed è la giustizia della Croce, perché, come anche tu hai sperimentato nella tua vita, la tua felicità è passata per quella via, non per altre. Inevitabilmente. Il vero perdono non è umano, ma diviene possibile quando si è uniti a Cristo, perché in quell'unione la nostra natura umana viene nobilitata e possiamo fare opere di vita eterna. Detto tutto ciò, in questo momento io sono in profonda crisi, ma so che quello che qui ho scritto è Vero. E non perdo la speranza che anche per me ci sia una svolta. Grazie per la tua importantissima presenza anche qui in rete. Sei uno strumento di Dio. Un abbraccio, B :)
 
sinaico
sinaico il 25/02/12 alle 09:16 via WEB
Il perdono è la massima espressione della misericordia di Dio. Con ciò non voglio dire che non bisogna cercare la verità, di cui, come insegna Papa Giovanni Paolo II, mai bisogna avere paura. Ma la verità "tutta intera", per dirla con Gesù, comprende l'amore. Noi viviamo grazie all'amore di Dio, il mondo si regge sull'amore di Dio: questa è la verità. Una verità senza amore è pretesa verità, è menzogna. Se a Matera ci sono state mancanze da parte di ecclesiastici, è sicuramente uno scandalo, ma ciò non toglie che Dio anche in questa situazione vuole trarre frutti di bene e di perdono. Ti saluto cordialmente.
 
 
ania_goledzinowska
ania_goledzinowska il 25/02/12 alle 09:28 via WEB
mi trovo completamente d'accordo con sinaico e shomer! amore, pace, perdono ! sempre!
 
sessosenzaamore2
sessosenzaamore2 il 26/02/12 alle 13:42 via WEB
ciao Aniusa...eccomi qui...dopo tanto tempo...ma tu come stai..?? un abbraccio forte...
 
suoralaica7
suoralaica7 il 26/02/12 alle 15:53 via WEB
Sicuramente sono d'accordo sul fatto che il perdono sia un atto grandissimo di amore....però no si puù pretendere l'eroicità della fede e del perdono (anch'esso dono di Dio)...da chi ha perso in maniera tragica una figlia.E poi dobbiamo ricordare che è vero che il Signore Dio è perfetta misericordia ma è anche Perfettissima giustizia e ogni ingiustizia e ogni peccato gridano vendetta al cospetto di Dio e dei suoi angeli...soprattutto se si tratta di sangue innocente.Perdonare si ma perdonare non significa sacrificare la giustizia.Dio ascolta il grido degli innocenti e se non c'è verariparazione da parte di chi ha sbagliato così gravemente per loro ci sarà giustamente la perfetta giustizia di Dio
 
ecureuil0
ecureuil0 il 08/07/12 alle 20:34 via WEB
Auguri a tutti una dolce e tranquilla settimana, con affetto un abbraccio ciao ^-^
 
massimo2543
massimo2543 il 09/03/13 alle 10:13 via WEB
L'importante è non dimenticare poichè le persone muoiono quando vengono dimenticate. Non è stata inutile la sua morte se ha toccato la tua sensibilità, facendoti capire che ce l'hai e per una donna è importante. Inoltre ecco che un argomento ci permette di condividere, di entrare in sintonia....queste nascono in modalità strane a volte con persone che neanche hai la minima immaginazione di come sono fatte ma che con un pensiero come questo si percepisce che ce ne vorrebbero tante come te! Ciao tesoro..il mondo ti ringrazia per il tuo cuore capace di scattare automaticamente Polaroid e di tenertele al sicuro nel cuore. Grazie, un bacio grande grande! Pero' non rendere la tua esistenza triste mi raccomando eh! Vivi...
 
massimo2543
massimo2543 il 09/03/13 alle 10:26 via WEB
Permettimi di fare un piccolo regalo per quel che posso a te e a lei: vai al link: http://www.youtube.com/watch?v=1bx917SDftw ve la dedico col cuore! Purtroppo sono tornato dalla Russia 3 giorni fa contrasto le truffe che da li arrivano sulle nostre community, tra poco devo tornarci, perchè mentre ci sono persone che come te credono negli altri e nei valori, c'è chi cattura una persona debole, la fa sentire amata fino a convincerlo in un sogno senza volontà di voler trasferirsi dalla Russia in Italia per vivere con lui e li partono truffe pesanti. Sono anni che ci lavoro e tra non molto riusciremo come gli altri stati non hanno fatto a cancellare totalmente queste truffe denominate: SCAMMERS perchè noi italiani quando ci crediamo non ci ferma nessuno! Spero anche per te sia cosi! Ciao scrivimi quando vuoi quando ti senti triste se vuoi. Io in questi due mesi prima di ripartire puntualmente ti rispondero'. Prometto!!!!
 
torquemada36
torquemada36 il 28/08/14 alle 13:49 via WEB
La pena e la sofferenza che mi ha dato leggere questo articolo è pari solo alla nausea che mi provoca. Andiamo per ordine. Un pazzo criminale, figlio di un potente massone locale, ha ucciso prima Elisa e poi altre due donne. Il suo primo omicidio non è stato scoperto perchè la curia potentina, con la solita ipocrisia cattolica, davanti condanna la massoneria ed i massoni ed da dietro ha protetto e difeso un assassino a tutela degli interessi comuni tra Chiesa e massoneria, rendendosi così colpevole non solo dell'omicidio di Elisa ma anche degli altri due. Si chiede quindi di non approfondire e di perdonare. Premesso che nell'agire è sempre necessaria la mancanza di odio, mi chiedo se il perdono inteso come non approfondimento della verità e delle responsabilità sia cristiano.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

ULTIMI COMMENTI

AREA PERSONALE

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom