spazio

viaggi interstellari

 

FACEBOOK

 
 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 14
 

INCONTRI RAVVICINATI DEL 3 TIPO

 

L'HOMO SAPIENS

Gli ibridi

Sono una combinazione genetica tra gli Zeta, i grigi e i nordici umani,  l’uomo è un esempio di tali manipolazioni che hanno lo scopo di creare  e migliorare  una nuova specie 

 

I GRIGI

Il loro aspetto è di tipo umanoide,

 l'altezza di circa 1.30 metri, hanno braccia lunghe

 e quattro dita palmate con artigli per mano.

 Hanno occhi ovali e grandi, una bocca piccola

 e due piccolissimi fori nasali.

 La loro testa è molto sviluppata.

Provengono dalla Costellazione Zeta Reticuli.

 

 

I GRIGI

Il loro programma

d'azione consiste nel prelevamento di soggetti 

 umani per la conservazione della nostra specie 

 e la creazione di una nuova razza da integrare

con la loro. Non fanno parte della confederazione

e possono diventare distruttivi se necessario .

 

 

 

 

 

La superfice della Luna è ricca d'argento

Post n°115 pubblicato il 26 Dicembre 2010 da unicaeoriginale
 

 

Questa scoperta è stata fatta grazie alla missione" Lcross"

priva di equipaggio.

Ricorderete la bomba sgangiata sul cratere Cabeus,

in prossimita del polo sud della Luna, circa un anno fa.

La notizia che avevano scoperto l'acqua,

aveva già fatto il giro del mondo l'anno scorso...

e ora hanno scoperto che le polveri che coprono

la superfice lunare sono ricche di argento.

Questo prezioso metallo è stato portato

dalle migliaia di asteroidi che nel corso di millenni vi

si sono schiantati.

Questa scoperta rilancia la possibilità di realizzare

nuove missioni umane dopo quelle, storiche ,

avvenute tra il 1969 e il 1972.

L'argento, viene sfruttato per costruire non solo

gioielli...ma anche componenti elettronici

dei computer e anche per i telefoni cellulari,

nonchè specchi da inserire nei pannelli solari

e a fare tantissime altre cose.

Insomma l'argento è una risorsa industriale,

 commerciale e la possibilità di creare basi permanenti

sulla luna...diventano sempre più concrete.

Povera Luna...non sarà solo luna d'argento

per i più romantici,

ma lo è diventata nella realtà anche per i più cinici

che gli  faranno fare

la stessa fine della terra.

 
 
 

E T all'arsenico ^_^

Post n°114 pubblicato il 04 Dicembre 2010 da unicaeoriginale
 
Foto di unicaeoriginale

Batterio resistente all'arsenico:
dubbi della Nasa...
Semplicemente sconosciuto o
di origine extraterrestre
 Presto ne sapremo di più sul batterio
resistente all'arsenico.

 
Questa forma di vita elementare,
almeno all'apparenza,
sarebbe stata rinvenuta nel Mono Lake,
 il lago situato all'interno
 del Parco nazionale Yosemite (California),
 la cui caratteristica è quella di essere alcalino,
 ipersalino
 e di avere una tale concentrazione di
 arsenico disciolto
 nelle acque da impedire la proliferazione
di ogni forma di vita...
 almeno di tipo terrestre.

 
 
 

GINEVRA Scoperta, il Cern ha creato e imprigionato l'antimateria

Post n°113 pubblicato il 25 Novembre 2010 da unicaeoriginale
 
Tag: fisica
Foto di unicaeoriginale

Gli scienziati del Cern di Ginevra sono riuisci a produrre in modo controllato
 e ad "imprigionare" atomi di antimateria, ossia particelle che hanno la stessa
 massa ma un carica elettrica opposta rispetto alla materia ordinaria.
 Il risultato è pubblicato nell'edizione online di Nature.

Con l'esperimento Alpha sono stati ottenuti 38 atomi di anti-idrogeno
 e immobilizzati,
 in un scenario che (anche se con alcune differenze fondamentali)
 ricorda il romanzo "Angeli e demoni" di Dan Brown.

"È però impensabile portare l'antimateria a spasso in una bottiglia,
 come accade nel romanzo", osserva il fisico Andrea Vacchi,
dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn).
 È infatti sufficiente che un atomo di anti-idrogeno venga a contatto
con la materia ordinaria, ad esempio con un gas o
 con le stesse pareti del contenitore, perché avvenga una
 gigantesca esplosione.
 Entrando a contatto, infatti,
 materia e antimateria si annullano (o annichilano) a vicenda.

La cosa importante del risultato annunciato oggi dal Cern,
ottenuto dal gruppo di Jeffrey Hangst, è che adesso
 è possibile produrre l'antimateria e "parcheggiarla"
 con una grandissima precisione.
 Questo significa che d'ora in poi i 38 atomi di anti-idrogeno diventano
 uno straordinario laboratorio per mettere finalmente a confronto
l'antimateria con la materia ordinaria.
 La speranza è riuscire a risolvere uno dei più grandi rompicapo
della fisica contemporanea, ossia perché al momento
 del Big Bang la natura ha "preferito" la materia ordinaria all'antimateria.

Entrambe sono state infatti prodotte nella stessa quantità
 (in modo simmetrico) e di conseguenza avrebbero dovuto
 cancellarsi a vicenda; tuttavia questo non è successo perché una certa
 quantità di materia
 (calcolata in una particella ogni 10 miliardi di particelle di antimateria)
 è riuscita a sfuggire e grazie a questa rottura della simmetria
si è formato il mondo in cui viviamo.
 Che cosa sia successo effettivamente è ancora un mistero,
 ma adesso i fisici del Cern hanno strumenti
 senza precedenti per fare un po' di luce.






 
 
 

L'antimateria cos'è?

Post n°112 pubblicato il 25 Novembre 2010 da unicaeoriginale
 
Foto di unicaeoriginale

Da sempre la mente umana indaga le leggi fondamentali della natura.
E finora è riuscita a spiegare l'origine di un misero 5% dell'energia dell'universo.
 Viene il serio dubbio che le leggi fondamentali della Fisica non siano adeguate:
 per questo al Cern di Ginevra, da anni, si studia l'antimateria per capire
 se non ci sia qualcosa da correggere.
L'antimateria resta uno dei più grandi misteri della scienza -
 è una sorta di "controparte" della materia, identica in tutto eccetto che
 per la posizione delle cariche opposte.
 Se l'una ha carica positiva nel protone del nucleo dell'atomo
 e negativa nell'elettrone che gli orbita intorno,
 nell'antimateria è la carica positiva, il positrone, a orbitare
 intorno al nucleo fatto di antiprotone.
 È certo che, al momento del Bing Bang, materia e antimateria sono state prodotte
 in parti uguali. Tuttavia il nostro mondo è fatto di materia,
 e l'antimateria pare scomparsa.
 Dove sia finita nessuno lo sa, anche perchè si annullano a vicenda
 e dove c'è l'una non può esserci l'altra.
 A Ginevra, nel 1995 sono riusciti a produrre il primo atomo di antidrogeno,
partendo da quello di idrogeno, il più noto e fatto solo
 di un protone e un elettrone.
Nel 2002 due esperimenti hanno prodotto antidrogeno in grande quantità:
 il passo decisivo per avviarne lo studio, particolarmente difficile poichè
 questo «risultato» si riesce a tenere in vita per non più di una decina di secondi.

 
 
 

A tu per tu con la cometa Hurtley 2

Post n°111 pubblicato il 15 Novembre 2010 da unicaeoriginale
 
Foto di unicaeoriginale




La sonda della Nasa Deep Impact ha 'sfiorato' la cometa Hartley 2,
 passando a soli 700 km dal suo nucleo di roccia e ghiaccio.
Un incontro ravvicinato che ha avuto luogo a circa 15 milioni di km dalla Terra.
Più che una cometa, così come l'iconografia della stella di Betlemme ci ha descritto
 per quasi duemila anni, sembra un grigio fagiolo gigante o
 un birillo del bowling sospeso nello spazio.

Ma gli astronomi della Nasa accolgono le immagini e i dati con entusiasmo:
 lo studio di questi fenomeni è di grande rilevanza poiché permetterebbe
 l'acquisizione di importanti informazioni sull'origine del nostro Sistema Solare,
 dal momento che si pensa le comete siano dei residui rimasti dalla condensazione
 della nebulosa da cui si formò il nostro spazio.

E' la quinta volta che il nucleo di una cometa viene osservato 'da vicino',
con l'intento di scovare indizi su come la Terra e pianeti si sono formati
 4,5 miliardi anni fa.
 La sonda, costata 333 milioni di dollari e riciclata dopo il mancato incontro
 con la cometa Boethin nel 2008, ha puntato la Hartley 2 come un paparazzo trasmettendo,
 da settembre, immagini ogni 5 minuti, e raccogliendo una grande mole di dati.
 Le prime immagini ravvicinate mettono in evidenza la forma di arachide e i getti
 di gas velenosi eruttati dal suo nucleo.

Quando una cometa si avvicina al Sistema solare interno, il calore del Sole
 fa sublimare i suoi strati di ghiaccio più esterni.
 Le correnti di polvere e gas prodotte formano una grande, ma rarefatta atmosfera
 attorno al nucleo, chiamata chioma, mentre la forza esercitata sulla chioma
dalla pressione di radiazione del Sole, e soprattutto dal vento solare,
 conducono alla formazione di un enorme coda che punta
 in direzione opposta al Sole.

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: unicaeoriginale
Data di creazione: 31/05/2008
 

****

 

ORA NEL BOLG

 


foto di unicaeoriginale 

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

l.merlonitekilalgalantre2011aaa1xmjonn.nikumanu_el1970attaccoimminenteeric65vMAN_FLYfrancesco.g2stefanovic1psicologiaforensemisteropaganoaura66simoweb81
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

EXTRATERRESTRE

 

COME POTREBBE ESSERE UN ATTACCO ALIENO

 

RAZZE ALIENE

2tipo

Il loro aspetto è di tipo umanoide, l'altezza di circa 1.50cm, hanno sei dita per mano, una testa molto sviluppata, occhi grandi ovali con membrane protettive.
Provengono dalla Costellazione Zeta Reticuli.
Il loro programma d'azione consiste nel rapimento e sperimentazione genetica su soggetti umani per il miglioramento della specie.
Fanno parte della confederazione, sono pacifici e contattano l'uomo.

 

 

 3 tipo

Il loro aspetto è di tipo umanoide, l'altezza è di circa 1.80 metri, hanno quattro dita per mano e per piede, hanno una testa molto sviluppata e grandi occhi ovali.
Provengono dalla Costellazione Zeta Reticuli.
Aiutano la specie umana umanamente e spiritualmente.
Convivono con altre razze simili agli umani e sono molto evoluti spiritualmente.

 

RAZZE ALIENE

I nordici umani

 

 

Il loro aspetto è caratteristiche fisiche sono simili alle nostre.Provengono da Sirio, Orione, Alfa centauri.Il loro contatto diretto è finalizzato ad un miglioramento psico-fisicoDella nostra specie

Esseri di luci

Sono esseri composti da luce e provengono da astri e pianeti  composti da energia pura.Controllano e coordinano l’evoluzione delle varie specieChe abitano le varie specie dei pianeti.Sono identificati dai contattasti con forme angeliche scesi sulla Terra per riportare l’umanità sulla strada dell’amore universale.Il loro aspetto è simile al nostro, ma sono tutti bellissimi,frequentemente appaiono ai mistici ed ai sensitivi come creaturespirituali dotate di aureola. 

 

 Gli inumani

Sono alieni non umanoidi, ma simili ad insetti, rettili, anfibi, pipistrelli ( come l’uomo falena), oppure mostri indescrivibili