Creato da lisa.friends il 17/06/2010
tra il serio e il faceto

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I miei Blog Amici

Ultime visite al Blog

maradelpiccolochristian_3pyramidirsuperste76REDANGEL74michele72dgl2maurizio.lomunnorinopacangelascsalvoc89Yokohama2007amgommelonewolf.fSpitamaadriana1310
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

tumblr visitor stats

 

 

Crema double face: viso e lato B

Post n°605 pubblicato il 13 Gennaio 2014 da lisa.friends
 

gallina, cervello da gallina

Sulle debolezze estetiche femminili sono nati degli imperi che hanno consacrato la loro attività al mito dell'eterna giovinezza. Ci sono creme antirughe, per esempio, che costano centinaia di euro e la cui efficacia è tutta da verificare, parlando di miracoli. Perchè, quando le zampe di gallina sono spuntate, vuol dire solo che la gallina può fare ancora un buon brodo, ma non ridiventerà una pollastra con una semplice crema. Poi, lo sappiamo, la carnebfresca piace a molti, quella "frolata" è per intenditori.
Detto questo, in rete circolano notizie di rimedi miracolosi. Uno è pazzesco quanto economico: la Preparazione H  per le emorroidi combatterebbe zampe di gallina e occhiaie.
I pareri autorevoli sono contrastanti ma chi ha avuto il coraggio di provare e capovolgere letteralmente l'uso dell noto unguento dice che funziona; l'unico neo è che tra gli ingredienti c'è l'olio di fegato di squalo, che puzza maledettamente di pesce andato a male e potrebbe scoraggiare (anche più delle rughe)  i mariti a fare il proprio dovere.
Personalmente penso che una donna faccia fatica ad accettare i segni dell'invecchiamento più di quanto faccia un uomo nei suoi confronti: noi ci vediamo brutte e magari a lui di quattro segnetti attorno agli occhi non importa nulla perchè, se è un uomo intelligente, l'unica cosa che può temere non sono le zampe, ma il cervello da gallina. Ripeto, se è un uomo intelligente e non un galletto.  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Non c'e' piu' il fai da te di una volta

Post n°604 pubblicato il 10 Dicembre 2013 da lisa.friends
 

 pigrizia

Non è difficile indovinare cosa sia l’oggetto dell’immagine, non è, comunque, un salvadanaio.  Di fabbricazione nipponica, serve a dare sollievo a quelle persone che proprio non ce la fanno più e non trovano una mano amica così, sui due piedi.
Si potrebbe obiettare: aiutati che il ciel t'aiuta, pirla, datti una mano da solo, cribbio! 
Ma evidentemente l'essere umano sta diventando sempre più pigro, talmente pigro che preferisce spendere circa 245 euro (tanto costa il marchingegno) perchè un aggeggio faccia il lavoro al suo posto.
Noto però che richiede comunque un intervento manuale, quantomeno per il posizionamento: base tipo ventilatore allungabile, inclinazione regolabile. Secondo me ci vuole un quarto d'ora per trovare le corrette coordinate ed evitare uno ZAC micidiale.
A parte questo, se fossi un uomo in tale emergenza, valuterei con sospetto l'apparente rigidezza della plastica della manina operosa: a me sembra da escoriazione annunciata.
E se lo strumentino, all'improvviso, impazzisse e si mettesse a fare su e giù a velocità supersonica? Uno spappolamento galattico.
Da donna pratica e incline al riciclaggio, penso che, forse, l'unico impiego utile e non pericoloso sarebbe quello di applicare un cucchiaio all'impugnatura e verificare, al massimo, se è in grado di fare la maionese;  perchè è meglio una maionese di uova che  un surrogato...  Per la maionese, meglio la classica frusta, ma anche lì potrebbero esserci versioni fantasiose. Che kazzata.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Lacrime... artistiche

Post n°603 pubblicato il 05 Novembre 2013 da lisa.friends
 

 C'é chi "ingoia le lacrime", "chi le asciuga", "chi piange lacrime di coccodrillo"," chi piange lacrime amare". C'è poi "chi spreme lacrime" ma... c'è chi SPRUZZA lacrime e,  colorate!

Applausi, telecamere e clamore per LEANDRO GRANATO,27 anni che dipinge quadri che emozionano all'istante. Aspirando acqua colorata dal naso preme poi l'occhio schizzando il colore non sul  classico fazzoletto  ma su una  tela.

Pintur ocular leandro granata

 Il colore viene lanciato dal canaletto lacrimale e approda sulla tela bianca. «La mia famiglia – dice Granato intervistato dal Daily Mail – mi credeva un folle, poi hanno capito la mia arte, quella che chiamo Pintura ocular»

leandro granato - pittore

L'artista argentino con quel poco di masochismo che risiede nell'essere umano, ha inventato questa tecnica allenandosi per ben 2 anni prima di eseguire il primo esemplare. Caparbio eh!

leandro granato - pintura occhio

Creazioni uniche, irripetibili e per questo accompagnate con tanto di video a testimonianza degli spruzzi virtuosi. Comunque sia, sta roba ha catturato il mercato mondiale dell'arte. Migliaia di dollari per l'opera di Leandro Granato, il Pintur-occhio del terzo millennio?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Titoli impossibili

Post n°602 pubblicato il 31 Ottobre 2013 da lisa.friends
 

Mario Monti vince 5 euro al gratta e vinci e li devolve in beneficenza.

Zurigo: turista spegne un mozzicone per terra e viene giustiziato sul posto.

Economia in ripresa: Cosa Nostra annuncia 6.000 posti di lavoro per il 2014.

Scoperte le pillole per ridurre le dimensioni del pene: è subito boom.

Smascherata falsa casalinga.

Semprepazza dà il numero di telefono.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Risparmia per garantire alla figlia interventi di chirurgia plastica

"Educare" vuol dire crescere  i figli con amore,  avere la sensibilità di percepire le giuste inclinazioni, passioni impegnandosi quotidianamente per il loro bene.  Significa promuovere l'autostima per quello che si è ma... ci sono scelte alternative. Anche l'apparire per alcuni genitori è fondamentale. Dipende, dipende anche come questi genitori sono stati a loro volte educati. Due cose sbagliate, non fano mai una cosa giusta ma. E' il caso di Emily Bramley, una modella inglese di 22 anni che ha deciso di cominciare a risparmiare seriamente per pagare in futuro operazioni di chirurgia estetica alla figlia, che ora ha solo quattro mesi.

emily bramley- modella- e figlia

Paladina del risparmio per il bene della figlia. Quale bene? Emily Bramley, vuole che sua figlia Maddie segua da grande la sua stessa professione, quella di modella appunto. Con questo obiettivo a lungo termine la ragazza ha già accantonato circa 1900 euro, in previsione dei futuri interventi della sua Maddie.

emily - maddie - risparmio

"Se vorrà farsi aumentare il seno, con una protesi, avrà i soldi per poterlo fare - ha detto Emily a "The Sun" - Quella della modella è un'ottima professione, che permette di divertirsi e guadagnare bene. So che Maddie quando diventerà grande mi ringrazierà per questo che sto facendo per lei".

Il tutto da ricercare , ma non giustificare nel percorso di questa madre:

"si è sottoposta ai ferri di un chirurgo estetico all'età di 19 anni, pagando l'intervento circa 4.500 sterline, ottenute con un prestito. "È stata la migliore decisione che io abbia mai preso - ha spiegato- La mia carriera è decollata. Vorrei averlo fatto prima". Questo risparmio "forzoso" le sta creando sacrifici .

emily -maddie - chirurgia

"Il denaro è poco, sto andando senza vestiti nuovi e altre cose a cui ho sempre tenuto, perché sto investendo sul futuro di mia figlia. Fare la modella le darà tanta fiducia in stessa e le consentirà di costruirsi un futuro. Potrà avere una bella vita. Chi non la sognerebbe per i proprio figli?"

Per i figli si farebbe tutto e di più ma qui forse c'è da far molto e tanto anche sulla madre. Opinioni personali e giusto per completare mi son rivista mentalmente il film "Bellissima" con Anna Magnani nel ruolo di una madre ambiziosa. Qui la realtà, anzi, un nuovo realismo ci porta ad una realtà pazzesca. Guardando Maddie mi viene da anticiparle un futuro, completo di studi, autostima a mille e magari lei un chirurgo plastico o... ottima psicologa!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso