Creato da princesssweet il 10/03/2014
Il mio blog libero

Cerca in questo Blog

  Trova
 

SEGUIMI SU TWITTER

SEGUIMI SU PINTEREST

http://25.media.tumblr.com/tumblr_lxiwruNvRn1r98qw7o1_500.gif

 

 

Premio Blog Affidabile

Il Blog Affidabile

 

 

Ultime visite al Blog

pumba61princesssweetblack.whaleSEMPLICE.E.DOLCEdivinacreatura59esmeralda.carinisempreilmareLSDtripamorino11Coralie.frletizia_arcurimatelettronicafugadallanimatempestadamore_1967Bloggernick_net
 
 

Chi mi segue?

 

visitor stats

 

 

 

Licenza e Copyright

Licenza Creative Commons

Orme dell'Anima blog by princesssweet

is licensed under Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

Based on a work at blog.libero.it/ormeanima

Permissions beyond the scope of this license may be available at http://blog.libero.it/ormeanima

 

 

Mangiare piccante fa bene: il peperoncino aiuta a vivere di più

Post n°507 pubblicato il 06 Dicembre 2018 da princesssweet

peperoncino

 

Mangiare piccante non solo fa bene

alla salute ma aiuterebbe a vivere più a lungo.

Tra chi mangia piccante 6-7 giorni a

settimana il rischio di mortalità scende

del 14% rispetto a chi lo fa meno

di una volta a settimana.

A questa conclusione è giunto un

gruppo di ricercatori cinesi in un

lavoro pubblicato sul

British Medical Journal.

Tra il consumo di cibi e spezie piccanti

e il tasso di mortalità ci sarebbe

un’associazione inversa:

all’aumentare del primo

diminuirebbe il secondo.

Un’associazione ancora più forte in

quelli che non bevono alcolici e

che è stata osservata anche per

precise patologie mortali come

cancro, malattie respiratorie

e coronaropatie.

Mangiare piccante,

per la... Continua a leggere»

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Burro, fa bene o fa male?

Post n°506 pubblicato il 02 Dicembre 2018 da princesssweet

burro

Burro e marmellata a colazione.

Riso, o pasta, con burro e parmigiano.

E poi cotolette alla milanese e

risotti da mantecare, per non

parlare dei dolci.

Il burro è uno dei protagonisti

della tradizione culinaria italiana

ma sul suo conto ci si divide

spesso in due schieramenti:

chi non lo usa, o cerca di evitarlo

il più possibile, e chi invece non

rinuncia al suo gusto.

Per i primi il burro “fa male”:

è un concentrato di grassi di

origine animale, uno di quegli

alimenti che possono contribuire

ad aumentare il rischio cardiovascolare.

La dislipidemia, ovvero l’aumento

del livello di grassi nel sangue,

è infatti uno dei fattori di

rischio per l’insorgenza di

malattie cardiovascolari.

I principali grassi circolanti nel

sangue sono colesterolo e trigliceridi.

Come riporta l’Istituto superiore di

Sanità (Iss), la principale causa di

ipercolesterolemia (eccesso di colesterolo)

è un’alimentazione troppo ricca

di...Continua a leggere»

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Guarda che Luna!

Post n°505 pubblicato il 29 Novembre 2018 da princesssweet

Anche sulla Luna avvengono

i terremoti, o meglio...

i “lunamoti”.

  http://orig13.deviantart.net/4049/f/2010/305/4/f/magical_spin_by_crystal_luna-d31y58t.gif

Essi sono attribuibili o all’impatto

di meteoriti sulla sua superficie,

oppure a fenomeni gravitazionali che

influenzano la parte interna della Luna.

 

  https://whybecausescience.files.wordpress.com/2015/04/arton40.jpg

I terremoti lunari

hanno...Continua a leggere»

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

OMS- Carne rossa e insaccati come fumo e amianto

Post n°504 pubblicato il 24 Novembre 2018 da princesssweet

bistecca2new  

L’Organizzazione Mondiale della Sanità

continua a effettuare le

sue ricerche sul cancro.

Ha stilato una tabella indicando

quali sono gli elementi che

fanno aumentare il rischio e,

incredibile, amianto e fumo sono

accomunati agli insaccati.

Dovremo quindi mettere definitivamente

una bella croce su carne in scatola,

wurstel e anche...Continua a leggere>>

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Quando età anagrafica e biologica sono diverse

Post n°503 pubblicato il 23 Novembre 2018 da princesssweet

eta-biologica-280x220    

Invecchiare sin da giovani?

L’età anagrafica e l’età biologica

possono non coincidere:

l’invecchiamento biologico, ovvero

la degenerazione funzionale

dell’organismo,è un fenomeno

graduale che comincia molto presto.

“È possibile misurare l’invecchiamento nei giovani?”

Ecco il quesito da cui ha preso le

mosse una ricerca della

Duke University (Usa) pubblicata

sulla rivista Pnas.

Secondo gli autori, prima della mezza

età, chi invecchia più

rapidamente è...Continua a leggere>>

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »