Creato da OsirideDioDeiMorti2 il 15/11/2010

ViaggiatoriNelTempo

ANTICO EGITTO

 

blog.libero.it/osiris2

 

 

 

 

 

 

 

centro assistenza

 

 

 

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
EtÓ: 52
Prov: RM
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

TAG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

« IL DIO-FIUME DEL TEMPO -...IL PERCHE' DELL'ANNO B... »

IL PERCHE' DELL'ANNO BISESTILE - 1░ parte

Post n°97 pubblicato il 10 Dicembre 2011 da OsirideDioDeiMorti2
 

"Gli antichi egizi erano dei maestri

nell'osservazione della natura" scrisse

Anne-Sophie Bomhard. Osservavano

attentamente la natura, le sue creature,

la sua vegetazione e i suoi cicli.

Nulla li affascinava di più, tuttavia,

dell'osservazione dei corpi celesti. Sin

dai tempi più antichi scrutarono e

annotarono meticolosamente il sorgere del

Sole e delle stelle ad oriente, che essi

chiamavano "il luogo dove sono nati gli

dei". Un osservatore che guardasse il

sorgere del Sole dal medesimo punto di

osservazione si accorgerebbe rapidamente

che l'astro cambia posizione lungo

l'orizzonte orientale nel corso dell'anno,

alternandosi tra due punti estremi: il

solstizio d'estate a nord dell'Est e il

solstizio d'inverno a sud dell'Est. In questi

due punti estremi il Sole appare immobile

per una settimana circa e da ciò deriva il

termine "solstizio" (espressione latina che

significa "Sole stazionario".  

 

Nel nostro moderno calendario gregoriano

il solstizio d'estate cade il 21 giugno e il

solstizio d'inverno il 21 dicembre. Se si

calcolano i giorni tra i due solstizi d'estate

otterremo 365 giorni, periodo che

chiamiamo "anno". Gran parte degli storici

della scienza concordano sul fatto che

tale scoperta venne compiuta per la prima

volta in Egitto, presumibilmente nel

IV millennio a.C. e fu con grande

probabilità intorno al 2800 a.C. che il

calendario solare di 365 giorni inizio ad

essere impiegato dai sacerdoti del Grande

Tempio solare a Eliopoli.

L'anno solare (tropico) dura con esattezza

365,2422 giorni (benchè la frazione di

giorno di 0,2422 venga arrotondata

a 0,25, cioè esattamente un quarto di

giorno, per motivi legati al computo

del calendario). Quindi per mantenere

il nostro moderno calendario gregoriano

ben sincronizzato con le stagioni,

aggiungiamo un giorno al mese di febbraio

ogni quattro anni. Quest'anno particolare

è detto bisestile.

 

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ULTIMI COMMENTI

Come sempre Ŕ un piacere fare visita in questo mondo egizio...
Inviato da: matteo
il 19/08/2014 alle 22:16
 
Eccoci qui dopo un lungo periodo di assenza a fare un...
Inviato da: Matteo
il 09/06/2014 alle 20:15
 
Che effetto tornare qui dopo tanto tempo..che sogno, che...
Inviato da: animad.argento
il 15/09/2013 alle 13:57
 
buonasera a tutti i visitatori di questo mondo antico...
Inviato da: princemat
il 09/04/2013 alle 20:42
 
sempre affascinante e fantastico entrare in questo mondo...
Inviato da: princema
il 04/03/2013 alle 20:55