Creato da OsirideDioDeiMorti2 il 15/11/2010

ViaggiatoriNelTempo

ANTICO EGITTO

 

blog.libero.it/osiris2

 

 

 

 

 

 

 

centro assistenza

 

 

 

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 54
Prov: RM
 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

TAG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

« La patologia di Akhenato...Aspetti della vita quoti... »

La patologia di Akhenaton (2° parte)

Post n°34 pubblicato il 15 Gennaio 2011 da OsirideDioDeiMorti2
 

 Nel decidere di far ritrarre se stesso in una maniera così effeminata

e bizzarra, Akhenaton stabilì che certi tratti peculiari dovessero

essere sottolineati, circostanza che non è senza un significato.

Non è che Akhenaton sia stato rappresentato semplicemente come

ermafrodita o effeminato egli specificò certe distorsioni, che non

appartengono nè agli uomini, nè alle donne. In forma esagerata

esse sono le anormalità che hanno indotto numerosi patologi a

diagnosticare che il soggetto rappresentato in questo modo può

aver sofferto  per una forma di disordine del sistema

endocrino, più in particolare, di un cattivo funzionamento

della ghiandola pituitaria (o ipofisi). Tutte le indicazioni

portano a individuare tali peculiari caratteristiche fisiche

nella conseguenza di una malattia conosciuta dai medici e dai

patologi come la Sindrome di Frolich. Molti sofferenti di questo

male mostrano frequentemente  una corpulenza simile a quella di

Akhenaton. I genitali rimangono infantili e possono restare sepolti

nella pinguedine in modo tale da non essere visibili. Il grado di

adiposità può variare, ma si nota una distribuzione di grasso

tipicamente femminile nella regione delle mammelle, dell'addome,

del pube, delle cosce e delle natiche. Gli stinchi invece restano sottili

per cui le gambe assumono quasi l'aspetto dei calzoni alla zuava.

La Sindrome di Frolich può essere originata da numerose cause, ma 

una delle più comuni è un tumore alla ghiandola pituitaria la quale controlla

le caratteristiche gonadali degli animali, compresi gli esseri umani.

Le lesioni nell'area della pituitaria spesso interferiscono con

l'adiacente ipotalamo e viceversa e questo può causare l'adiposità

del paziente. Allo stato iniziale della malattia vi può essere una

passeggera superattività della pituitaria che può provocare distorsioni

del cranio come quella di una eccessiva crescita della mascella, ma a

questo fa subito seguito un funzionamento al di sotto del normale

della ghiandola accompagnato da ipogonadismo. La diagnosi

della sindrome di Frolich può essere fatta soltanto quando il

paziente, raggiunta l'età della pubertà, non riesce a svilupparsi

normalmente, la sua voce rimane argentina, non nascono peli

sul corpo e gli organi sessuali rimangono allo stato infantile.

Inoltre i tumori di questa ghiandola sono rari prima della pubertà,

mentre verso il periodo dell'adolescenza può verificarsi l'insorgere

del male, un successivo stadio del quale provoca il rigonfiamento

del seno, dell'addome, delle natiche e delle cosce. Una circostanza

concomitante è rappresentata dall'idrocefalo il quale, poichè

insorge quando le ossa del cranio si sono indurite e saldate,

impedisce al cranio di conservare la normale forma tondeggiante

e provoca il rigonfiamento delle aree parietali più sottili.    

 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui:
 
 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ULTIMI COMMENTI

Che meraviglia, sono felice di rivedere il tuo blog, è...
Inviato da: summer_11
il 03/03/2021 alle 22:12
 
Come sempre è un piacere fare visita in questo mondo egizio...
Inviato da: matteo
il 19/08/2014 alle 22:16
 
Eccoci qui dopo un lungo periodo di assenza a fare un...
Inviato da: Matteo
il 09/06/2014 alle 20:15
 
Che effetto tornare qui dopo tanto tempo..che sogno, che...
Inviato da: animad.argento
il 15/09/2013 alle 13:57
 
buonasera a tutti i visitatori di questo mondo antico...
Inviato da: princemat
il 09/04/2013 alle 20:42