Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

the_namelessossimoraamici.futuroiericassetta2il_tempo_che_verrajigendaisukeQuartoProvvisorioCherryslsurfinia60massimocoppaalf.cosmosraffaele.franco3daunfioretempestadamore_1967nurse01
 

Ultimi commenti

si , ne avevo sentito parlare nei gruppi di lettura ;...
Inviato da: ossimora
il 01/08/2021 alle 10:13
 
Wow! Appena premiato e già l'hai letto!
Inviato da: jigendaisuke
il 28/07/2021 alle 20:53
 
..direi di si
Inviato da: ossimora
il 28/07/2021 alle 20:19
 
Esiste ancora la TEA??
Inviato da: jigendaisuke
il 28/07/2021 alle 19:55
 
Io mi aspettavo un giallo ed invece questo è un libro un pò...
Inviato da: ossimora
il 14/07/2021 alle 10:30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 317
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

 

« Scribacchiare.Roba da chiodi »

stregoni

Post n°2040 pubblicato il 02 Maggio 2015 da ossimora
 




Ho visto nel mio navigare mattutino un video di Veronesi , l’oncologo  , il quale sostiene che è difficile fare ricerca in Italia in quanto le persone hanno una diffidenza,radicata,  verso la scienza , gli scienziati ed il metodo scientifico In  una parola,  sostiene lui :“ l’Italia è un paese  di madonne  che piangono”.

Un sacco di persone sono pronte a credere senza se e senza ma al primo “stregone” che si inventa una panzana che a chi  se ne sta chiuso in un laboratorio sottoponendo le eventuali scoperte alle prove ed ai necessari riscontri.

Di esempi se ne possono fare molti . Uno su tutti , quello dei vaccini .Da sempre si sa che i vaccini , basandosi sul metodo omeopatico , possono essere pericolosi dato che seppur in piccola parte ci ammalano.

Di pari passo con una giusta cautela verso le profilassi selvagge però l’Italia è stata richiamata dall’OMS perché ancora diversi bambini si ammalano di morbillo e rosolia congenite ed i vaccini non sono così diffusi come nel resto d’Europa .

Certamente la scarsa fiducia nella scienza e nel mondo scientifico da noi sono acuite da due fattori ; il primo è la pessima abitudine sempre più dilagante a credere ad un’informazione chiacchierona e scandalistica che fa scoop e produce come prodotto vulgate da bar .( Di prodotti "naturali "che fanno bene alla salute è pieno il parlottare , spesso si dimentica però che per avere i benefici conclamati da molti di loro ...se ne dovrebbe consumare quintali onde attivare  il principio attivo !)

Il secondo , certo più comprensibile , che siamo così abituati al sistema delle mazzette e del nepotismo che la diffidenza nei confronti delle case farmaceutiche e di coloro che fanno informazione di base sta entrando nel nostro modo di giudicare e scegliere .

Ed in questo caso la serietà delle istituzioni dovrebbe/ potrebbe  riprendersi spazio e credibilità.Non c'è altra via.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ossimora/trackback.php?msg=13193733

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
ziryabb
ziryabb il 02/05/15 alle 13:36 via WEB
Vallo a dire ai modenesi che guardano Report. Veronesi come tutti gli altri vuole i soldi e basta. E ne hanno avuti tanti, tantissimi anche dall'estero. Inutile fare discorsi su Lourdes e S.G Rotondo. Conosco bene questo mondo e non puoi immaginare come questi raccoglitori di secchiate ghiacciate si fottano fra di loro. L'anno scorso, il primo giorno del Telethon in diretta Rai alle 8:00 iniziava direttamente con un collegamento da Maranello: Montezemolo sciarpato seduto accanto a una Ferrari e elemosinava soldi per la ricerca. ?????????????? Risposta: SORIN!
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 02/05/15 alle 22:32 via WEB
Sorin???A dire la verità la tua risposta al mio post mi ha lasciato in un primo momento interdetta, ho dovuto rileggere il mio post e la tua risposta un paio di volte; esempio straordinario di come sia davvero difficile esprimere un pensiero in modo tale che chi legge comprenda in pieno cosa abbia spinto a scrivere...La mia non era nè una difesa di Veronesi nè un discorso ( pur condivisibile) su sprechi e giochi sotterranei di raccolte e fondi per la ricerca .Molto semplicemente ero partita dall'espressione" paese di madonne che piangono " ,perchè è un periodo che mi ritrovo in continuazione attorno vegani , non chimica , no vaccini , w l'aloe , w il the verde, ...curiamo i tumori con l'omeopatia e robe del genere ed il discorso &/preoccupazione era orientato su questa cosa :
(Rispondi)
 
 
ziryabb
ziryabb il 04/05/15 alle 16:37 via WEB
Ho avuto un abbaglio, colpa del nocino post-prandiale...
Mi preoccupano i nuovi genitori macrobiotici/gluten free che preferiscono l'omeopata al pediatra. Hanno capito tutto.
Ziryab.
PS: al policlinico di Modena (cardiologia) sono stati fatti esperimenti per conto di aziende biomedicali sui pazienti ignari del tutto.
Sorin(fondata da Fiat) fa capo a Bellco lascia perdere...
(Rispondi)
odio_via_col_vento
odio_via_col_vento il 02/05/15 alle 16:14 via WEB
L'unica cosa che contesto è il troppo facile abbinamento tra la creduloneria popolare (che farebbe da substrato quasi inevitabile alle false scienze) e i mancati finanziamenti alla ricerca. Chi lo afferma (Veronesi in testa) dovrebbe allora spiegarmi perché il paese senz'altro capofila di queste scempiaggini sia l'America (pardon, gli USA), che invece alla ricerca devolvono dei bei quattrini.
Tutte le maggiori panzane in campo medico o parascientifico ci vengono da loro, come appunto la bufala sui vaccini che creano l'autista e chissà quali altre malattie; come tutte le teorie sulle scie chimiche, i vari complottismi ecc.
Eppure i soldi alla ricerca arrivano, anzi, un giorno sì e uno pure leggiamo articoli e assistiamo a programmi che ci parlano della fuga dei nostri migliori cervelli verso gli USA.
Vogliamo darci allora delle spiegazioni più serie, basate anche sull'economia di una nazione in cui le multinazionali (farmacologiche, per esempio) trovano conveniente investire? E molto altro
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 02/05/15 alle 22:37 via WEB
La cosa che ho scritto a Zirhabb vale anche per te ; io parlavo proprio d'altro ; non davo affatto per scontato il legame fra le vulgate popolari ed il non sufficiente finanziamento della ricerca . Infondo mi chiedevo anzi , che senso abbia spendere tanto se i risultati della ricerca vengono vanificati dalle dalle panzane pseudoscientifiche.
(Rispondi)
jigendaisuke
jigendaisuke il 02/05/15 alle 19:07 via WEB
Il dilagare di certe teorie, è andato di pari passo con l'espandersi di internet. Io però, aggiungerei un terzo fattore: la diffidenza verso il proliferare di associazioni che chiedono fondi, che spesso, in realtà sono solo delle associazioni di truffatori
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 02/05/15 alle 22:38 via WEB
Ho innestato una serie di spunti...interessanti ma che niente hanno a che fare con ciò che pensavo stamattina...non male!
(Rispondi)
 
ziryabb
ziryabb il 04/05/15 alle 16:43 via WEB
Per Gianluc, ma molte associazioni operano con impegno per il bene dei pazienti e meritano sostegno.
(Rispondi)
 
 
ossimora
ossimora il 04/05/15 alle 23:08 via WEB
vero, lo penso anche io ma sono spesso diffidente, ormai siamo così abituati alla scoperta di continue truffe e ruberie che si fatica a dare fiducia anche a chi lo merita!!!
(Rispondi)
Utente non iscritto alla Community di Libero
Roberta il 02/05/15 alle 23:27 via WEB
Le case farmaceutiche sono le prime a FARE I BUSINESS, visto che i vaccini sono loro a produrli. E visto che, in molti paesi, si muore, ancora, proprio perché loro non li mandano, quando qui da noi, (parlo di occidente), li devono smaltire, anche quelli scaduti, anche quelli che sono talmente forti, che in un corpicino che già lotta, con una genetica predisposta, e con allergie alimentari, essi danno il colpo di grazia. Basterebbe inocularli con un poco più di criterio, fermo restando, che non si tratta di chiacchiere da bar, ma sono pericolosi, non è una caccia alle streghe questa (al contrario), ma una possibilità di scegliere. I vaccini salvano e hanno salvato, ma anche fatto vittime. Vedasi in spagna, ragazze rimaste paralizzate per il vaccino contro il papillomavirus, che per fortuna da noi, non ha preso piede. Se tornassi indietro, non FAREI FARE il pentavalente a Matteo (5 vaccini tutti insieme! - ora addirittura 6? 8?), - e non è un placare il mio dolore, o un darmi una giustificazione per sopportare il destino che mi ha colpita, MA CHE HA principalmente colpito LUI. Negli USA ci sono studi che hanno dimostrato che il biomedico ha dato effetti positivi sull'autismo, e questo, non lo dico io, ma le testimonianze dei genitori. Non è un voler credere per forza, è così. Di rimando, ci sono ragazzi che ancora presentano le problematicità, ma, l'autismo E' ANCHE UNA MALATTIA METABOLICA e questo non lo dico io. C'è correlazione, TRA metabolismo e cervello. Checchè se ne dica. E lo sanno bene anche i medici, che fanno una confusione immensa. Già. Perché devo ancora capire, come mai, un prof, e non voglio fare nomi del b. Gesù di roma, va ad una certa manifestazione in cui si demonizza il DAN! e poi, in separata SEDE, ne accoglie i benefici, e anzi, ne suggerisce la dieta.. quando ancora non sapevo cosa significasse ARI, DAN, e biomedico, l'ospedale, mi disse di eliminare una serie di cose alimentari a Matteo, proprio perché allergizzanti anche a livello neurologico. Inoltre, la medicina tradizionale, rinforzata dalle linee guida, ha sempre sostenuto che i vaccini non sono pericolosi e che la dieta è una bufala. Di contro, però, e questa non è una mia invenzione, stanno facendo degli studi crociati? si dice così? sulla correlazione, tra allergie alimentari, e autismo, e questo me lo ha detto il mio medico di base. E stanno anche studiano gli effetti (laddove il soggetto non presenti allergie) di taluni enzimi prodotti dagli alimenti e quello che si può scatenare dall'intestino al cervello. E me lo hanno detto anche all'ospedale. Ci sono delle correlazioni. Perché se è pur vero, che dall'autismo non si guarisce, è altrettanto vero, che una dieta purifica questi soggetti, che si intossicano con il cibo, e che non essendo come noi a livello neurologico, subiscono una vera e propria dipendenza dalle caseomorfine e gluteomorfine. Inoltre, e non ultimo, cosa è meglio.. fare una dieta ortomolecolare, o prendere dei neurolettici? se potessi, ricomincerei oggi stesso la dieta su Matteo, gli integratori, le vitamine, le creme, e la chelazione. Sì, e anche la camera iperbarica, e non lo dico, per disperazione.. lo dico con convinzione. Di contro, naturalmente, non so oggi che effetto avrebbe, ma forse, sarebbe meglio che dare psicofarmaci, prodotti dalle care industrie farmaceutiche, che continuano a sperimentare sulle cavie umane. e queste non sono chiacchiere da bar. Non demonizzo i farmaci, ho deciso di darli a mio figlio - e nemmeno questi per disperazione,ma per aiutarlo, perché credo anche nella chimica.. in parte..( MA per ora con scarsissimi risultati). Perché ritengo che ci possa essere una via mediana su tutto. E' il business che impera ad ogni latitudine e in ogni forma di studio. Ma ci sono stati scienziati, in America che hanno salvato i loro cari da un destino atroce. Forse non erano "autismi", seri, profondi, forse c'erano altre possibilità, ma è proprio la frammentazione e il caos che ritardano e ritarderanno un così già complicatissimo problema. sono stata a molti convegni, in cui si continua a demonizzare la dieta, ma basterebbe un po' di buona volontà da tutte le parti, cosa che manca, perché l'autismo è una cosa complicata; e ci sono molti autismi, e ognuno HA il diritto di potersi curare come meglio crede. E anche un genitore, deve averlo questo diritto.. credo che sia per questo che anche la medicina tradizionale, sta scegliendo anche altre strade, da percorrere. non so cosa succede a libero, non mi fa entrare con il mio nickname. mi sono sentita di portare la mia testimonianza. Roberta
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Antoalvolo il 03/05/15 alle 07:43 via WEB
Cara Roberta , grazie per la tua accorata testimonianza . Molte delle cose che dici non le conosco e mi rendo conto che tu che le vivi direttamente hai un approccio ed un coinvolgimento ben più corposo.Sono certa di quello che affermi quando dici che le case farmaceutiche sono le prime a fare businnes , non c'è dubbio alcuno. Quanto alle diete e tutto ciò di cui hai parlato rispetto all'autismo so quello che ho visto con il nostro Lory a scuola ; sua mamma ha provato e smesso dopo poco perchè il pediatra le diceva che le analisi non andavano bene ...davvero non so cosa dire su questa cosa .Buongiorno!
(Rispondi)
angiolhgt
angiolhgt il 03/05/15 alle 21:43 via WEB
sono a priori contro....contro anche il contro se occorre. Veronesi mi sembra troppo legato al businnes dei venditori di farmaci e salute pur riconoscendogli una certa saggezza spicciola su come rimanere sani: ovvietà distillate dall'alto della sua esperienza, ogni tanto e ne esce con una cazzata ma ci azzecca. Circolano troppe "boccettine con acqua di lourdes"..ma a volte funzionano..mistero della fede!
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
anto il 03/05/15 alle 22:30 via WEB
Contro cosa?
(Rispondi)
 
 
angiolhgt
angiolhgt il 05/05/15 alle 20:49 via WEB
non ho ben chiaro contro cosa sia contro ma statisticamente ci azzecco direi prodigiosamente . Qualsiasi tesi ci arrivi dai media o dai guru dell'intellighenzia la trovo ipocrita anche quando dicono "belle cose"...apprezzo la faccia tosta con cui sanno distillare le banalità con un certo tono grave e ispirato per noi dementi, per salvarci. Sono spesso consigli che appaiono sulle riviste "per sole donne più sane e più belle". Veronesi è un grande saggio dell'ovvio e sulla ricerca italiana direi che dice cose parzialmente vere( meglio fossero false): invece di polverizzarne i fondi in mille rivoli autoreferenziali, perchè non fare massa critica su pochi istituti di cui alcuni universitari e pochi privati ? Noi abbiamo genialità e sappiamo eccellere ma i fondi e gli incentivi e le verifiche sui risultati vengono gestiti in modo "italiano"
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.