Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

Cherryslnurse01QuivisunusdepopuloSignorina_Golightlyjigendaisukeossimoraamici.futuroierimemole123451surfinia60je_est_un_autreQuartoProvvisoriogianor1FajrlascrivanaPerturbabile
 

Ultimi commenti

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 317
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

 

« Appunti di lettura 2021Appunti di lettura 2021 »

Appunti di lettura 2021

Post n°2204 pubblicato il 31 Marzo 2021 da ossimora


Stella stellina” canta la filastrocca della sera ma a Vallescura nessun  dorme, c'è la peste - La Stampa
N.12
Loredana Lipperini
La notte si avvicina
Bompiani 
E' con grande sollievo che ho chiuso l'ultima pagina . 
Credo sia stato uno dei romanzi che mi ha fatto più soffrire per arrivare in fondo come ormai mi sono imposta per ogni libro .
Era la prima cosa , oltre gli articoli ed il blog "lipperatura" che leggevo della Lipperini ed ero curiosa.
La trama mi incuriosiva; un romanzo con una epidemia ,la peste che si diffonde a macchia d'olio in un paesino di pochi abitanti .
Siamo nel 2008 , crisi economica ; un paese gia segnato da uno dei tanti terremoti che funestano l'appennino .
Streghe , diverse donne "oscure ", segnate da maledizioni , in mondi di solitudini ed oscuri presagi. 
Un gotico italiano , senza luce. 
Scritto senza un rigoroso ordine narrativo , sceneggiatura caotica ;
la trama già fragile annega continuamente in descrizioni farraginose ed ipertrofiche , confusione di piani e accumulo di notizie che rendono difficilissimo l'andare avanti. 
Un polpettone tetro ed indigesto , a tratti pure piuttosto angosciante pur nelle totale assenza di introspezione e caratterizzazione  delle donne in campo.
 Diverse donne : le mamme feroci che strappano a Maria i suoi figli ( in maniera non chiara e certamente un pò improbabile ), Chiara in un mondo tutto suo  di segni e presagi , Saretta , settantenne matrona da sempre sola (anche lei paradossale più che descritta nell'intimo) che sembra governare paradossalmente  l'intero paese e lo stesso paese oscuro e tristissimo poco ospitale anzi addirittura respingente .
Alcune descrizioni della "peste " sviluppatasi sono vicine a quello che stiamo vivendo noi con la pandemia. 

"balbettavamo un lessico scarnificato , svogliati ed afasici come tutti coloro che si muovono nell'inenarrabile" 

"Poi mi alzavo e mettevo su il caffè ma le palpebre erano pesanti , come sein questi ultimi tempi , svegliarmi non fosse più la mia mia condizione naturale."

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ossimora/trackback.php?msg=15433777

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
ossimora
ossimora il 31/03/21 alle 10:44 via WEB
sigh
(Rispondi)
jigendaisuke
jigendaisuke il 31/03/21 alle 12:15 via WEB
Bocciato. Senz'altro bocciato
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.