Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

amici.futuroieriossimorajigendaisukesurfinia60CherryslAngeloSenzaVelialf.cosmosmerizeta21QuartoProvvisoriofrutto.dibosco.iosiamoliberidigirarenatars6elima58ParStranoscreamssj84
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 317
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

 

« Appunti di lettura 2021Appunti di lettura 2021 »

Appunti di lettura 2021

Post n°2230 pubblicato il 10 Settembre 2021 da ossimora


cassar scalia cristina - l'uomo del porto

N.38
Cristina Cassar Scalia
L'uomo del porto
Einaudi

E' il secondo poliziesco /giallo che leggo in questo anno della Cassar Scalia e ci voleva proprio in questo periodo per me di difficoltà a di concentrazione , si legge in un baleno . 
L'ispettore ( vicequestore) Vanina Guarrazzi è questa volta alle prese con un omicidio consumato in un locale /grotta sotterranea di Catania ( è stato interessante scoprire che esiste in piena città di Catania un fiume sotterraneo , fiume Amenano , coperto da un'antica colata lavica dell'Etna. ) in questo locale viene assassinato un integerimmo , idealista professore di filosofia proveniente da una importante famiglia catanese dalla quale ha preso le distanze  e completamente impegnato nel recupero e nell'aiuto di giovani tossicodipendenti.
La prima pista dell'indagine si sviluppa proprio cercando nell'ambiente dei consumatori e degli spacciatori .
Ma pian piano l'ispettrice  ( peraltro abbastanza bloccata nell'azione da una minaccia mafiosa arrivatale sotto forma di un proiettile a lei "dedicato"da Palermo , città nella quale lei ha iniziato la sua carriera in polizia e dove ha visto cadere il padre sotto i colpi della mafia) riesce a non fermarsi alle apparenze , certamente volute, e scioglie l'intreccio seguendo le piste più nascoste nel passato del professore e di coloro che sono venuti a contatto con lui ; è aiutata in questo dal commissario in pensione Patanè che è tornato a nuova vita grazie alla fiducia che gli viene concessa e naturalmente da tutto il gruppo della questura .
Si crea una sinergia fra le nuove tecnologie ( dna; tracciati telefonici ed informatici ) e le  intuizioni esperenziali radicate e consolidate nel tempo di cui Patanè è portatore efficace. 
Una scrittura molto piacevole che regala anche perle d'ironia , mai eccessiva , di piccoli camei sul dialetto (una lingua ...sostiene l'ispettrice; il dialetto siciliano non è un dialetto è una vera e propria LINGUA)e sulla cucina siciliana ( ...le caponatine , le torte di verdura , i dolci )
Traspare certamente un amore per la Sicilia , le sue città , la sua cultura.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ossimora/trackback.php?msg=15594364

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
merizeta21
merizeta21 il 14/09/21 alle 09:28 via WEB
ciao Antonia! che piacere rileggerti, e che gioia scoprire i tuoi appunti di lettura! ho ripreso un pò a scrivere, a causa di una serie di eventi, tra cui la morte di un amico carissimo. Stamattina ho guardato i link accanto al blog, iniziando con il tuo. Mi son scorsa un pò di recensioni e intanto comprerò Madeline st.John.Da parte mia ti lascio due consigli (solo consigli, ognuno ha i suoi gusti...) Io amo molto di Antonia Byatt, "Possessione" che ho trovato bellissimo. E poi una delle mie passioni è Ann Tyler, una scrittrice americana dal cui libro " Turista per caso" è stato pure fatto un film. Se hai voglia... un abbraccio, Mariarita.
(Rispondi)
ossimora
ossimora il 24/09/21 alle 12:57 via WEB
Ciao !!! Sai quando vedo delle immagini della Liguria mi capita di pensare a te! Anche io ho quasi abbandonato il blog poi l'ho ripreso coem contenitore per le recensioni ( o quello che sono ) dei libri che leggo . Io sono una lettrice abbastanza fort ema dimentico bene e questo "anotare " serve sopratutto ame...s epoi qualcuno trova degli spunti ne sono contenta. Un abbraccio
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 24/09/21 alle 13:03 via WEB
quanto a "possessione " l'ho letto tanto tempo fa...e more solito non me lo ricordo , magari lo vado a riacchiappare
(Rispondi)
jigendaisuke
jigendaisuke il 24/09/21 alle 19:17 via WEB
Ho letto un suo breve romanzo, prima di andare in ferie. Brava, però, se leggo un giallo ambientato in Sicilia, in cui si fa abbondante uso della lingua siciliana, non riesco a non pensare a Camilleri.
(Rispondi)
 
ossimora
ossimora il 01/10/21 alle 10:12 via WEB
Certamente la Cassar Scalia ha preso molto da Camilleri ( e non solo ) però è una donna e c'è quel quid che la diversifica; poi l'uso del siciliano è rarefatto e spesso "spiegatO" .
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.