Creato da ossimora il 20/10/2004
Juliet Berto: "Bisogna tenere a mente il colore della propria ferita per farlo risplendere al sole"

vignetta del giorno

 

Area personale

 

antonia nella notte

 

blog in inglese

immagine

IL MIO BLOG

IN INGLESE

(più o meno...)

 

Tag

 

Ultime visite al Blog

amici.futuroieriQuartoProvvisorioCherryslgianor1jigendaisukeossimoraFajrje_est_un_autresurfinia60lascrivanaPerturbabileStratocoversmariomancino.mdeborahconlahdiamante961
 

Ultimi commenti

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 317
 

ICONE

 

 

 

 

 

          

          

 

 

 

 

 
 
     Blog counter

    Registra il tuo sito nei motori di ricerca

     Blog Directory

Migliori Siti

 

 

 

     Libertarian Political Blogs Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

 

« APPUNTI DI LETTURA 2020Appunti di lettura 2021 »

APPUNTI DI LETTURA 2020

Post n°2192 pubblicato il 31 Dicembre 2020 da ossimora


Ragazza, donna, altro - Bernardine Evaristo - copertina
N. 53 
Bernardine Evaristo
Ragazza, donna , altro. 
Vincitore del Man Booker prize.
Big Sur 

Ci ho messo un tempo per me lunghissimo  per finire questo libro , più di un mese .
E' tornata la mia incapacità di concentrarmi già affrontata ad inizio lockdown . Eppure il libro mi è piaciuto , non in maniera esaltante e completamente " acchiappante" ma mi è piaciuto.
Mi sembra che l'intreccio di racconti , di molte donne , su vari spazi , tempi , luoghi sia un pò un clichè del momento e non mi piace completamente . 
"Ragazza, donna , Altro " segue / racconta le vite di 12 donne , tutte accumunate dall'essere afro/ britanniche e dall'essere donne con scelte personali e di genere assai differente.
 C'è la creativa , la lesbica libertina , la ragazza madre, la eterosessuaale che passa da un matrimonio all'altro , la donna in carriera , la giovanissima , la molto anziana , l'insegnante , la trans.
 Le loro voci si inseguono in una "polifonia" accentuata dall'uso della punteggiatura e dalla scansione dei paragrafi che crea un continuum di pensiero come passandosi un testimone simbolico l'una con l'altra . Assieme quindi al racconto della condizione della donna  , c'è anche la questione razziale e la ricerca di se stessi .
Una ricerca di identità spesso in situazioni se non ostili , diffidenti..
Gli uomini ci sono ; mariti , padri , figli, omosessuali, etero, trans , per bene o violenti avventurieri o intellettuali , visti però sempre dagli occhi delle donne.
La storia di Penelope /Barbara , molto inglese che scopre in età avanzata ,in seguito all'analisi del DNA di essere per il 13% africana e ritrova sua madre ormai molto anziana , chiude il cerchio con un colpo di teatro nel racconto di identità flessibili , spesso invisibili agli occhi di una Gran Bretagna eterogenea e sconosciuta .

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Commenta il Post:
* Tuo nome
Utente Libero? Effettua il Login
* Tua e-mail
La tua mail non verrà pubblicata
Tuo sito
Es. http://www.tuosito.it
 
* Testo
 
Sono consentiti i tag html: <a href="">, <b>, <i>, <p>, <br>
Il testo del messaggio non può superare i 30000 caratteri.
Ricorda che puoi inviare i commenti ai messaggi anche via SMS.
Invia al numero 3202023203 scrivendo prima del messaggio:
#numero_messaggio#nome_moblog

*campo obbligatorio

Copia qui: