Creato da paoloalbert il 20/12/2009

CHIMICA sperimentale

Esperienze in home-lab: considerazioni di chimica sperimentale e altro

 

 

« Il venditore di Montreal...Giocando col sole »

Un bel regaluccio

Post n°166 pubblicato il 29 Febbraio 2012 da paoloalbert

Guardate cosa m'ha regalato la gentile signorina Flavia per il mio compleanno: un bel filetto di platino nuovo!
Con la sua bacchettina e il tappetto che s'innesta giusto nella provetta di protezione, come un pugnale nel fodero pronto a cavare il sangue colorato di qualche elemento della tavola periodica.
Ultimamente ero costretto (ho vergogna a dirlo!) a vedermi le fiamme con un orrendo e obbrobrioso filaccio di nichel-cromo che lascia il tempo che trova, sempre sporco, ossidato, corroso, inservibile per le perle al borace.
Accettabile solo nel primo quadrimestre del primo anno di chimica, e poi buono solo per farci le resistenze del ferro da stiro, non per interloquire con un glorioso e nobile bunsen!

Ormai chi mi conosce sa della mia "dedizione" (chiamiamola così...) alla chimica, specificamente quella sperimentale, e così mi son trovato questo pensierino gradito.
Vogliamo provarlo subito?
Via di corsa, solo con un fugace imbarazzo della scelta del primo candidato alla tortura del fuoco: ma non ho esitazioni... sarà il bromuro di stronzio!

Ho questo sale da talmente tanto tempo e senza averlo mai usato che mi sembra l'occasione perfetta per dare un attimo di celebrità anche a questa bella sostanza, usata nella farmacopea di mille anni fa.
Vai SrBr2, sacrificati e fatti onore sul vecchio bunsen!

 

Filo platino 1  Filo platino 2

Il filo nel suo "fodero" - Il filo pulito nella fiamma: nessuna colorazione

 

Filo platino 3  Filo platino 4

Il filo con una traccia di SrBr2: l'inconfondibile rosso dello stronzio

Alla fine una bel palleggio sterilizzatore tra fiamma e HCl ed il nobile metallo è bello pulito e lucente come nuovo, pronto, chissà quando, a ionizzare nuovamente qualche altro catione... pirocromogeno!

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/paoloalbert/trackback.php?msg=11110524

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Cafedelmar71
Cafedelmar71 il 01/03/12 alle 11:16 via WEB
Ah che meraviglia i saggi alla fiamma! In realtà un chimico conosce in precedenza l'esito finale, la colorazione in questo caso, ma è sempre emozionante... come la prima volta. Credo che, anche il lodato filo di platino, alla lunga, si consumerà, rovinerà, romperà: allora perchè disprezzare il comune nichel-cromo?! Se non lo avessero inventato... nelle scuole, i saggi alla fiamma, non si farebbero più da anni (sorrido)! A parte un poco di colorazione di fondo, il fatto che si sciolga in HCl, la difficoltà di pulizia, il brutto aspetto che assume al primo utilizzo... il nome "povero" (non come "il platino"!, ha comunque una sua personalità! eheheh Buon lavoro P.A. :-)
 
 
paoloalbert
paoloalbert il 01/03/12 alle 23:30 via WEB
Bella la tua difesa del nichel-cromo Anna! Naturalmente siamo d'accordo, il mio era un "disprezzo" più formale che sostanziale (a parte le perle al borace, che vengono sempre... verdastre, come è giusto che sia). Eh, sì, anche il Pt sarà destinato a consumarsi, anche se tenuto il più possibile lontano dal V gruppo; ma del resto non è forse vero che "anche i nobili piangono"? Cari saluti! PA
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

berardinetti.michelecipro.antoniocarla.cadpaoloalbertgino333nicola.ligasacchipaoloalbert0jeans2jaimebravorecoba83gavima12Conte9262paolo.zucchetti70vito.zivoli
 
 

I MIEI LINK PREFERITI

AREA PERSONALE