Parole Libere

Finche' si puo' parlo liberamente di quello che voglio. Siete pregati di comportarvi in modo CIVILE!!!! No agli insulti ed alla maleducazione!

 
immagine
 

IO STO CON L'UNIONE EUROPEA

immagine

 

VOTA QUESTO BLOG QUI!

immagine
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

LIBERTA' PER CUBA

immagine

immagine

 

FACEBOOK

 
 

IO STO CON IL PAPA

immagine

 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 

 

MIA ASSENZA DAL BLOG

Post n°211 pubblicato il 08 Maggio 2007 da paologis

Ultimamente ho parecchi problemi con il lavoro (e non solo) e sono molto preso.
Come è evidente il blog viene aggiornato poco e male...
Ho cercato "collaboratori" ma senza fortuna, quindi spero di essere più libero e presente in futuro e di riuscire ad aggiornare questo spazio con la regolarità di una volta.
Se nel frattempo qualcuno volesse cimentarsi a scrivere qualcosa di sensato mi contatti e sarò felicissimo di dargli l'accesso!

Un saluto a tutti i visitatori, a presto!

 
 
 

ADESSO CHIEDETEGLI SCUSA!

Post n°210 pubblicato il 27 Aprile 2007 da paologis
 
 
 

L’ITALIA CHE NON MI PIACE

Post n°209 pubblicato il 27 Aprile 2007 da paologis
 

Due giorni fa l’anniversario della liberazione, il “25 aprile” ed ecco che puntuale scende in piazza la parte peggiore del Paese, quella che mi piace meno, quella che ci impedisce di essere realmente un popolo unito. Già perché, come ribadito anche quest’anno dal presidente Napolitano, quella che si celebra il 25 aprile è la festa di tutti gli italiani liberati dall’oppressione nazifascista. Invece non è così, ogni anno scendono in piazza loro con le loro bandiere rosse, con i loro slogan, con il loro odio, con la loro intolleranza verso chiunque non appartenga alla loro idea politica. Ed ecco che a Milano il sindaco Letizia Moratti viene fischiata ed insultata, additata come “fascista”, violenze verbali quindi all’indirizzo di una persona che ha come unica colpa quella di non essere comunista. E’ tolleranza questa? Addirittura Bertinotti è stato contestato a Milano, reo di appoggiare una politica troppo “pro padroni” e che dire del DS e sindaco di Bologna Sergio Cofferati? Fischi ed insulti anche per lui. Cerca di far rispettare l’ordine nella sua città e questo agli estremisti rossi non va bene. Ma che cosa ci si può aspettare da chi scende in piazza esponendo striscioni dove chiede la liberazioni di brigatisti in carcere? Che disegna i simboli delle BR sui muri? Chi promuove la violenza non può che comportarsi da violento proprio come quel più becero fascismo tanto contestato dai manifestanti armati di bandiere rosse e slogan di altri tempi che ogni anno infangano con i loro comportamenti chi ha perso la vita per portare la democrazia in questo Paese.

 
 
 

DOMENICA BESTIALE!

Post n°208 pubblicato il 23 Aprile 2007 da paologis

Ci tenevo a scrivere questo post il più presto possibile ma la stanchezza ieri sera ed il lavoro questa mattina me lo hanno impedito… ma come al solito non mi sono arreso!!!!

Ieri è stata una domenica che difficilmente dimenticherò. Una festa bellissima e per certi versi inattesa, dopo la serataccia di mercoledì, di ritorno dallo stadio più attapirato che mai, programmavo già di riprovare a festeggiare il 29 aprile. “Figurati se questa Roma perde a Bergamo” era il pensiero più ricorrente tra i tifosi. Ed infatti Siena-Inter me la son vista da solo a casa sul divano, al vantaggio di Materazzi arriva subito il pareggio Senese. “Non è questa la domenica giusta” mi son detto… poi ad un certo punto si sentono gioire i tifosi nerazzurri presenti a Siena, cambio su Atalanta-Roma e vedo Doni esultante dopo aver segnato l’1-0 contro i giallorossi. Noi interisti ormai siam pessimisti di natura ed ecco che subito immagino un’illusione spezzata ben presto dal pareggio romanista… Torno a guardare la mia Inter ed ecco che sento un altro boato tra la folla: che siano i senesi che beffardamente gioiscono il pareggio capitolino a Bergamo? Nuovo cambio di canale ed ecco che sullo schermo c’è l’atalantino Zampagna che festeggia il 2-0 dei bergamaschi contro la Roma. A quel punto il pessimismo passa e la speranza si accende: nell’intervallo comincio a telefonare agli amici tifosi nerazzurri: allora che si fa? Dove si va dopo il match? Piazza Duomo? Ma no, meglio aspettare a far progetti, bisogna segnare un altro gol… e chi ti dice che la Roma non pareggi? Vabbè vediamoci il 2° tempo insieme! Ma sei fuori? Meglio non cambiare posizioni (la scaramanzia vince sempre)… ci riaggiorniamo all’85°.

Pronti via ricomincia la partita, rigore per l’Inter, ormai sono in trance… tira Materazzi GOL, non riesco nemmeno ad esultare per la tensione… bisogna riperterlo… te pareva ora glielo para… tira ancora Materazzi ancora GOL! Sono in apnea, la Roma accorcia le distanze, l’Inter soffre, si infortuna l’interista Maicon ma le sostituzioni sono esaurite, si chiude in 10… il Siena attacca, ci sono un paio di occasioni madornali non sfruttate dai padroni di casa. Il mio cuore è impazzito… temo l’infarto ma continuo a guardare la partita. Fischio finale, a Bergamo giocano ancora… cambio canale, calcio di punizione per la Roma dal limite dell’area a 2 minuti dalla fine… ecco, ora pareggiano e tanti saluti… non va così, la partita di Bergamo finisce con la vittoria dell’Atalanta.

L’Inter ha vinto il campionato. Piango di gioia, erano 18 anni che aspettavo questo momento… l’ultima volta facevo le scuole medie…

La commozione è finita, ora si può festeggiare! Si parte, recupero un fedelissimo nerazzurro come me, caroselli per le strade, bandiere al vento, si finisce in piazza del Duomo. Quanti tifosi! Canti, bandiere, persone di tutte le età che gioiscono! Incrociamo pure Gad Lerner, anche i “Vip” tra noi mortali a festeggiare. Ma si sa, il tifo non ha confini, siamo tutti interisti, tutti nerazzurri, tutti felici, tutti vogliosi di festeggiare e chi se ne importa del ceto sociale, delle idee politiche, delle fedi religiosi, del colore delle pelle, del paese d’origine.

Il tifo può dividere, ma a volte anche unire (come ha giustamente scritto qualcuno a commento del post precedente).

Alle 22 passate torniamo a casa stremati… vorremmo aspettare i giocatori ma dopo 5 ore di festeggiamenti, canti, cori, urli, salti, etc. etc. non ce la faccio proprio, per di più il lunedì si lavora (ed in ufficio siamo con l’organico ridotto…).

Torno a casa, qualche colpo di clacson, ancora c’è gente in giro a festeggiare. Mi guardo qualche trasmissione sportiva, sento i commenti (scontatissimi) degli opinionisti, dei giocatori (commovente la dedica da parte di tutto l’ambiente nerazzurro allo scomparso ed insostituibile Giacinto “Cipe” Facchetti). Vorrei scrivere qualcosa ma son troppo stanco, metto qualche foto per commemorare l’evento. Me ne vado a dormire ancora pieno di adrenalina, ancora felice e gioioso. Dormirò poco pensando allo splendido pomeriggio passato a festeggiare con tanti sconosciuti fratelli nerazzurri.

 

Grazie Inter e grazie interisti, siamo tutti CAMPIONI D’ITALIA 2006/07

immagine

 
 
 

CAMPIONI D'ITALIA!

Post n°207 pubblicato il 22 Aprile 2007 da paologis

immagine 

immagine

immagine

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: paologis
Data di creazione: 27/04/2006
 

immagine

 

IO SONO INTERISTA

immagine
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

f.canzonieripaolaporcinimariomancino.mFulvioP84eliodocJess.Tmiriseide1ghizolfommpellegrinotoucvillesplendid.aparchetoma65commVampirihopelove10a_tiv
 

IO SONO AMICO DI ISRAELE

 
 

ORIANA FALLACI (29/06/1929 - 15/09/2006)

- Vi sono momenti nella vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere morale, un imperativo categorico al quale non ci si puo' sottrarre

 

FIRMA LA PETIZIONE!

immagine

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

immagine

 

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom