**TEST**
Creato da paolopelini il 28/04/2010
Blog collegato al Movimento Politico MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI per la libertà di idee e la libertà di Ricerca

I miei link preferiti

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Ultime visite al Blog

brunomarini2012paolopelinilady.eridaniaLady_Moonlightsiamoallafrutta1intrigantemorainternazionalmenteusSky_Eaglesybilla_csolemar_721carinodolceP0lvereLuxxilsanti1955jamesbrown0
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Una nuova scoperta sul tumore 'In Italia nessuno mi ha ascoltato?

Post n°30 pubblicato il 24 Ottobre 2012 da paolopelini
 

LETTERA PUBBLICATA DA AFFARITALIANI.ITUna nuova scoperta sul tumore
'In Italia nessuno mi ha ascoltato'

Venerdì, 12 ottobre 2012 - 11:09:00
LA DENUNCIA/ Paolo Pelini, presidente del Movimento Ricerca Scientifica Italiana, scrive ad Affaritaliani.it: "Nel 2001 avevo teorizzato una possibile relazione tra alcune forme di batteri pseudomonas con la possibile formazione di alcuni tipi di tumori al polmone e metastasi con diverse dimostrazioni

Avevo chiesto l'aiuto del mio paese per poter avviare una sperimentazione ufficiale che confermasse i miei dati... ma nessuno mi ha ascoltato". E racconta come ora parte della stessa ricerca è stata avviata e confermata da ricerche nella Repubblica Coreana. Poi la denuncia: "Chi paga per non aver avviato una sperimentazione che poteva essere tutta italiana?". La lettera
 

Nel 2001 avevo teorizzato una possibile con relazione tra alcune forme di batteri pseudomonas con la possibile formazione di alcuni tipi di tumori al polmone e metastasi e avevo dimostrato tale relazione/ pseudomonas  /metastasi con un esperimento con Saccaromyces Cervisiae + batteri Pseudomonas che per l'appunto dimostrava che i batteri pseudomonas provocavano nel lievito Saccaromyces aggregati simili a metastasi.
Avevo chiesto l'aiuto del mio paese per poter avviare una sperimentazione ufficiale che confermasse i miei dati e addirittura ho avviato una petizione popolare depositata sia alla Camera in commissione Affari Sociali che al Senato in commissione Igiene e Sanità oltre che ad aver interessato le istituzioni e i politici di turno ma dal mio paese niente se non qualche minaccia da parte di qualche docente: "Se il ministro le fa avviare la ricerca scriverò una dura lettera di protesta contro di lei!" o " Si potrebbe giocare la carriera". Bene. Ora parte di questa mia ricerca è stata avviata e confermata in un altro stato, precisamene la Repubblica corea, che ha confermato quello che io sostenevo almeno in parte da circa 17 anni col mio esperimento. Infatti la Corea ha dimostrato che infezioni da Pseudomonas inducono metastatizazzioni Ora vorrei porre una domanda al mio paese che si è dimostrato latitate in quanto non mi ha dato la possibilità di dimostrare la mia ricerca: chi paga per non aver avviato una sperimentazione che poteva essere tutta Italiana?
Chi paga per aver scoraggiato una persona con minacce più o meno velate? Ma soprattutto chi paga per aver consegnato l'ennesima scoperta che poteva essere made in Italia ad un altro stato? Ho reinviato delle Email alle Istituzioni Italiane per chiedere che almeno si possa salvare il resto della Ricerca che ho sviluppato avviando il prima possibile una sperimentazione con i dati che ho raccolto. Chiedo alle Istituzioni Italiane e ai Politici di darmi la possibilità di dimostrare la mia ricerca. Spero che almeno questa volta le Istituzioni siano collaborative. Quel che è accaduto dimostra che di fatto quello che dicevo è vero in Italia c'è una casta che blocca i Giovani e che deve essere estirpata il prima possibile altrimenti l'Italia in campo scientifico sarà superata da tutti. Rivolgo un appello alla stampa Nazionale, vi chiedo di dare risalto alla notizia per sollevare finalmente il problema in Italia.
Pres. Paolo Pelini
Movimento Politico On-Line di Centro Destra MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA http://www.movimentoricercascientificaitaliana.org
Ecco la lettera inviata alle Autorità
Destinatari Presidente del Consiglio Mario Monti, Presidente del Senato Renato Schifani, Presidente della Camera Gian Franco Fini, Presidente Commissione Cultura Camera, Presidente Commissione Igiene e Sanità Senato , Presidente Commissione Affari Sociali Camera , Presidente Commissione Istruzione Senato, Ministro della Salute, Ministro della Ricerca Profumo Alla Cortese Attenzione delle Illustrissime Autorità
Vorrei chiedere il vostro intervento riguardo l'avvio o quantomeno la possibilità di finanziamenti o di altri sistemi per avviare una sperimentazione su una mia ricerca che come vi scrissi circa 5 anni fa potrebbe portare alla spiegazione di alcune forme di tumore al polmone che secondo miei studi possono essere imputate a batteri del genere pseudomonas aeruginosa. Come spero voi ricordi io avviai a suo tempo una petizione depositata nelle due camere del parlamento ( Commissione XII Affari Sociali Petizione n.533 12/12/2008 e Commissione Igiene e Saità n. 903 data 3/11/2009) per avviare tale sperimentazione, e contattai istituti di ricerca come il CNR e ISS e ovviamente il Ministero della Salute e ebbi la fortuna di parlare con On. Eugenia Maria Roccella del PDL allora sottosegretari alla Salute che si interesso molto al caso mio. Successivamente parlai anche con il responsabile ai finanziamenti per i giovani ricercatori, visto che il ministero mi invio una lettera mi disse che dovevo partecipare a tale concorso. Ed il responsabile mi disse che dovevo trovare l'appoggio di un mio docente. Cosa che feci senza però avere successo anzi fui invitato a desistere e ad' aspettare la laurea per poi trovare qualcuno con cui dividere i meriti della mia ricerca e aggiungendo che se l'allora Ministro Fazio avesse avviato la sperimentazione questo docente avrebbe scritto una dura lettera di protesta contro di me, tagliandomi di fatto le gambe. Ora il motivo per cui scrivo è che navigando su internet ho scoperto che in Corea hanno dimostrato parte della mia Ricerca e precisamente che il batterio pseudomonas può portare alla formazione di metastasi o aumento di esse per eliminazione dei linfociti NK. Cosa che avevo teorizzato anche io i parte . A questo punto alla luce di questi fatti chiedo un intervento per far si che si possa avviare in Italia una sperimentazione su questa mia ricerca per confermarla in pieno e per vedermi riconosciuta la paternità che mi spetta per un lavoro di oltre 10 anni ed evitare che intero lavoro di un Italiano finisca per l'ennesima volta all'estero. Rimango a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento in merito
Cordiali e Distinti Saluti
-- Movimento Politico On-Line di Centro Destra MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Risposta della Segreteria del Presidente Fini LETTERA APERTA DEL MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI ALLE ALTE CARICHE

Post n°29 pubblicato il 22 Febbraio 2011 da paolopelini

 

Rif: Lettera indirizzata alla Presidente della camera

 

 Segreteria del Presidente Fini

Si comunica che il Presidente ha disposto la trasmissione della Sua e-mail

alla

Commissione parlamentare competente, affinche' i deputati che ne fanno

parte

possano prenderne visione ed assumere le iniziative che ritengano

opportune.

Con i migliori saluti.

 

La Segreteria del Presidente della Camera dei deputati

 

Oggetto mail mittente: Trasmesso via Sito - Lettera indirizzata alla

Presidente della  camera

 

LETTERA A PERTA DEL MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI ALLE ALTE

CARICHE DELLO STATO Alla Cortese attenzione del Presidente della Repubblica

Giorgio Napolitano,del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e ai

Presidente di Camera e Senato Renato Schifani e Gianfranco Fini Vorrei

esprimerle Presidenti il mio disappunto e il mio disagio di cittadino

italiano prima ancora che di presidente di un movimento politico che vuole

rilanciare l'Italia ai primi posti nella ricerca scientifica , Per la

situazione che vive il nostro paese in campo scientifico. Qui in  Italia

non è possibile svolgere una ricerca liberà senza passare per  una casta di

baroni e ricercatori che fanno il buono e il cattivo tempo e che se non

danno  il loro consenso non si può fare una ricerca  anche se importante,

questo in palese violazione del ART 9 della nostra costituzione Il che

porta inevitabilmente una fuga dei nostri cervelli dal nostro paese Una

fuga che è iniziata molto prima della riforma dell'università del ministro

Gelmini, al contrario di come vuole far credere qualcuno, una fuga dettata

dalla vera e sana volontà che ha  a chi sta a cuore la ricerca di vedere

veramente i suoi sforzi realizzarsi o meno ma in base ai fatti e non a

giudizi o pregiudizi di qualcuno che molte volte troppe senza neanche

vedere i dati o i progetti sputa sentenze di validità o meno, o giudica un

progetto di ricerca in base alla persona che lo propone e non in base ai

dati presentati. Io Presidenti mi sento a nome del Movimento che

rappresento MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI di dare atto e

merito al Ministro dell'istruzione Gelmini e al Governo di aver fatto una

riforma coraggiosa e per troppo tempo attesa, che spero  porti un vento di

modernità e libertà nella ricerca italiana dando a tutti la possibilità di

fare ricerca scientifica ricercatori,studenti ecc... perchè la ricerca

nasce dalla curiosità  delle persone e non da pezzi di carta che molte

volte non rappresentano le vere capacità delle persone ma solo la capacità

di imparare concetti che poi magari non vengono messi in pratica

correttamente,  ma che ad alcune persone danno il diritto di giudicare e

magari rovinare la speranza o i sogni di un giovane che vuole portare il

suo contributo per il bene della sua patria   Per questo Io presidente a

nome del Movimento MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA in qualità

di Presidente VI chiedo a VOI presidenti e al Governo di istituire delle

commissioni indipendenti formate da esperti internazionale per valutare i

progetti di ricerca di tutti senza pregiudizio alcuno per valutare il

merito del progetto e non la  persona che lo propone. Credo che questo sia

un pensiero comune a tutti gli Italiani. MRSI è pronto a fare la sua parte

con tutte le forze politiche responsabili del paese per dare un futuro

migliore al nostro paese e a noi giovani. Cordialmente Paolo Pelini

Presidente del MOVIMENTO RICERCA SCEINTIFICA ITALIANA MRSI

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

LETTERA APERTA DEL MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI ALLE ALTE CARICHE DELLO STATO

Post n°28 pubblicato il 20 Febbraio 2011 da paolopelini

http://www.movimentoricercascientificaitaliana.org/lettereaperte.htm 

LETTERA APERTA DEL MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI ALLE ALTE CARICHE DELLO STATO

 

Alla Cortese attenzione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano,del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e ai Presidente di Camera e Senato Renato Schifani e Gianfranco Fini

 

Vorrei esprimerle Presidenti il mio disappunto e il mio disagio di cittadino italiano prima ancora che di presidente di un movimento politico che vuole rilanciare l'Italia ai primi posti nella ricerca scientifica ,

Per la situazione che vive il nostro paese in campo scientifico.

Qui in Italia non è possibile svolgere una ricerca liberà senza passare per una casta di baroni e ricercatori che fanno il buono e il cattivo tempo e che se non danno il loro consenso non si può fare una ricerca anche se importante, questo in palese violazione del ART 9 della nostra costituzione

Il che porta inevitabilmente una fuga dei nostri cervelli dal nostro paese

Una fuga che è iniziata molto prima della riforma dell'università del ministro Gelmini, al contrario di come vuole far credere qualcuno, una fuga dettata dalla vera e sana volontà che ha a chi sta a cuore la ricerca di vedere veramente i suoi sforzi realizzarsi o meno ma in base ai fatti e non a giudizi o pregiudizi di qualcuno che molte volte troppe senza neanche vedere i dati o i progetti sputa sentenze di validità o meno, o giudica un progetto di ricerca in base alla persona che lo propone e non in base ai dati presentati.

Io Presidenti mi sento a nome del Movimento che rappresento MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI di dare atto e merito al Ministro dell'istruzione Gelmini e al Governo di aver fatto una riforma coraggiosa e per troppo tempo attesa, che spero porti un vento di modernità e libertà nella ricerca italiana dando a tutti la possibilità di fare ricerca scientifica ricercatori,studenti ecc... perchè la ricerca nasce dalla curiosità delle persone e non da pezzi di carta che molte volte non rappresentano le vere capacità delle persone ma solo la capacità di imparare concetti che poi magari non vengono messi in pratica correttamente, ma che ad alcune persone danno il diritto di giudicare e magari rovinare la speranza o i sogni di un giovane che vuole portare il suo contributo per il bene della sua patria

Per questo Io presidente a nome del Movimento MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA in qualità di Presidente VI chiedo a VOI presidenti e al Governo di istituire delle commissioni indipendenti formate da esperti internazionale per valutare i progetti di ricerca di tutti senza pregiudizio alcuno per valutare il merito del progetto e non la persona che lo propone.

Credo che questo sia un pensiero comune a tutti gli Italiani.

MRSI è pronto a fare la sua parte con tutte le forze politiche responsabili del paese per dare un futuro migliore al nostro paese e a noi giovani.

Cordialmente

Paolo Pelini

Presidente del MOVIMENTO RICERCA SCEINTIFICA ITALIANA MRSI

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

INTERVISTA A TUTTO CAMPO AL PRESIDENTE DEL MOVIMENTO POLITICO MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI PAOLO PELINI

Post n°27 pubblicato il 22 Gennaio 2011 da paolopelini

IL PATRIOTTICO:
INTERVISTA A TUTTO CAMPO AL PRESIDENTE DEL MOVIMENTO POLITICO MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI
PAOLO PELINI
Domanda:
Presidente Pelini, cosa pensa dello scenario politico che si sta creando in Italia?

PELINI: Lo scenario Politico Italiano purtroppo è molto instabile e non escludo che si dovrà purtroppo presto tornare alle urne.
Purtroppo il progetto del bipolarismo è per ora naufragato e ho paura che più che un bipolarismo come dissi già in tempi non sospetti si potrebbe formare un quarto quinto polo cosa dannosissima per il paese, perché significherebbe tornare alla stagione dei cinquanta partiti in parlamento e quindi in un parlamento dove si litiga solo senza concludere nulla


Domanda: Qualcuno dice che LEI presidente ha creato questo movimento per occupare una poltrona il parlamento?

PELINI: Non intendo affatto creare l'ennesimo partito che si siede in parlamento.
Capisco quelle persone che dicono "LEI vuole prendere una poltrona !" il sospetto è legittimo ed è scaturito dal fatto che si sono creati negli anni passati troppi partiti con magari ottimi ideali di facciata solo per un posto e questo ha alimentato il sospetto giustamente. Purtroppo la gente non si fida più dei politici ed è una cosa comprensibile visto che essi hanno tradito troppe volte le aspettative degli Italiani. Io questo non lo voglio fare e per questo non voglio ne andare in piazza a fare il teatro delle urla ne sedere in parlamento senza una fusione con altri partiti per avere solo una poltrona .

Domanda: Presidente LEI a nome del suo Movimento Movimento Ricerca Scientifica Italiana MRSI ha mandato una missiva di protesta alla trasmissione televisiva Annozero. Ha avuto risposta?


PELINI:
Assolutamente No e questo è molto grave da parte della trasmissione che lei ha citato perché quella trasmissione si svolge su un canale del servizio pubblico che pagano tutti, compresi i nostri sostenitori ed è grave che il nostro movimento non venga mai rappresentato e che in quella occasione in particolare si è data voce ad una persona facendo credere che tutti gli studenti universitari e ricercatori fossero contro la riforma Gelmini, quando non è cosi!
Oltre tutto anche i media sono latitanti
Pensate solo che ad un'altra trasmissione avevo chiesto di aggiungere al nome del nostro movimento il nome del suo presidente Paolo Pelini e non ho avuto neanche qui la minima risposta.
Mentre altri movimenti soprattutto anti Berlusconi appena fanno due proteste sotto palazzo Chigi piuttosto che in piazza vengono ripresi da tutti i TG come se fossero la rappresentanza di tutta L'Italia
Ma questo non mi tocca per un motivo, il nostro movimento deve portare avanti un obbiettivo vitale per il paese, la libertà di tutti e dico tutti ricercatori studenti e gente comune di poter fare ricerca come recita art 9 della nostra costituzione e non dover sottostare a pochi per avere questa possibilità ed oltre tutto noi parliamo sulla più grande piazza del mondo Internet quindi la nostra voce spero anche grazie ai nostri sostenitori arriverà ugualmente ma il fatto grave della censura resta e deve venire a galla per il bene della democrazia .


Domanda: Presidente Pelini LEI pochi giorni fa ha lanciato un appello per chiedere al Ministro Gelmini di abolire i test di ammissione, lo trova fattibile?

PELINI: più che un appello era un auspicio. Credo però poco praticabile per questioni organizzative. spero di poter avere uno scambio di idee col ministro sul tema

Domanda: Lei pensa che L' Italia un giorno possa tornare a contare e essere veramente competitiva nella ricerca?

PELINI:
Si, ma ci deve essere uno scatto di orgoglio che noi siamo pronti a portare avanti ed a far emergere negli italiani. Dobbiamo finirla di essere per colpa di una casta e di una baronia un paese esportatore di cervelli, ma questo lo potremmo fare solo se cambiano le cose
Per questo lancio un appello a tutti gli Italiani
Esortando gli Italiani a guardare ad'un futuro migliore e noi giovani a portare avanti le nostre idee sempre e comunque , perché il futuro è nostro e non di chi oggi ci dice sempre no!
SALUTO TUTTI
Paolo Pelini
Presidente
MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI
http://www.movimentoricercascientificaitaliana.org

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Gli studenti che Protestano contro il governo non rappresentano il pensiero di tutti

Post n°26 pubblicato il 15 Dicembre 2010 da paolopelini

A nome del Movimento Politico Movimento Ricerca Scientifica Italiana MRSI
con Questa Nota vorrei chiedere agli Organi di informazione Nazionali di essere un po' più precisi e meno generiche per quanto riguarda gli scontri avvenuti ieri Martedi 14/12/2010 nel centro della Capitale
da parte di facinorosi
e di non generalizzare come si è fatto dicendo la Protesta degli Studenti contro il Governo perchè quelle persone come più volte ho avuto modo di ricordare non rappresentano a fatto il pensiero degli studenti Italiani che vogliono studiare e tifano per una riforma che gli dia speranza per l'avvenire,m mentre rappresentano quella casta e baronia che vuole mantenere immutata la situazione di Statusquo delle nostre università per costringere i giovani che non si piegano alle loro volontà ad migrare dalla nostra PATRIA
Movimento Politico MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA MRSI
http://www.movimentoricercascientificaitaliana.org

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »