Creato da teneraeardita il 21/08/2006
poesie, racconti e quotidianità
 

chi c'è?

hit counter
 

Yoga

 

Bibi

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 
Citazioni nei Blog Amici: 25
 

Ultime visite al Blog

gioia271965cassetta2Giannizzerotto90kkrugamoon_rha_gaiog.marchisellagbassigpetriglia.sergiomatuomofranco.iovineninocroce67pgmmaLorenzAdd1979bvbtendePerturbabiIe
 

Ultimi commenti

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Un libro e un film..

 

teneraeardita

Min: :Sec

 
immagine
 

Torino, capitale del cioccolato..

 

I pregiati vini del piemonte

 
 

I grissini torinesi

 

Le nocciole del Piemonte

 

Il tartufo d'Alba

 

La toma di montagna

 

Bonet

 
 

zabaione al moscato e lingue di gatto

 

Bagna cauda

 

Tajarin

 

Risotto al bettelmatt

 
 

Brasato al barolo

 

 

« Regalare libriUna mia poesia »

Le politiche..

Post n°222 pubblicato il 19 Gennaio 2013 da teneraeardita

E'  difficile parlare delle prossime elezioni senza addentrarsi troppo nella politica. Qualcuno mi ha detto di recente che ognuno ha i governi che si merita. Sono una normale cittadina, accendo la televisione, sfoglio qualche giornale, senza accanimento. Al momento vedo politici troppo anziani, troppo corrotti, fuori dalla realtà, senza idee, senza voglia, senza vergogna, interessati solo alle loro poltrone. Non è populismo, è ciò che traspare, è l'impressione che trasmettono. E le leggi che hanno approvato e che approvano, insieme alla cronaca quotidiana di indagati e condannati ce lo confermano. Oltretutto in un momento di recessione e notevole crisi del paese. Penso che dovrebbero essere altre persone, più giovani e pulite, meno di numero e meno pagate, a governare con un pò più di umiltà. Non mi sento rappresentata in questo momento. Direi che qulcuno li ha sopravvalutati..Parlo con le persone, non li vogliono neanche sentir nominare. E non è anti-politica, è che avremmo bisogno di un'altra politica. La gente ha problemi seri, e loro fanno una campagna elettorale senza programmi. Questa è la caduta dell'Impero romano..E non è più una questione di destra o sinistra, il finto bipolarismo non convince più. La gente è stufa, tutta. Il problema è economico. l'economia non guarda il nostro benessere. Ma non si risolverà con questa classe politica. Temo che il peggio debba ancora venire. Secondo me la politica dovrebbe creare delle condizioni di qualità di vita delle persone, essere un esempio..non abbiamo nulla di tutto ciò. Il voto è una bellissima conquista, ma sta diventando un peso: votare, ma chi votare?

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/pennartistica/trackback.php?msg=11858000

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Scilli65
Scilli65 il 19/01/13 alle 18:49 via WEB
Nulla da replicare, tutto vero. Unico appunto: non facciamo le vittime, non subiamo passivamente, non recriminiamo su ciò che non abbiamo fatto. Nel bene o nel male dobbiamo essere noi i veri protagonisti della nostra vita. E non è una frase fatta, ma l'unica possibilità che abbiamo per non vivere da semplici mosche in questo letamaio. Tutti noi abbiamo o un parente o un amico che si troverà volontariamente o no in qualche lista: bene, facciamo pesare la loro scelta, inchiodiamoli alle loro responsabilità, non abbiamo paura a dirgli no in faccia, non abbiamo paura a togliergli il solito ns. sorriso di convenienza. Abbiamo una spina dorsale, qualcosa significherà.
 
 
teneraeardita
teneraeardita il 19/01/13 alle 20:21 via WEB
Nessun vittimismo, sono d'accordo. Però penso che anche se non ho una conoscenza personale con la persona candidata, sia tenuto a comportarsi bene senza essere pungolato. Controllerei cos'ha fatto dei nostri soldi, in seguito. Questo controllo è mancato, in Italia.Grazie del tuo commento, T&A
 
bussa3volte
bussa3volte il 19/01/13 alle 20:41 via WEB
E' così ! ...e quel che è peggio è che abbiamo perso il "diritto di lamentarci" perchè NON facciamo (o NON possiamo) nulla per venir fuori da una situazione di "aggressione" spavalda e costante alla nostra DIGNITA'... Quel che offende di più è l'atteggiamento arrogante di chi sa di avere acquisito un "potere" che lo mette AL DI SOPRA della "gente normale" e che nheanche il "voto" può scalfirlo... perchè il "porcellum" li rende intoccabili... ...E mi attanaglia anche il "senso di colpa" per NON aver fatto nulla (nel mio piccolo) di quello che FORSE avrei potuto...
 
 
teneraeardita
teneraeardita il 19/01/13 alle 21:03 via WEB
Il passato è passato. Guardiamo avanti: sicuro che non siano scalfibili? O vogliono farcelo credere? Escogitiamo qualcosa, senza il nostro voto non possono farcela, neanche con questa legge elettorale. Non ho la soluzione in tasca, ma non mi piace questo senso d'impotenza che ci pervade un pò tutti. il problema è che sta diventando un problema di sopravvivenza. Cerchiamo di guardare il mondo in generale, magari possiamo imparare anche dalla storia. Buon fine settimana.
 
lidermax.mv
lidermax.mv il 19/01/13 alle 21:45 via WEB
La prima cosa che mi viene da dire è che non possiamo aspettarci che siano quelli attaccati alle poltrone a cambiare la politica. A fare le rivoluzioni non siamo capaci: siamo l'unica nazione civile (?) a non essere nata da una rivoluzione. Quello che ci rimane, a nostro discapito, è una forza di sopportazione sovrumana. Ed è su quella che fanno affidamento i nostri governanti.
 
 
teneraeardita
teneraeardita il 20/01/13 alle 17:18 via WEB
L'ho notato anch'io, non siamo un popolo di rivoluzionari. Purtroppo non siamo solo gente che sopporta molto, siamo anche indifferenti e pigri ad occuparci della cosa pubblica con attenzione e criterio. Per questo penso che l'unica rivoluzione possibile sia quella interiore. E poi non tollerare più.
 
paf00
paf00 il 21/01/13 alle 10:14 via WEB
Io voto PD... credo che possa poi trovare un'intesa con i moderati per governare "meglio" l'Italia
 
 
teneraeardita
teneraeardita il 21/01/13 alle 17:21 via WEB
Se non è zuppa, è pan bagnato..
 
amoon_rha_gaio
amoon_rha_gaio il 21/01/13 alle 15:55 via WEB
il problema è che come novità siamo riusciti a produrre gente, se vuoi giovane, che segue le idee di chi è veramente populista. Non basta cavalcare il dissenso o dire che un tizio è giovane per proporsi come novità: spesso anche dietro il nuovo si nasconde nostalgia per il passato. Detto ciò concordo con te e più che esprimere in qualche modo il nostro dissenso con il voto non vedo alternative. Libertà è partecipazione. Ciao
 
 
teneraeardita
teneraeardita il 21/01/13 alle 17:26 via WEB
Hai ragione, giovane fuori non vuol dire giovane dentro, nè onesto o preparato. Bisogna sceglierli con criterio, i giovani. Però bisogna sceglierli.Onestie preparati. La nostra generazione di eterni eredi al trono, con un passato che non abdica mai e ci ha portati a questo punto, comincia a pesare. Ciao.
 
   
amoon_rha_gaio
amoon_rha_gaio il 22/01/13 alle 09:53 via WEB
sul fatto che manchi un ricambio e che si raggiungano posizioni di comando ad età da pensione non posso che darti ragione comunque. Buona giornata
 
calda.spiaggia
calda.spiaggia il 25/01/13 alle 16:33 via WEB
io penso che la classe politica sia lo specchio della nostra società. E' triste ma penso che sia così: il loro fallimento sia l'apice del fallimento di un intera cultura, la nostra.
 
 
teneraeardita
teneraeardita il 27/01/13 alle 20:28 via WEB
Sì, sono proprio del tuo stesso parere. Speriamo in un cambiamento delle persone.
 
dany82_db20082008
dany82_db20082008 il 12/05/14 alle 18:22 via WEB
Bella la storia delle scarpe mi è piaciuta non lo sapevo che nelle scarpe ci sono questi materiali tossici andiamo bene allora&#128515;bella la mole sono andato sia sopra con l'ascensore e'anche dentro al museo del cinema molto bello,ciao ciondoli d'amore&#128139;da Daniele.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963