« AMORE MIOL'ITALIA HA VINTO, VIVA... »

Post N° 20

Post n°20 pubblicato il 09 Giugno 2006 da capriccinauff

Sono stanca, stanca di tutto e di niente. Ho voglia di tante cose, ma so che nessuna mi soddisferebbe. Sono carica di responsabilità, forse troppe per la mia età. Sono stanca di essere adulta a 26 anni, di essere stata la prima per troppe volte, di avere fatto tutto troppo in fretta. Vorrei tornare indietro, al liceo, all'università, godere dei momenti, anzichè viverli come un necessario passaggio verso la meta. Vorrei camminare su una spiaggia senza pensieri, anzichè stare qui, tra scartoffie e responsabilità, a portare il peso di un'azienda e di un matrimonio difficile. Forse vorrei troppo, ma mi basterebbe vivere come gli altri della mia età. Peccato che io, per la mia ansia di vivere, abbia scelto di bruciare quelle tappe che ora mi mancano.

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/pensai/trackback.php?msg=1270611

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
maestroluigi
maestroluigi il 09/06/06 alle 23:34 via WEB
...un salutino... :-)
(Rispondi)
casssandraaa
casssandraaa il 10/06/06 alle 09:02 via WEB
Ciao piccola, in effetti l'ultima frase di questo tuo post fotografa esattamente quello che è successo. A volte è la vita a trascinarci, senza che neanche noi ci si possa opporre, in una specie di vortice in cui tutto avviene troppo in fretta o per forza, e noi possiamo solo cercare di tenere il passo, di conservarci il più possibili fedeli alle nostre aspirazioni, ai nostri sogni (e per sogni, non intendo i castelli in aria), altre volte siamo noi, che, per una sorta di smania, abbreviamo pericolosamente i nostri percorsi di vita. In entrambi i casi, tutto questo,fa si che il nostro io più nascosto, ci presenti un conto a distanza di tempo. Un conto in cui tutte le sottrazioni fatte, tornano moltiplicate esponenzialmente, per tutto il tempo trascorso così. Più è lungo l'arco di tempo trascorso, più il conto è salato. Tu sei molto giovane, qualunque cosa abbia determinato la tua condizione non è ancora impossibile risistemarla. Forse, sentendo così forte il bisogno di riportare in pareggio la contabilità della tua anima, ora è il momento giusto per cominciare a riordinare tutto. Una specie di inventario, approffittando del quale, buttare via gli scarti di magazzino che servono solo ad ingombrare, fare polvere, ed impedire i movimenti per sistemare tutto il resto. Comincia piano, considerando una per volta, le cose che fai ogni giorno, cosa vale veramente la pena di fare? Per cosa vale veramente la pena di darsi da fare? Non è un lavoro da poco, lo so. Ma a giudicare dalle tue parole è arrivato il momento di farlo. Ne hai la spinta interiore. Non fare quello che fai solo perchè devi, pensaci. Un bacio.
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

Ultime visite al Blog

cl_enkiwaitoorresalottergsLallaBeSdoppiamoCupidomaestroluigiwo_landChi.schifa.e.schifat
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom