Creato da great_ilariuccia il 21/10/2012
...Quello che mi passa per la testa...

Area personale

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

FACEBOOK

 
 
 

Ultime visite al Blog

 
pantoli.albertoMarilena63Telemaco973Whaite_HazeAVEt.manettiInterXionJUDA_KISSprofilo_indecenteBravoinbrevesols.kjaermayer_lanskimgf70Stolen_wordsAfroditemagicasybilla_c
 

Ultimi commenti

 
comunque adesso hai un po' paura ora che...
Inviato da: streamonio
il 10/07/2016 alle 15:42
 
Grazie :-)
Inviato da: great_ilariuccia
il 26/04/2013 alle 22:16
 
Grazie :-)
Inviato da: great_ilariuccia
il 26/04/2013 alle 22:15
 
Che bello leggere il tuo blog e cercare di conoscerti post...
Inviato da: airexodus
il 21/04/2013 alle 00:21
 
A me piacciono le forme prosperose.
Inviato da: sweetman2013
il 16/02/2013 alle 08:22
 
 

Chi può scrivere sul blog

 
Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 

 

 

M.

Post n°10 pubblicato il 08 Giugno 2013 da great_ilariuccia

Ti infili in un pensiero e non lo molli mai... Ti sento.
http://youtu.be/39vs_W8MTTU

Un giorno alla volta il nostro cuore ribelle non ha ancora imparato come finisce il film.
http://youtu.be/peYcGv7j9WY

I got my mind set on you.
http://youtu.be/8a4d8uQAgoM

Stay with you, feel like heaven
http://youtu.be/lYXZQ19KNkc

It's like you're always there in the corners of my mind.
http://youtu.be/4aQDOUbErNg 

 
 
 

Varie ed eventuali molto sparse

Post n°8 pubblicato il 06 Febbraio 2013 da great_ilariuccia

Non capisco come mai gli uomini a volte preferiscono sparire anzichè dire in faccia quello che pensano... Avresti potuto benissimo rispondere ai miei messaggi e dirmi perchè vuoi che io smetta di cercarti.

Per ogni uomo che se ne va ce n'è sempre uno nuovo che arriva... O una pecorella smarrita che torna all'ovile... E non sai come sono contenta di averti ritrovato, dopo che ho passato un anno a pensarti...

Odio gli uomini che non parlano chiaro: se non ti piacciono le ragazze dalle forme prosperose dillo subito... Non che ci parliamo assiduamente per qualche giorno e poi adducendo scuse assurde dici che le ragazze dalle forme prosperose non ti interessano.

 
 
 

Uomini poco chiari

Post n°7 pubblicato il 28 Novembre 2012 da great_ilariuccia

Odio gli uomini poco chiari.

27 novembre 2012
Io: "quando vieni in ufficio?"
Lui: "domani mattina Milano pom ufficio"
Io:  "domani sera pizza together?"
Lui: "ok... dipende che ora finisco uff... "
Io: "al max ci troviamo al solito orario così facciamo le cose con calma"
Lui: "va ben... ti aggiorno allora"

Oggi, 28 novembre 2012
Io: "attendo tue news...ma secondo me ce la facciamo stasera"
Lui: "mh... vediamo... sto aspettando i capi"
Lui: "e poi anche in tutta sincerità... sono un po' sfatto e poco di compagnia... e quindi preferirei domani sera..."
Io: "dillo subito allora..."

Ma io dico, porca paletta, cosa ti costava dirmi subito che è meglio domani sera anzichè girarci attorno?!? 

 
 
 

E-mail a L. (che non so se avrò mai il coraggio di spedire)

Post n°6 pubblicato il 24 Novembre 2012 da great_ilariuccia

Ciao L.,

sì, hai letto bene, ti ho chiamato per nome (cosa alquanto rara in questi 3 anni).

Ti scrivo, e stavolta lo faccio seriamente: questa non sarà una delle mail che ogni tanto ti scrivevo, in cui dicevo sempre le stesse cose e ripetevo sempre gli stessi concetti e alle quali tu mi rispondevi sorridendo e annuendo.

Ricordo ancora quella calda sera di fine agosto 2009 in cui ci siamo conosciuti: abbiamo chattato (anche parlando di argomenti un po' piccanti), poi ci siamo scambiati i numeri di telefono: onestamente pensavo che la cosa avrebbe lasciato il tempo che trovava e che non avrebbe avuto seguito.
Invece, il pomeriggio successivo, ho ricevuto un tuo sms (che mai mi sarei aspettata di ricevere) e da lì abbiamo cominciato a messaggiare (a volte anche stuzzicandoci a vicenda) finchè è stata lanciata la proposta di incontrarsi nel fine settimana, più precisamente la domenica pomeriggio. Prima di incontrarti ti pensavo e mi dicevo "ma chi me lo fa fare? E' molto più grande di me e soprattutto ha famiglia..." poi ho deciso di buttarmi per vedere come sarebbe stato l'atterraggio...

...è stato molto morbido, direi molto piacevole: un bacio e una mano sulla mia gamba e tutti i dubbi e le incertezze sono svaniti, lasciando il posto a nuove emozioni e sensazioni; ci siamo salutati con la promessa di risentirci, ma io non ho potuto fare a meno di scriverti "Vuoi vedermi ancora?" e la tua risposta è stata senza dubbio positiva, puntualizzando però di non farci coinvolgere sentimentalmente da questa cosa e di viverla con i piedi per terra.
Abbiamo così iniziato a vederci con una certa frequenza: il rapporto con te mi ha insegnato a vedere diversamente alcune cose che facevano parte della mia vita e ad essere un po' meno permalosa di quanto già ero, ma soprattutto sentivo il tuo supporto e la tua presenza. Cosa più importante però, era la sintonia che si era creata, i nostri pensieri viaggiavano sulla stessa lunghezza d'onda e pensavamo le stesse cose.
Mi hai anche fatto conoscere meglio (e amare ancora di più di quanto già non la amassi) Milano, la tua città.

E così sono trascorsi i giorni e i mesi, fino ad arrivare a quel fatidico giorno di marzo 2010 in cui mio padre mi diede la notizia della separazione tra lui e mia madre: è stata una pugnalata alla schiena, una doccia fredda... E tu, L., sei stata la prima persona in assoluto a saperlo. Silenziosamente mi sei sempre stato vicino e, anche se non lo dicevi esplicitamente, a modo tuo mi trasmettevi il tuo affetto e il tuo sostegno.

Il tempo è trascorso di nuovo e siamo giunti al primo anno della nostra conoscenza, tutto scorreva più o meno liscio e tranquillo: ci si vedeva un po' meno di prima ma sempre con la stessa voglia di passare momenti piacevoli e di svago insieme.

Poi è arrivato il 2011, il secondo anno della nostra conoscenza e l'anno della mia iscrizione all'università: il tuo sostegno, anche in questo caso non è mai mancato nonstante tu abbia avuto un lutto in famiglia. Purtroppo però, verso settembre, il nostro rapporto ha iniziato a dilatarsi: non per litigi o screzi, forse per un fatto "fisiologico" conseguente ad una quasi assidua frequentazione.

Ci siamo rivisti l'ultima volta il 27 gennaio 2012, dopo circa 3 mesi che non ci vedevamo più. Da lì in poi ci siamo sempre e solo parlati via sms o telefonicamente e il rapporto tra noi si è disteso ancora di più, forse ha iniziato a raffreddarsi. Hai dovuto anche affrontare l'improvvisa scomparsa di tua mamma e in quel caso io ti ho detto che per qualsiasi cosa sarei stata presente come tu lo eri stato con me fino a quel momento.
Poi c'è stato un momento di silenzio quasi totale: a quel punto, riflettendo su che strada stava prendendo il nostro rapporto, ho deciso di esporti il mio pensiero dicendoti che trovavo che i rapporti tra noi nell'ultimo periodo si erano un po' raffreddati e che se volevi ero disponibile a discutere della cosa da persone adulte e mature. La tua risposta è stata concorde alla mia ed ero contenta di sapere che tu vedevi le stesse cose che vedevo anche io.

Ultimamente ti ho proposto di rivederci e tu, nonostante abbia elogiato la mia propositività, hai lasciato cadere la cosa senza darmi una risposta.

In conclusione ti chiedo se secondo te è il caso di continuare il nostro rapporto o se è giunto il momento, dopo 3 anni, di proseguire ognuno per la propria strada.
Ho sempre avuto un po' di timore a chiederti una cosa simile perchè non volevo che le cose tra noi finissero (anche se prima o poi dovrà succedere) dato che per me tutto questo è importante ed è un pezzo di vita.

Ti saluto con una canzone di Claudio Baglioni, "Fotografie", che mi fa tanto pensare a te e mi fa venire in mente quella fotografia con te che io tanto vorrei...
Ti voglio tanto bene e non smetterò mai di volertene.

http://youtu.be/9a2untYwtwI

 
 
 

Liberazione

Post n°5 pubblicato il 21 Novembre 2012 da great_ilariuccia

Ci siamo inizialmente conosciuti qui sulla chat di Digiland a fine luglio ripromettendoci di sentirci e vederci dopo le ferie.
Dopo varie conversazioni e tira e molla da parte mia non ci siamo mai incontrati di persona.

Ti ho ritrovato una seconda volta sempre qui sulla chat, ed è successo come sopra.

Ti trovo per la terza volta in ancora qui sulla chat, riprendiamo a sentirci, ci conosciamo meglio e ci facciamo travolgere dalla passione: ci incontriamo anche di persona passando una bellissima serata e, dopo un paio di settimane, una toccata e fuga un tardo pomeriggio.

Poi qualcosa ha iniziato ad andare storto... Non ho accettato la tua paternale sul mio esame andato male, ma soprattutto come ti sei permesso di giudicare il metodo educativo dei miei genitori nei miei confronti!

Ieri, la probabile goccia che ha fatto traboccare il vaso: ti ha offeso il fatto che io ti abbia detto che sei logorroico.
Sì sei estremamente logorroico, egocentrico all'ennesima potenza e soprattutto hai la presunzione di essere perfetto e di conseguenza ogni cosa che tu fai è sempre perfetta mentre quello che fanno gli altri (compresa la sottoscritta) non va mai bene.
E poi a volte sei davvero irritante nelle parole e nei modi di fare ma, vista la particolare intesa tra noi sotto altri aspetti, ho sempre fatto finta di niente e sono sempre passata sopra a questo tuo modo di fare.

Alla fine, dopo qualche e-mail di litigio, siamo anche riusciti a fare pace...