Pensieri in Cucina

"Nella ricetta c'è tutto ....tranne l'essenziale" - (G.Marchesi)

 
 

ON LINE

 

ISTRUZIONI PER L'USO

Fate CLICK sulle foto per ingrandirle !!

 

ULTIME VISITE AL BLOG

claudiomirandamarcobaldinellinadiamattavelli.52alboaspanoantoAdeleSimioliagriflorsncpasqualetomaiuolo1macfelixlucio.colizziclabag70geniola.danieletorregiulia2004stefanosalvi1verdidgl8
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

ho apprezzato moltissimo questo articolo. Complimenti da...
Inviato da: diletta.castelli
il 07/10/2016 alle 17:24
 
Davvero molto interessante il mondo delle salse, bel post....
Inviato da: Mr.Loto
il 28/06/2016 alle 18:18
 
Grazzie!
Inviato da: Blog tendresse
il 31/07/2013 alle 09:25
 
Grazie Giorgia!! Mi impegneró a farlo, promesso!!
Inviato da: lucio.colizzi
il 10/03/2013 alle 15:01
 
Ciao Lucio! č da un pó che t seguo su ABC e volevo farti...
Inviato da: Giorgia
il 08/03/2013 alle 18:28
 
 

SECONDI 1

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Questo blog fa parte del gruppo i migliori blog! (ricette di cucina)

 

 

« Calamari ai pistacchi e ...Ravioli di verza rossa, ... »

Linguine con porro, salsiccia e prosciutto di cinghiale al profumo di salvia

Post n°76 pubblicato il 22 Novembre 2009 da lucio.colizzi
 

 

Ho imparato questo metodo per fare una salsa per la pasta da uno chef inglese. Poi sostituendo gli ingredienti opportuni è venuto fuori questo piatto mediterraneo.

Il metodo consiste nel preparare il fondo di cottura della salsa, metterlo sul fuoco e coprirlo con dell’affettato di qualità (prosciutto, guanciale, pancetta tesa o arrotolata) come se fosse un coperchio. Dopo questa prima copertura si copre ulteriormente con un normale coperchio. Vediamo cosa succede nella pentola. Il vapore di cottura rimane intrappolato tra il fondo ed il primo strato di affettato. Da quest’ultimo estrae tutto il sapore che ricade nel fondo inoltre l’affettato non si disidrata completamente rimanendo leggermente croccante grazie al secondo coperchio. A fine cottura, ovvero quando la pasta è pronta per essere scolata, non rimane che rimuovere l’affettato, tagliarlo a julienne e rimetterlo nella padella lasciandone una manciata per decorare il piatto ed accentarne la nota croccante.

Ovviamente ogni passaggio e ben descritto nella ricetta. Buon appetito!

 La ricetta

Per 4 persone procuratevi 400 gr. di pasta lunga (il formato sceglietelo voi, se trafilata al bronzo è meglio) 6 fette di prosciutto di cinghiale, 250 gr. di salsiccia fresca di cinghiale, un porro medio, uno spicchio d’aglio, un bicchiere di vino bianco o prosecco, un bicchiere di brodo vegetale (fatto con sedano, carota, cipolla), due foglie di salvia fresca, parmigiano reggiano grattugiato (almeno due anni di stagionatura),olio extravergine di oliva, sale e pepe qb.

 

 

  1. Se volete una versione più leggera, potete sgrassare la salsiccia di cinghiale bucherellandola e facendola bollire 15 minuti in acqua ed alloro.
  2. Fate imbiondire l’aglio nell’olio, aggiungete la salsiccia tagliata a pezzettini e la salvia. Cuocete a fiamma alta per 10 minuti, bagnate con il vino, fate evaporare un minuto
  3. Eliminate l’aglio ed aggiungete il porro tagliato a julienne
  4. Bagnate con il brodo vegetale, salate e coprite il tutto con le fette di prosciutto.
  5. Coprite ulteriormente con un coperchio, fate continuare a cuocere a fiamma bassa
  6. Cuocete la pasta
  7. A pasta cotta, eliminate il prosciutto dalla superficie della salsa tagliatelo a julienne e rimettetene la metà nella salsa stessa. Tuffateci dentro la pasta e saltate per bene
  8. Fuori dalla fiamma aggiungete una manciata generosa di parmigiano, saltate ancora e servite disponendo su ogni piatto ulteriore parmigiano ed il prosciutto croccante che avevate messo da parte. Chiudete con un filo d’olio.

 

 

Alla prossima…. 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/pensieriincucina/trackback.php?msg=8029780

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Utente non iscritto alla Community di Libero
Barbara il 23/11/09 alle 11:53 via WEB
complimenti per il blog. Hai mai pensato di farne un libro?? Se lo fai, io lo compro di sicuro .....
 
 
lucio.colizzi
lucio.colizzi il 23/11/09 alle 21:47 via WEB
si...magari in un'altra vita!
 
nino.dejosso
nino.dejosso il 24/11/09 alle 21:03 via WEB
La ricetta č interessante. Piuttosto hai dimenticato la "s" nella parola "prosciutto". Buona serata. Nino
 
 
lucio.colizzi
lucio.colizzi il 27/11/09 alle 08:23 via WEB
azz!! l'ho scritto con il "prosciutto" sugli occhi !! Grazie Ninoooooo
 
chiaracarboni90
chiaracarboni90 il 17/10/11 alle 14:33 via WEB
Avevo voglia di farmi un bel ragł... Grazie per le ricette cinghiale!
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: lucio.colizzi
Data di creazione: 27/12/2008
 

FOTOGRAFIA GASTRONOMICA

Il mio piatto dal titolo "Il Porcino di Mare" ha vinto il concorso nazionale fotografia gastronomica "anche l'occhio" 2007.

Il Porcino di Mare

 






 





 

 





 





 





 
 




 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31